Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

Mobilifici Aiazzone, Adico promuove la class action: istanza di fallimento per recuperare i soldi delle famiglie

(Mestre, 2 marzo 2011) Quasi 400 segnalazioni sul sito web dell’Adico in pochi mesi e altre centinaia di persone che si sono rivolte direttamente all’ufficio legale di via Volturno. Ma la vicenda del mobilificio Aiazzone ora potrebbe passare dalle pagine dei giornali a un’aula di tribunale perché l’Associazione difesa consumatori di Mestre ha deciso di promuovere istanza di fallimento contro l’azienda.

«Abbiamo deciso di esaudire la richiesta dei tantissimi veneziani e non che ci continuano a contattare quotidianamente chiedendo giustizia, perché non hanno mai ricevuto i mobili per cui avevano già versato l’acconto, li hanno ricevuti solo in parte o si ritrovano legati con contratti di pagamento alle finanziarie – spiega il presidente dell’Adico Carlo Garofolini –  siccome in questi casi l’unione fa la forza, invitiamo tutti i truffati da Aiazzone a contattare i nostri uffici per aderire alla class action». L’obbiettivo è quello di ottenere il rimborso di quanto sperso e, possibilmente, anche un risarcimento danni per una vicenda che ha rovinato la vita alle famiglie – centinaia solo in Veneto, dove Aiazzone ha un punto vendita a Conegliano – di tutta Italia.

Attualmente i 43 punti vendita del colosso del mobile fondato negli anni Settanta sono tutti chiusi, ufficialmente “per inventario sino a nuova comunicazione”, come si legge nell’home page del sito Internet: l’unico modo per mettersi in contatto con i negozi “per informazioni su consegne merce e assistenze post vendite è chiamare il numero 800.58.57.56: la telefonata viene registrata e una voce guida informa che l’utente sarà ricontattato prima possibile. Peccato che non accada. E anche sul fronte della situazione societaria si fatica a capire lo stato dell’arte: sul capo della Aiazzone pende già un’istanza di fallimento, presentata però da un colosso della produzione di mobili, la Valentini Arredamenti, e da altri fornitori. Per i dipendenti si prospetta la cassa integrazione, ma gli acquirenti truffati, che non sono creditori privilegiati, se non si muovono rischiano ancora di più di restare a bocca asciutta. «Invitiamo tutti a partecipare alla nostra class action anche per dare un segnale ai grandi imprenditori – conclude il presidente Garofolini – e cioè che non possono sempre fare affari sulla pelle delle famiglie».

Per informazioni e per aderire alla class action gli uffici dell’Adico sono a disposizione di tutti gli interessati in via Volturno 33, al numero 041.5349637 o all’indirizzo mail info@associazionedifesaconsumatori.it.

Scarica il Comunicato stampa

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico