Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

CAPARRE SPARITE. ADICO PRONTA A QUERELARE L’AGENZIA IMMOBILIARE MESTRINA. LA VICENDA DI UN SOCIO “RAGGIRATO”

MESTRE: Adico è pronta a querelare il referente dell’agenzia immobiliare La Fenice di via Castellana, a Mestre, il quale, come raccontato anche dalle cronache locali, ha tenuto comportamenti scorretti nei confronti di molti clienti. L”associazione segue da alcune settimane la vicenda di un socio che lamenta di aver consegnato una caparra all’agenzia ma di non aver mai avuto la casa. Questa la vicenda.

Nel mese di ottobre dello scorso anno S.D., 46enne cittadini moldavo, si è rivolto all’immobiliare di via Castellana per trovare un appartamento in affitto. L’agenzia ha proposto un appartamento a Mestre, zona Cipressina, e l’uomo lo ha trovato di suo gradimento. Così ha richiesto di poter sottoscrivere un contratto di locazione per potersi trasferire quanto prima nell’alloggio. Il referente dell’agenzia, senza aver fatto sottoscrivere il contratto di locazione e senza avere mai indicato il nominativo del proprietario dell’immobile, il 3 novembre di quest’anno ha chiesto al cliente il versamento di 1.920 euro a titolo di deposito cauzionale, rilasciando due distinte ricevute.

 Dopo la consegna degli importi richiesti, a S.D. è stato garantito che avrebbe potuto trasferirsi di lì

a qualche giorno nell’appartamento. Ma così non è stato. “L’immobiliare – conferma Carlo Garofolini, presidente dell’Adico, non  ha mai fatto sottoscrivere il contratto di locazione e non ha mai consegnato l’immobile, tanto è vero che il nostro socio ha dovuto trovare un’altra sistemazione”. S.D. si è recato più volte all’agenzia con sua a moglie e con un mio amico, senza ottenere nessun risultato.

“L’agenzia – continua Garofolini – non ha mai fornito alcun chiarimento prima sui motivi del ritardo, poi sulla mancata stipula del contratto di locazione e sulla consegna dell’immobile. Il referente ha cercato di addossare ogni responsabilità alla proprietaria dell’immobile ma il 46enne ha provato in tutti i modi di farsi restituire il deposito cauzionale. L’agenzia gli ha allora riferito di aver consegnato i soldi alla proprietaria della casa, ma senza fornire alcuna prova”. Il tempo passa, la cauzione non viene restituita, anche se l’uomo non molla. “A questo punto – prosegue Carlo Garofolini – , il nostro socio si è recato con il suo amico nella casa in cui teoricamente doveva andare ad abitare e ha chiesto ai vicini se l’appartamento in questione fosse libero. I vicini hanno invece riferito che l’appartamento era stato messo in vendita, mentre non risultava loro che la proprietaria volesse affittarlo. A questo punto l’uomo si è rivolto al nostro ufficio legale tramite il quale è stata intimata la restituzione dei soldi senza ottenere risposta. A questo punto, riteniamo che la condotta del personale dell’agenzia Immobiliare vada a configurare ipotesi di reato. Per cui abbiamo deciso di predisporre una denuncia querela per truffa e/o appropriazione indebita. Sappiamo che ci sono altri casi simili, li invitiamo a contattarci allo 041-5349637”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico