Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

COMPILA UN FOGLIO CON I DATI DELLA PROPRIA DITTA E SI RITROVA CON UN CONTRATTO DA 1.400 EURO PER PUBBLICITA’ NON RICHIESTA. AGENZIA DI VIAGGI DI SAONARA CHIEDE AIUTO ALL’ADICO GAROFOLINI: “SOLITA STRATEGIA, GIA’ SEGUITI DECINE DI CASI SIMILI”

SAONARA (PADOVA). A volte tornano. Con lo stesso nome, la stessa strategia e la stessa faccia tosta. Stiamo parlando delle società che, con escamotage di dubbia liceità, fanno firmare a ignari imprenditori veri e propri contratti onerosi camuffati da innocenti richieste di dati. Vittima dell’articolato “raggiro”, in questo caso, una agenzia di viaggi di Saonara che di recente ha ricevuto la chiamata di un recupero crediti con sede in Germania che intima la titolare al pagamento di circa 1.400 euro relativo appunto a un contratto di cui i diretti interessati non sanno nulla. In realtà – come successo in decine di altri casi seguiti da Adico e riguardanti in particolare la società Avron nei confronti della quale sono state inviate moltissime diffide – qualche tempo fa all’agenzia padovana è pervenuta una comunicazione da parte della società Newmediaservice che, per tipo di impostazione, poteva sembrare una lettera inviata dalla Camera di Commercio. In essa si richiedevano alcuni dati dell’azienda, in teoria solo per confermare la correttezza di quelli a disposizione dello scrivente. La titolare ha compilato il foglio e lo ha inviato firmato rendendosi conto solo ora di aver aderito del tutto involontariamente a un contratto per pubblicizzare la ditta in un sito semisconosciuto. E’ possibile che molte altre aziende siano cadute nel tranello anche nel padovano, come successo in provincia di Venezia qualche tempo fa. “Ci risiamo – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – Alcuni anni fa abbiamo seguito decine di casi di Avron con richieste d’aiuto provenienti da ogni parte d’Italia. Poi è apparsa un’altra società, la Dad Duschter sempre con sede all’estero in questo caso Bratislava, che si comportava allo stesso modo. Nel 2015 abbiamo avuto alcuni casi di Newmediaservice nella zona del Veneziano. Ora a quanto pare stanno battendo anche le zone del Padovano. Come associazione dei consumatori invitiamo gli imprenditori, soprattutto artigiani che sono le vittime preferite, a non compilare nessun foglio con richieste di dati sulla propria azienda o di farlo solo dopo un’accuratissima analisi del testo. Chi è caduto nel tranello può rivolgersi alla nostra associazione che, tramite il proprio ufficio legale, interviene chiedendo l’annullamento del contratto. Solitamente con questa azione il recupero crediti non si fa più sentire”.

 

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Patrocinio Gratuito
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico