Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

“DA DUE ANNI CON LA DENTIERA”, LA DENUNCIA DI UN 43ENNE MESTRINO NEI CONFRONTI DI IDEA SORRISO. VENTI PERSONE SI SONO RIVOLTE ALL’ADICO DOPO LA CHIUSURA DELLA SEDE MESTRINA.

MESTRE. Uno dei casi più clamorosi seguiti dall’ Adico riguarda un 43 enne mestrino che doveva subire sei estrazioni e un intervento di implantologia ma da due anni si ritrova invece con la dentiera. In realtà, però, più di qualcuno lamenta di essere stato curato male e di essersi rivolto ad altri studi per ricevere le terapie adeguate. Insomma, la chiusura definitiva della sede mestrina di Ideasorriso fa emergere molte situazioni di disagio che vanno oltre il lavoro mai eseguito o lasciato a metà proprio per la cessazione della struttura. In generale sono una ventina le persone che si sono rivolte all’Adico per farsi assistere nei confronti di questa clinica odontoiatrica “multipoltrona” che nel 2019 ha subito un vero e proprio tracollo andando a chiudere varie sedi sparse in Italia compresa appunto quella mestrina. Le cifre in ballo variano dai mille ai 15 mila euro: soldi già sborsati dai pazienti spesso tramite finanziamento ma impegnati per lavori eseguiti in parte o ancora non eseguiti. “Oltre a contestare il fatto di essere stati “abbandonati” – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – alcuni soci denunciano di aver subito cure non adeguate o errori di valutazione iniziale. Un 43enne mestrino ci ha raccontato di aver firmato un contratto da 7 mila euro per 6 estrazioni e quattro impianti. Quando è arrivato il momento dell’intervento, questo è stato eseguito da un medico diverso rispetto a quello che aveva visitato il paziente all’inizio. E, secondo quanto ci riferisce il nostro socio, il risultato è stato disastroso: da due anni porta la dentiera. Il fatto appunto risale al 2017 e dimostra che evidentemente un certo modo di lavorare alla fine porta alla crisi della struttura. Per quanto riguarda Ideasorriso di Mestre, riceviamo commenti contrastanti. La cosa certa è che, come spesso succede con le cliniche low cost, in queste cliniche si alternano bravi professionisti a persone meno capaci. Da sempre consigliamo di stare attenti alle strutture multi-poltrona che, pur garantendo costi inferiori rispetto a uno studio dentistico classico, hanno modi di agire che spesso lasciano a desiderare”. In questo momento l’associazione dei consumatori sta chiedendo a Ideasorriso di portare a termine i lavori pattuiti (ovviamente in un altro luogo dato che la sede mestrina ha chiuso i battenti) o di restituire quanto pagato. “A chi vuole contestare anche lavori mal eseguiti – conclude Garofolini – consigliamo di procedere con una perizia degli interventi subiti prima di iniziare qualsiasi azione legale”.

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico