Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

ADICO: occhio alla truffa dello specchietto rotto

Occhio alla truffa con lo specchietto, ovvero la truffa più utilizzata sulle strade per spillare euro agli automobilisti – avvertono dall’ADICO – inducendoli a pagare una somma per riparare al danno causato all’auto del truffatore, anche se in realtà la rottura delle specchietto non è mai avvenuta.
Si tratta di un trucco molto semplice – spiega l’ADICO – che consiste nel far credere all’automobilista che la sua macchina, abbia involontariamente urtato il retrovisore dell’auto di chi sta mettendo in atto la truffa.
La vittime della truffa sentirà il rumore di un colpo secco molto forte sulla propria carrozzeria, di solito sulla fiancata, (provocato in realtà da una pallina, un bastone, ecc…) dando l’illusione di un urto immediato.
Subito dopo entrano in scena i lampeggianti e un auto vi intimerà di fermarvi. Il conducente sostenendo che gli è stato rotto lo specchietto, indicando il suo retrovisore chiaramente già danneggiato vi convincerà ad un esborso di 100 o 200 euro senza mettere di mezzo assicurazione o vigili, magari anche con l’aiuto di “un compare”, pronto a testimoniare che è andata proprio così.
A questo la vittima paga, convinto di aver recato un danno, o per paura che dalla truffa si passi alla rissa.
Se vi trovate vittime di simili segnali quali colpo, lampeggianti, uomo minaccioso che chiede di accostare – suggerisce il presidente dell’ADICO, Carlo Garofolini – non fermatevi e chiamate la polizia dal cellulare restando all’interno della vostra auto.

197 risposte a “ADICO: occhio alla truffa dello specchietto rotto”

  1. Tito ha detto:

    E’ successo stamattina, stesse dinamiche raccontate dagli altri, lo specchietto dell’altra macchina era appena scheggiato, il mio no, come un ingenuo ho concordato di dargli I soldi. A questo punto prelevo da bancomat €.150, ma lui mi dice che erano 110, e come un imbecille gli do anche il resto! Ci si sente proprio rimbambiti a cadere in queste trappole. Se e’ utile il delinquente diceva di essere di Modena, e aveva fon se la moglie (?) Che a suo dire non stava bene, si toccava la pancia e mi pare di aver visto quella faccia in giro nella Barona, non ricordo dove. La truffa si e’ consumata a milano in via ettore ponti alle 10 circa.

  2. Giuseppe ha detto:

    Sono stato vittima a Torino in zona Barriera di Milano il truffatore aveva una Golf 4 serie colore grigio scuro corporatura grande barba incolta capelli corti evidente accento del sud specchietto lato guida danneggiato. Chiunque lo vedesse chiami le forze dell’ordine.

    Giuseppe Torino

  3. Ezio ha detto:

    Ieri stessa situazione di Tito.
    Anche la scena dei 150 euro diventati 110 che non ho integrato dopo le mie proteste. La mchhina era una Mercedes (smart???) nera. Mi sono convinto a pagare perché quando sono sceso dalla macchina ho verificato che il mio specchietto era piegato verso l’interno.
    Comunque sono dubbioso circa la dinamica dell’accaduto.

    • Giuseppina ha detto:

      Ieri è successo anche a me. Mercedes nera in Piazzale Lotto. All’inizio chiedevano 200 euro e poi erano disposti ad accontentarsi per 110. Per fortuna io ho insistito per fare la constatazione amichevole e a quel punto si sono dileguati.

  4. Pietro ha detto:

    Domenica 7 aprile 2019 ore 13 zona di Rovereto(Trento).Una giulietta romeo grigia,modello recente, che mi precede a circa 50m accosta improvvisamente sulla destra e si ferma.La carreggiata è larga ed io la sorpasso tranquillamente;in quel frangente sento un colpo secco molto forte. Il primo istinto è quello di fermarmi per controllare, ma non lo faccio, proponendomi di farlo appena possibile in qualche slargo. Mentre penso ciò sento strombazzare un clacxon, nello specchietto vedo la giulietta che avevo appena superato con alla guida un uomo giovane, barbuto, sicuramente italiano, che sbracciandosi mi intima di fermarmi!Improvvisamente capisco di essere “sotto attacco” e reagisco immediatamente proseguendo la guida e sventolando il dito indice in senso di diniego!No non ci casco!Dopo alcune centinaia di metri il personaggio,vista la mala parata,ad una rotonda svincola sulla sinistra e si dilegua.Del fatto ho fatto immediata segnalazione alle forze dell’ordine.

  5. Ferrero ha detto:

    Giovedí 11 aprile 2019

    Tra Carignano e Carmagnola (To)
    sento un colpo ma non ci faccio caso, una macchina mi segue facendo fari e suonando il clacson, accosto, tiro giú il finestrino e mi dice che l’ho urtato superandolo, scendo a controllare, sulla mia fiancata una strisciata nera gommata e il suo specchietto guidatore rotto.
    Biondo, calabrese, distinto, la macchina blu, ma modello e targa non saprei dirlo.
    Mi ha mandato in pappa il cervello, non riuscivo neanche a trovare il numero sul cellulare del posto di lavoro per dire che avrei tardato.
    Era gentile e disponibile voleva 350 euro, era praticamente dentro la mia auto che guardava nel portafoglio, parlava in fretta e nonostante avessi il CID in mano, alla fine è riuscito a farsi dare 120 euro, e mi ha anche stretto la mano.

    Sono passate sette ore, sono ancora frastornata ed incredula adesso.

  6. Antonio ha detto:

    Anche a me e mia moglie e successo a caserta in via valdi verso le 11 una smart nera dove dentro c era un uomo e una donna. Mi hanno inseguito e per fortuna me ne sono uscito con 40 euro ne voleva140.

  7. Daniela ha detto:

    Anche a me è successo. Parma, parcheggi del Conad Via Venezia. nel parcheggio mi si accosta un tizio molto arrabbiato sostenendo che gli avessi preso e quindi rotto il suo specchietto della sua nuova Mercedes appena comprata. Ti rigirano la frittata così bene che ti fanno davvero sentire in colpa. Ero sola e impaurita, purtroppo i graffi sul mio specchietto mi hanno ingannata (me li hanno fatti prima mentre ero a fare la spesa) quindi ho pensato davvero di avergli fatto un danno e come una scema ho pagato così in contanti 200€.
    Chiamate la polizia non fatevi fregare!
    Tizio sui 45 anni targa auto FV476BJ.
    Se lo trovate segnalatelo alla polizia!

    • Andy ha detto:

      Ciao
      E’ successo la stessa cosa a me oggi con la stessa macchina, una Mercedes grigio metallico, in Tangenziale a Padova, ma erano in 2 (si sono spacciati per Vicentini), uno sui 60 anni alla guida e l’altro tra i 45-50 anni, il quale è subito sceso dalla macchina ed incolpandomi del fatto mi ha ruotato lo specchietto per farmi credere alle loro fandonie. Ti mostrano gli annunci di on-line per l’acquisto dello specchietto, inizialmente volevano il 100%, poi vedendovi convinto di passare tramite assicurazione volevano solo il 50%, ma poi avevano fretta per “appuntamento” se ne sono andati.
      Segnalato e fatto denuncia alla polizia.

  8. Giusi ha detto:

    A me è successo sulla Milano Meda 30 aprile 2019. Stesse dinamiche: sento un botto alla macchina ma faccio finta di nulla. Poi una macchina mi dice di accostare che gli ho rotto lo specchietto. Mercedes nera targa FS478JN. era un signore ben distinto e gentile con a suo dire il padre alla guida che si era spaventato e non ha mai detto una parola. Io ho insistito nel fare la constatazione amichevole ma nessuno aveva la penna. Lui per primo si è proposto di chiamare i vigili che però sarebbero arrivati dopo 1 ora e io non volevo aspettare. Così ci siamo accordati per 100€.
    Chiamare sempre la polizia a qualsiasi sospetto!!!

    • pietro ha detto:

      ciao giusi! o trovato le stesse persone che hanno fatto la stessa truffa con la stessa auto e targa a un altra persona ieri pomeriggio. e un mese fa l hanno fatta anche a me con auto e targa diversa. probabilmente sono le stesse!!! per favore scrivimi che ti faccio ascoltare una registrazione del truffatore e magari riusciamo a incastrarlo. siamo già in 3 persone. cravattoriginal@gmail.com
      fammi sapere!!

  9. Chiara ha detto:

    Successo oggi a me a Prato in via del Castagno. Mi ha chiesto 150€ ma dopo aver chiamato mio padre che gli ha detto sarebbe arrivato in dieci minuti è scappato via con una scusa. Per fortuna ho chiamato a casa sennò ci cascavo anch’io. Era una ragazzo sui 35 anni basso con gli occhiali e guidava un Audi nera.

  10. Anna Rossi ha detto:

    Mi è appena successo sulla Vigevanese, appena oltre Corsico. Mi ha chiesto 78 euro perché aveva appena fatto un incidente e quindi sapeva quanto costava la riparazione, dicendo di essere di Cuneo. Macchina piccola, grigia, con una donna ed una bimba piccola, lui parlava con un forte accento meridionale. Ha deciso di lasciare perdere quando io ho tirato fuori ed ho messo a bordo strada il triangolo rosso di veicolo fermo: mi ha detto che non era mica un incidente, ha fatto inversione e se ne è andato!

    • Federico ha detto:

      Scusi se la disturbo per caso la donna in questione era incinta se se lo ricorda, perché oggi mi è capitato a me la stessa cosa ( un uomo – una donna – due bambine ) su una macchina grigia ( Ford – parabrezza rotto ) la truffa era del paraurti quella che è successo a me oggi all’altezza del Esselunga di Lorenteggio . Per caso lei è riuscita a prendere la targa.
      Grazie

  11. Ciro ha detto:

    accaduto a me oggi mentre tornavo dal lavoro da Pozzuoli. Sulla statale che solitamente percorro, una golf grigia metallizzata con alla guida un tizio e un passeggero donna di carnagione scura, palesemente zingari/sinti/rom. Mi pedinano per un bel po’ seguendomi a breve distanza, poi mi sorpassano e, una volta avanti a me, decelerano attendendo che sia io a sorpassarli. La strada è una statale larga a due corsie, quindi mi appresto per il sorpasso. Nel mentre sorpasso, mi accorgo che il guidatore abbassa il suo finestrino per lanciare qualcosa. Colpo netto di un sasso… capisco immediatamente cosa sta accadendo. E infatti poco dopo lampeggiante e l’auto che mi si affianca. Siccome mi è già capitato più volte di poter cadere in trappole simili (per fortuna sempre scampate), li mando a quel paese e proseguo senza accennare minimamente ad accostare. Si dileguano subito dopo alla prima uscita della superstrada. Mi raccomando: se non c’è evidente concorso o imprudenza da parte vostra che abbia potuto realmente arrecare un danno non fermatevi mai! Proseguite e, se vi seguono, dirigetevi in prossimità di una stazione dipolizia/vigili/carabinieri.

  12. Alessandro Voltolini ha detto:

    Mi è accaduta la stessa dinamica descritta. Auto andava pianissimo. Al sorpasso, sento un colpo e iniziano i lampeggianti con la richiesta di accostare. Proseguo e lungo e sempre inseguito. Alla fine mi fermo di fronte ad una abitazione. Specchio rotto. Prendo assicurazione. Andata male in quanto l’auto è a noleggio e quindi io non pago niente. Mi dice che è rotto solo il vetro, € 50,00, poi scende a € 30,00 vista la mia insistenza ad usare assicurazione. Poi € 20,00. Niente. Non concordo. Se ne va.

  13. Anna ha detto:

    Martedì 21maggio sono stata vittima dello specchietto mi a fregato gli ho dato,2da 50 ma sto bastardo mi fece vedere che erano 60 quindi gli ho dovuto dare altre 50€ in tutto sono stata i,,140€

  14. Chiara ha detto:

    Successo stamattina a Vercelli. Passo in una via con la macchina, sento un rumore ma guardo immediatamente lo specchietto destro e non vedo niente. Una macchina mi fa le luci, mi fa fermare, mi fa vedere il suo specchietto mezzo staccato e con vetri rotti, si avvicina alla mia macchina e inizia a dire di chiudere la faccenda li perché andava di fretta. Vedendomi indecisa, mi fa vedere una fattura della riparazione di uno specchio rotto (362,62€) dicendomi che la settimana prima gli era stato rotto da un’altra persona. Gli faccio credere di andare al bancomat a prelevare, trovo la polizia e mi rivolgo a loro. Il truffatore? Casualmente se ne é andato e non é più tornato. Anche i poliziotti mi hanno confermato che si trattava di una truffa.
    Era una punto bianca Abarth, alla guida un signore sui 30-35 anni del sud.

  15. Ferrario Renato ha detto:

    A me è successo ieri pomeriggio a Barlassina all’ingresso della Milano Meda, ero fermo perché le macchine davanti dovevano girare a sinistra per immettersi nella superstrada,all’improvviso sento un rumore forte nella parte posteriore della mia macchina, ho guardato negli specchietti retrovisori e non ho visto nessuno.Riparto dopo un centinaio di metri una macchina dietro mi suona , mi fermo , da una Peugeot 206 grigia scende un tipo dalla faccia poco raccomandabile sulla sessantina e mi accorgo che ha subito un intervento di tracheotomia.Il tizio mi dice che ho urtato il suo specchietto rompendolo.Mi fa presente che ci possiamo accordare per il danno con una certa cifra, al che gli dico che voglio fare la constatazione amichevole dopo avere tergiversato un po’ mi dice che ha fretta e se posso tornare l’indomani mattina.L’indomani mattina vado sul posto all’orario concordato ma del tipo nessuna traccia.

  16. Beatrice ha detto:

    Oggi è successa a mia mamma la stessa cosa. Milano, 7 Giugno 2019, Zona Piazza Tricolore, sente un forte botto e una macchina si accosta dicendole che le ha rotto lo specchietto. All’inizio si propone di fare la constatazione amichevole ma nessuno dei due ha la penna. La macchina era una Mercedes nera targa FS478JN con passeggero un ragazzo e alla guida suo padre, a suo dire spaventato. Gli dice che lo specchietto gli costa 300€ e che si poteva fare metà e metà. Mia mamma dice di non avere contanti con lei, lui le propone di andare al bancomat. Mia mamma non cede e si scambiano i dati per poi risentirsi. Riguardando lo specchietto nostro si nota un graffio provocato da chiave o da moneta e non certamente da urto. Segnalato alla polizia e in procinto di fare denuncia.

    • pietro ha detto:

      successo anche a me oggi. auto diversa a noleggio .ho registrato la voce. scrivi a cravattoriginal@gmail.com che ti mando l audio almeno possiamo vedere se è lo stesso. voglio che questo criminale abbia giustizia

    • pietro ha detto:

      ciao beatrice . ho trovato un altra persona con la stessa auto ad avere ricevuto la stessa denuncia. ho un audio del truffatore. se mi scrivi a cravattoriginal@gmail.com te lo faccio ascoltare, di modo che possimamo incastrarlo. anche io ho fatto denuncia e fin ora ho trovato altre 3 persone che hanno ricevuto la truffa da questi criminali

  17. pietro ha detto:

    truffa avvenuta oggi. stesso modus operandi, mentre scendo mi riga lo specchietto e lo chiude (non me ne ero accorto).
    erano padre e figlio a quanto diceva, il padre brizzolato sulla 60ina baffi, che sembrava timido tutto il tempo. la truffa è stata eseguita da un ragazzo alla sua destra, con barba incolta, sul 170cm, dice che fa il carrozziere a verona (penso che sia falso), e che lo specchietto elettronico costa 200 senza manodopera, 350 con manodopera. ho fatto la foto al libretto di circolazione e la macchina è noleggiata a axus italian, targa EL394EF station wagon pegeout 308 sw se non sbaglio.
    il tutto è avvenuto a via alserio 30 a milano.
    ho registrato la voce, quindi se vi è successo, scrivetemi all email per vedere se è la stessa persona. voglio che questi criminali paghino!

  18. pietro arrigoni ha detto:

    truffa avvenuta oggi. stesso modus operandi, mentre scendo mi riga lo specchietto e lo chiude (non me ne ero accorto).
    erano padre e figlio a quanto diceva, il padre brizzolato sulla 60ina baffi, che sembrava timido tutto il tempo. la truffa è stata eseguita da un ragazzo alla sua destra, con barba incolta, sul 170cm, dice che fa il carrozziere a verona (penso che sia falso), e che lo specchietto elettronico costa 200 senza manodopera, 350 con manodopera. ho fatto la foto al libretto di circolazione e la macchina è noleggiata a axus italian……
    il tutto è avvenuto a via alserio 30 a milano.
    ho registrato la voce, quindi se vi è successo, scrivetemi all email per vedere se è la stessa persona. voglio che questi criminali paghino! cravattoriginal@gmail.com

  19. Stefano ha detto:

    Venerdì 28/06 a Milano, provenendo dalla strada che costeggia l’Idroscalo e a poche centinaia di metri dall’ingresso all’aeroporto di Linate. Solita dinamica, una donna di mezza età alla guida di una punto prima serie ed un uomo di corporatura robusta e con barba, moro. Quando gli ho detto che se danno c’era volevo chiamare i carabinieri, lui si è fatto aggressivo sostenendo di essere lui un carabiniere. Mi ha invitato a spostare la macchina dalla strada, cosa che ho fatto; in realtà era un trucco per dileguarsi.

  20. Cinzia ha detto:

    Successo a Torino centro ieri. Pare usino un barra trasparente (plexiglas), la facciano sporgere oltre lo specchietto così, un auto che passa non la vede xchè prende la distanza con lo specchietto… Il colpo lo si sente x il plexiglas urtato… E di li vai con le richieste tipiche del modus operandi classico….. auto bianca con tettuccio nero, totale sborsato 450!!… 🙁

  21. Daiana Astolfi ha detto:

    Successo ieri anche a me, stessa dinamica, stessi personaggi, stessa auto e stesse scuse, come una cretina gli ho dato 150 €, ho dubitato della truffa ma non sapevo cosa fare, era tardi ed ero da sola e lontana da casa, mi sono sentita un’imbecille. Ha finto di chiamare la polizia, ma avevamo fretta entrambi e ci avrebbe messo un’ora ad arrivare, volevo fare la constatazione amichevole, ma ne io ne lui avevamo il cid in auto. Non ho parole!

  22. Ivan ha detto:

    Hanno tentato con me questa mattina. Milano davanti alla Virgin di p. Za Kennedy. Un ragazzotto di una quarantina d’anni., faccia da galera si affianca e mi dice che gli ho rotto lo specchietto. L’ho subito messo a tacere dicendo che non avevo visto nulla. Gli dico di accostare che verifichiamo, scendo con il cell in mano e la constatazione amichevole da compilare. Mi dice chi sto chiamando e faccio finta di parlare con una pattuglia dei vigili. Dico ok allora tra 3 minuti siete qui. Il tizio sale in macchina e scompare. Non conoscevo la truffa ma immaginavo qualcosa di strano vista la dinamica. Attaccate sempre se siete in dubbio.

  23. Giuseppe ha detto:

    Auto alfa nera 147, targata DJ499HH, Itri (LT) era ferma lato strada, ho sentito un botto , ma non mi sono fermato e capito subito, mi ha seguito fin dentro il paese, , mi sono fermato davanti alla farmacia , per vedere cosa facevano, sono un ex appartenente alle forze dell’ordine, sono sceso e ovviamente ho fatto subito la foto, gli occupanti hanno subito capito che li avevo fotografati hanno cominciato ad alterarsi , pacatamente ho detto loro che stavano arrivando i carabinieri, e se non avevano nulla da temere potevano aspettarli e chiarire con lor ovviamente sono andati subito via, secondo me erano zingari in cerca di qualcuno da spennare. Ho segnalato al 112 ed alla caserma locale le varie info per identificare questi delinquenti , anche se non servirà a nulla

  24. Federico ha detto:

    A me è successo a fine agosto a Lavinio Lido. Di sera verso le 21. Una Audi A3 nera targata CC314MM vede che prelevo al bancomat, si mette in posizione 200 metri dopo e mi spacca lo specchietto. Torno indietro, scendo e nella confusione ci casco e gli do i 140 euro che avevo prelevato con tanto di stretta di mano alla fine. Si tratta di “nomadi” siciliani esperti in questi raggiri, denunciati e segnalati subito dopo.
    Purtroppo se non ci si è mai passati ci si casca nella confusione del fatto e nella loro bravura nel compiere il raggiro

    • Federico ha detto:

      A quanto sotto aggiungo che alcuni tra i massimi esperti di truffe e danneggiamenti di questo tipo sono gli zingari camminanti siciliani, sono italiani, nomi italiani, tutti pregiudicati soprattutto per queste cose. A questi si aggiungono anche avanzi di galera più nostrani delle varie città. Basta fare ricerche su Google su questo tema è si apre un mondo

  25. Enrico ha detto:

    Ciao, successo anche alla mia compagna ieri h 15:40 circa alla rotonda dell’olmo Zona ind. Padova, volevano 250€ per lo specchietto rotto, Mercedes classe A grigia targa FV476BJ.
    Fortuna non ci hanno fregato.
    Hanno anche fatto finta di chiamare i vigili. Attenzione
    Stessa dinamica di Andy

  26. Antonio Cristaldi ha detto:

    Salve, stamattina è accaduto anche a me a S. Giovanni La Punta (CT) verso le 10,00. Ho sentito un rumore sul lato destro e dopo alcuni istanti una Opel Astra vecchio modello mi seguiva lampeggiando e invitandomi a fermarmi. Il conducente non è sceso dall’auto ma mi sono avvicinato io per capire cosa volesse. Mi ha spiegato che gli avevo scheggiato lo specchietto, ma davanti alle mie rimostranze mi ha minacciato che avrebbe preso il numero della targa. L’ho invitato a farlo senza problemi, e, a quel punto, si è lamentato che almeno avrei potuto chiedergli scusa. L’ho fatto, ed è andato via.

  27. Vincenzo ha detto:

    Anche a me è successo ieri a ponticelli napoli era una golf bianca 7 serie.a fatto un rumore al mio specchietto destro ..sono due uomini ben distinti.dicono che sono di Milano.ma in realtà non è vero facendo un controllo della targa risulta che il proprietario è di napoli.

  28. Federico ha detto:

    Ogni volta che leggete di qualcuno che fa queste cose e che è originario di Noto (SR) si tratta di zingari siciliani che girano in tutta Italia. Sono rimasti quasi solo loro a fare queste estorsioni

  29. Francesca ha detto:

    Proprio stamattina mi è successo sulla statale di Piossasco To. Un sorpasso tranquillo,un colpo, i fari..
    Accosto e un tipo sembrava rumeno con donna che sembrava di pochi mesi, stava con il cellulare e si toccava la pancia, abbiamo parlato un po’ voleva 140 € per lo specchietto che si muoveva e scheggiato da un lato,gli ho dato 50€.. mentre andavo via ho realizzato che il mio non era nemmeno spostato e che di questa cosa ne avevo sentito parlare tempo fa..ma lì al momento non mi è venuta in mente..quei soldi se li devono spendere in medicine..

  30. Marco ha detto:

    In questi giorni in zona Affori/Niguarda, precisamente in via Sbarbaro davanti al campo sportivo, staziona un tizio sui 50 anni con uno scooter e a bordo un ragazzino di circa 8-10 anni. Lo avevo già notato qualche giorno fa fermo sul ciglio della strada ma stamattina (passo di li tutti i giorni alla stessa ora) ha tentato il giochino con me. Appena gli sono passato a fianco ho sentito il “solito” colpo e la storia che si ripete..richiesta di 50€ per i danni allo specchietto. Gli ho fatto presente che è una storia vecchia, che lo avevo già visto prima e allora è risalito in sella e si è dileguato. La cosa vergognosa è che questo bastardo si serve del ragazzino per impietosire la gente dicendo che si è spaventato e che ha rischiato di cadere. Ho fatto segnalazione ai Vigili e ho scoperto ricercando in internet che i due erano già stati segnalati in zona Meda per la medesima truffa.

  31. io ha detto:

    per ora ho trovato 4 segnalazioni della truffa a milano, con auto ford station wagon noleggiata. sempre un uomo sulla 40tina che si finge meccanico di brescia e padre con baffi e capelli bianchi sulla 60ina. se vi capita sgnalatelo a cravattoriginal@gmail.com

  32. Ale ha detto:

    È capitato a me questa mattina all’uscita della tangenziale cavalcavia del Ghisallo. Auto lenta che accosta sulla destra, appena lo supero, sento come un sasso, poi mi si affianca e dice che l’ho stretto e strisciato. Sulla mia fiancata destra una strisciata grigia, come il colore della sua macchina. A bordo dietro una bambina. Lui accento milanese, circa 30 anni, ci fermiamo più avanti perché è quasi sotto casa sua. Piove, mi dice salga pure sulla mia. Il suo paraurti anteriore sinistro è danneggiato però è un carrozziere e ha preso la macchina di un cliente. Finge di chiamare i vigili, che dicono che arriveranno fra un’ora, accordate i se e’ una cosa piccola. Ci casco, bancomat, scambia un 50 con 10,gli do praticamente 200 euro. Ho capito che era una truffa, ma ho avuto paura, io ho 70 anni, la bambina cantava, mi hanno fregato quando invece andando al bancomat bastava chiamare il 112,ma mi sento in colpa io per essermi fatto imbrogliare come un deficiente

  33. Alessio ha detto:

    Superstrada Brindisi – Lecce Stesso modo di fare, ho solo detto seccamente che ero distante.
    Auto bianca.

  34. Gabriela ha detto:

    Mi è successa la stessa cosa venerdì a Genova stavo andando a prendere i figli a scuola passo vicino a un auto peraltro parcheggiata in doppia fila sento un colpo guardo nello specchietto retrovisore mi fanno i fari insistentemente mi fermo era un Mercedes bianco classe A sono due uomini uno alla guida che non e mai sceso l’altro un ragazzo giovane tra i 27/30 anni ben vestito di bel aspetto occhi azzurri mi fa vedere che a quanto pare gli ho rotto lo specchietto sinistro e la macchina è nuova quindi mi chiede 260 euro per riparare il danno io tentenno gli dico che possiamo usare l’assicurazione ma lui si preoccupa perché sarei andata a pagare di più salendo di classe quindi inizia a mettermi una gran fretta devo dargli i soldi perché lui deve andare a lavorare e poi ripartire mi dice che è di Bologna ma il suo accento è del sud non so di preciso di dove.. gli dico che non li ho e lui che mi dice chiamarsi Antonio mi risponde di fare bancomat che combinazione e proprio lì di fronte e io come una stupida prelevo i soldi glieli do e in un secondo spariscono nel nulla…. Non ho neanche preso la targa piango da venerdì per la rabbia!! Il tutto e successo alle 14.11 a Genova in via Fereggiano altezza careofur

  35. Alessandra ha detto:

    A me e successo ieri sera a Milano zona zara un auto bianca ,specchietto cerca su eBay e mi dice che gli devo 249 euro che il padre era carrozziere , io a quel punto gli ho spiegato la dinamica impossibile della cosa e lui mi ha iniziato a insultare in napoletano , purtroppo io non sono una calma e per sua sfortuna dopo che ho capito che mi voleva fottere ho iniziato a picchiarlo ed e dovuto scappare come un cane. Alto che dice di essere di Brescia zonal viale Zara altezza Esselunga Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico