Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

GARA DI SOLIDARIETA’, ECCO COME AIUTARE LE ZONE COLPITE DAL TORNADO

REGIONE VENETO La Regione del Veneto ha istituito un conto corrente bancario ufficiale per gli aiuti: “Emergenza tornado in Veneto 8/7/2015” IBAN: IT 57 V 02008 02017 000103827353 Banca UniCredit.

MIRA. “Attivazione conto solidarietà: per chiunque volesse effettuare dei versamenti volontari a favore delle persone colpite dall’evento atmosferico è stato attivato un c.c. dedicato. Codice iban: IT30X0200836182000103826448. Per le comunicazioni di danni subiti in ambito privato, si sta predisponendo la modulistica necessaria per una richiesta di indennizzo alle autorità competenti. Suggeriamo di testimoniare con fotografie, preventivi, fatture e quanta più documentazione i danni subiti e gli interventi in corso. Per ogni informazione e chiarimento, è attivo un numero di emergenza del Comune di Mira: Tel. 0415628254. EMERGENZA ABITATIVA: Sono in corso valutazioni tecniche dei danni alle abitazioni da parte dei tecnici comunali e dei Vigili del Fuoco con sopralluoghi per verificare l’agibilità delle abitazioni e degli immobili delle aree colpite. In caso di inagibilità delle abitazioni, comunicata dalle autorità, che impedisce la permanenza durante le prossime notti, contattare il medesimo numero di emergenza comunale: 0415628254. Altri contatti utili: Polizia Municipale: 0415628362 Vigili del Fuoco: 115 Carabinieri: 112”.

DOLO. “Emergenza maltempo, un conto corrente per chi voglia aiutare i cittadini colpiti dal fortunale. Il Comune di Dolo ha aperto, con l’appoggio di Banca del Veneziano – Agenzia di Dolo, un conto corrente dedicato all’EMERGENZA 8 LUGLIO per la raccolta di fondi da destinare ai cittadini colpiti dal maltempo. Le coordinate: RACCOLTA FONDI EMERGENZA 8 LUGLIO CODICE IBAN: IT52Y0840736080043000107194. La Banca del Veneziano non applicherà nessuna commissione sui bonifici o sui versamenti disposti dai donatori, anche direttamente alla cassa. La facilitazione è valida presso tutti gli sportelli della banca”.

PIANIGA. “Avviso: In relazione ai gravi fatti accaduti nella giornata di ieri, nella frazione di Cazzago di Pianiga, si avvertono tutti i cittadini che è stato aperto un conto corrente bancario per la sottoscrizione di aiuti in denaro destinati ai cittadini colpiti dalla calamità. Chi intendesse versare i contributi può farlo tramite i seguenti riferimenti: Banca Santo Stefano Agenzia di Pianiga Via Guido Rossa, 1 – 30030 Pianiga (VE) – Tel. 041/5781472 IBAN: IT68K0899036230019010000936 BIK: ICRAITRRRI0 INTESTATO A COMUNE DI PIANIGA CAUSALE: Comune di Pianiga Emergenza Tornado Cazzago”.

RACCOLTA FONDI DEL GRUPPO ALÌ. Parte la raccolta fondi dei supermercati Alì, Alìper e delle Profumerie Unix a favore dei cittadini dei Comuni di Pianiga, Dolo e Mira, colpiti dalla tromba d’aria. Con 100 punti della Carta Fedeltà ogni cliente Alì, Alìper o Unix, potrà contribuire ad aiutare chi è stato colpito da questa calamità naturale, donando 1 €. Il Gruppo Alì raddoppierà la donazione portandola a 2€. “In questo momento di difficoltà per molti cittadini dei Comuni di Pianiga, Dolo e Mira – dichiara il Presidente Francesco Canella – abbiamo deciso di scendere in campo coinvolgendo in questa “maratona solidale” tutti i nostri clienti e dipendenti, i quali con un piccolo gesto potranno insieme e con il nostro aiuto risollevare le sorti di chi è stato colpito dall’ennesima calamità naturale. Un piccolo gesto che risponde ad una grande urgenza di ripristinare la normalità”. Un modo concreto per aiutare la popolazione colpita dalla tromba d’aria, per aiutare a rialzarsi e a reagire, convinti che insieme si possa fare molto.

FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLA BANCA DEL VENEZIANO. È stato istituito un primo plafond di finanziamenti di 5 milioni di euro, a condizioni particolarmente agevolate, a sostegno delle famiglie e delle imprese colpite dagli eventi. I finanziamenti sono destinati a sostenere i costi dei danni causati alle famiglie, alle imprese, agli enti ed associazioni, ai loro immobili e alle loro attività. Per i clienti assicurati con la Banca del Veneziano, il consiglio di amministrazione, tramite il servizio Assicurazioni della Banca, intende anticipare al cliente l’importo che la compagnia assicurativa liquiderà a seguito degli ordinari accertamenti. Non è previsto un importo massimo per i singoli finanziamenti, ma questi saranno valutati di volta in volta in funzione delle esigenze specifiche della clientela. Soci, clienti e cittadini possono rivolgersi alle filiali della Banca del Veneziano, o anche direttamente alla Direzione Generale di Mira, per ottenere le necessarie informazioni e un intervento immediato.

10 MILIONI DA VENETO BANCA. Veneto Banca ha ritenuto di intervenire urgentemente stanziando 10 milioni di euro. L’Istituto ha attivato due specifiche linee di credito: Prestito Emergency per le famiglie e Finanziamento Emergency Imprese per le aziende delle zone colpite. I due finanziamenti messi in campo consentono di usufruire di un sostegno significativo a tassi di favore a fronte di danni di grande impatto. Il Prestito Emergency è finalizzato alla ricostruzione e al recupero delle abitazioni danneggiate e, novità in questo tipo di iniziative, anche degli autoveicoli, con importi erogabili fino ad un massimo di 30.000 euro. Emergency Imprese si rivolge alle aziende di ogni forma sociale e dimensione per finanziamenti fino a 150.000 euro.

ANTONVENETA-MPS STANZIA 15 MILIONI. Un sostegno immediato da Antonveneta-Mps per chi ha subito danni da maltempo nella Riviera del Brenta. “Insieme per ricostruire” è il plafond di 15 milioni di euro stanziato a vantaggio di imprese, enti e famiglie dei Comuni di Dolo, Mira, Pianiga. L’intervento è destinato a far fronte alle più immediate esigenze a copertura dei danni alle abitazioni private e alle infrastrutture produttive. Le condizioni sono di particolare favore e Antonveneta-Mps sta pianificando ulteriori forme di copertura per far fronte alle esigenze dei territori colpiti dalla calamità. Il prodotto consente di disporre celermente di un finanziamento a breve termine (con durata da 3 a 12 mesi). Per accedervi occorre una dichiarazione attestante i danni subiti e la documentazione di spesa. Ulteriori informazioni sono reperibili presso le filiali di Antonveneta-BMps.

10 MILIONI DA FRIULADRIA. FriulAdria Crédit Agricole comunica che è a disposizione della clientela un primo plafond di 10 milioni di euro finalizzato alla concessione di prestiti specifici dietro autocertificazione del sinistro subito. Le iniziative finanziabili vanno dalla ristrutturazione della casa, al ripristino della capacità produttiva dell’azienda o alla copertura dei danni subiti da semilavorati, impianti e infrastrutture con durate che possono arrivare a 72 mesi per i privati e a 60 mesi per le aziende di tutti i settori produttivi con possibilità di ulteriori 12 mesi di preammortamento. Particolare attenzione viene riservata anche agli operatori della filiera agroalimentare: tra le finalità del finanziamento, infatti, sono previsti sia gli interventi agli impianti e alle infrastrutture per il ripristino della capacità produttiva, sia la copertura dei danni alle colture causate dagli eventi atmosferici. Le principali caratteristiche dei finanziamenti proposti da FriulAdria possono sintetizzarsi nelle condizioni agevolate e in un iter deliberativo facilitato, con conseguenti tempistiche di erogazione rapide. I prestiti sono richiedibili, infatti, in tutte le filiali dietro autocertificazione del danno subito e del valore della mancata produzione. Prevedono, inoltre, un eventuale periodo di preammortamento fino a 12 mesi che consente l’avvio della restituzione del capitale a produzione ripristinata.

ACCORDO TRA UNICREDIT E COMUNE DI MIRA. Unicredit, in accordo col Comune di Mira, ha messo in campo un pacchetto di sostegno alle popolazioni colpite: sospensione per 12 mesi delle rate sui mutui ipotecari accesi e un pacchetto attivabile da famiglie e imprese, di finanziamenti agevolati chirografari ed ipotecari per gli interventi di recupero e ristrutturazione, oltre che il sostegno alle aziende agricole per i danni alle produzioni in corso». Inoltre il Comune di Mira e UniCredit, banca tesoriera, lanciano una raccolta fondi a favore della popolazione del territorio comunale che ha subito danni a causa della tromba d’aria che si è abbattuta sul veneziano. Sul conto dedicato per l’iniziativa (IBAN IT 30 X 02008 36182 000103826448) in cui far confluire le donazioni, non saranno applicate commissioni ai bonifici disposti dai clienti (on line, per cassa o con addebito in c/c) e dai non clienti (per cassa presso le nostre Agenzie).

Spunti tatti da veneziatoday.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico