Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

ADICO: dieci modelli TV di ultima generazione a confronto

Schermi sempre più grandi, sottili e definiti, una tecnologia in continua evoluzione e un mercato che non smette di crescere. Nel corso degli anni il televisore ha cambiato faccia, ma oggi come ieri rappresenta una tipologia di prodotto “sempreverde” in grado di prendere all’amo il portafoglio di molte famiglie italiane, soprattutto in vista della stagione natalizia ormai alle porte.
Merito di schermi sempre più ampi – in media da un minimo di 37 a un massimo di 50 pollici – che consentono di guardare la tv come seduti nella sala di un cinema, e di una tecnologia in costante evoluzione. Ultima in ordine di apparizione è la tanto attesa e acclamata visione 3D, la tv a tre dimensioni, ancora in evoluzione e di nicchia, ma sufficientemente attraente da contribuire a un calo dei prezzi delle tecnologie precedenti.
 
Internet in tv
Quella a Led, recentissima, e le più “vecchiotte” Lcd e plasma. Tutte arricchite dall’alta definizione nei diversi standard (Hd ready prima e Full Hd dopo) e dalla recente possibilità di connettersi direttamente a internet che fa entrare una parte dei contenuti web nel salotto di casa.
I televisori in altre parole non smettono di stupire, non solo dal punto di vista tecnologico ma anche da quello commerciale.
Nel 2009 in Italia sono stati venduti circa 5,8 milioni di pezzi e per il 2010 la stima si aggira intorno ai 7 milioni complessivi, in crescita quindi del 20%.
Se una parte di queste performance è merito dell’avvento del digitale terrestre e dello switch-off, il passaggio dalla televisione analogica a quella digitale che ha spinto molte famiglie a disfarsi del vecchio apparecchio e comprarne uno nuovo, è vero che l’innovazione tecnologica rappresenta l’altra faccia della medaglia. Ma come orientarsi?
Nella ricerca del nuovo televisore sapere riconoscere le diverse tecnologie è fondamentale. Ma non basta. Le reali prestazioni di un apparecchio si scoprono soltanto vedendolo in funzione.
 
Il confronto
A prescindere da qualsiasi caratteristica, tutti i prodotti presi in considerazione hanno una risoluzione Full Hd (pari a 1920×1080), che ha ormai quasi soppiantato il vecchio standard Hd ready (1280×720), e possiedono un decoder digitale terrestre integrato (è obbligatorio per legge dall’aprile 2009).
Messi in funzione gli apparecchi monitorati si sono comportati in modo molto diverso e in tre hanno meritato il podio soprattutto grazie ai lusinghieri risultati ottenuti nella valutazione della qualità delle immagini.
In fondo alla classifica l’unico plasma del campione, risultato scarso sia  per il suono, sia per i consumi energetici: 197 watt a pieno regime, il livello più elevato dell’intero campione.
 Se prima occorreva mettere in conto una spesa complessiva di minimo 2mila euro fra televisore, lettore BluRay 3D e occhialetti speciali, oggi se ne spendono circa 1.500, il 25% in meno. Alcuni produttori inoltre – Samsung e Sony per esempio – offrono il pacchetto completo che oltre a tv e lettore, comprende diversi paia di occhialini e alcuni titoli cinematografici recenti.
Un aspetto prima trascurato che costringeva i consumatori ad acquistare separatamente sia il lettore specifico sia gli occhialini supplementari in base al numero dei componenti della famiglia, con una spesa non indifferente.
Attenzione, però. E' presto per buttarsi a capofitto nel mondo delle tre dimensioni. I prezzi infatti rimangono ancora abbastanza elevati per un’utenza di massa (si parte da 1.300 euro). La tecnologia inoltre è ancora al debutto, quindi non pienamente matura. Basti sapere che ad oggi non esiste uno standard 3D condiviso e adottato da tutti i produttori, come invece avviene per l’alta definizione.
Un fattore che rende difficile districarsi fra televisori che riportano diciture tipo 3D ready, 3D compatibile o 3D attivo.
Nella tabella sottoriportata ecco i giudizi relativi alle prove su qualità del suono, facilità d’uso, consumi e giudizio finale dei 10 modelli, è pubblicato integralmente dal settimanale dei consumatori.

Philips
40PLF7605H
Prezzo: 799 euro
Display: 40’’
Tecnologia: Led (Edge)
Qualità immagine: Buona

Sony
KDL-40NX700
Prezzo: 999 euro
Display: 40’’
Tecnologia: Led (Edge)
Qualità immagine: Ottima

Samsung
UE40C6700
Prezzo: 899 euro
Display: 40’’
Tecnologia: Led (Edge)
Qualità immagine: Buona

Samsung
LE40C630
Prezzo: 589 euro (pixmania)
Display: 40’’
Tecnologia: Lcd
Qualità immagine: Media

Toshiba
40SL733
Prezzo: 696 euro
Display: 40’’
Tecnologia: Led (Edge)
Qualità immagine: Buona

LG
42LE5310
Prezzo: 625 euro
Display: 42’’
Tecnologia: Led (Edge)
Qualità immagine: Media

Sharp
LC-40LE810E
Prezzo: 800 euro
Display: 40’’
Tecnologia: Led (Edge)
Qualità immagine: Media

Sony
KDL-40EX600
Prezzo: 699 euro
Display: 40’’
Tecnologia: Led (Edge)
Qualità immagine: Media

Panasonic
TX-PF42G20S
Prezzo: 899 euro
Display: 42’’
Tecnologia: Plasma
Qualità immagine: Media

Grundig
Fine Arts
Prezzo: 1.099 euro
Display: 40’’
Tecnologia: Led (Edge)
Qualità immagine: Media

4 Commenti alla discussione “ADICO: dieci modelli TV di ultima generazione a confronto”

  1. 8 agosto 2011 alle 09:53

    VORREI SAPERE QUAL’E’ IL MIGLIOR ACQUISTO QUALITA’/PREZZO PER UN LED 37 O 40 POLLICI CON E SENZA INTERNET? HO SAPUTE CHE LE TECNOLOGIE A LED SONO DUE E’ VERO? IN COSA SI DIFFERENZIANO E QUALE E’ MIGLIORE, ( ILLUMINANIONE LED A CORNICE O CHE SEGUE L’IMMAGINE). GRAZIE TANTE

  2. 15 novembre 2010 alle 12:34

    Grazie Massimo del consiglio, mi era preso un accidenti avendo appena approfittato dell’offerta unieuro per l’acquisto on line di un televisore Panasonic al plasma 46″ 600 hz che vorrei regalare a mio marito (e a me ) per Natale. L’acquisto è stato fatto dopo una lunga indagine presso i negozi e presso i diversi siti che fornivano spiegazioni e mi sarebbe veramente dispiaciuto se .. non avessi capito nulla di quanto letto. Spero non sarà troppo difficile da usare così coem ho visto essere per il mod 3D della LG per l’uso del quale ci vuole un ingegnere e non un comune mortale!

  3. 14 novembre 2010 alle 20:24

    Io sulla classifica avrei un po di perplessità, per due cose 1° o si guarda il consumo e la semplicità o la qualità….e a mio avviso se si guarda alla qualità i plasma sono ancora nettamente superiori e non prendono in considerazione tra i modelli della panasonic 600hz premiati come miglior televisore dell’anno a livello mondiale….
    per finire io se compro un tv guardo la qualità, per la semplicità ci guarderà un anziano che con la tecnologia sono un po arretrati e per i consumi (sono irrisori per un uso quotidiano di sei ore risparmi 12 euro all’anno)..
    Quindi a mio avviso comprate plasma , costano meno perche la moda è 3D e oled( quindi si pagano) ma non c’e paragone in caso di qualità VIVA I PLASMA PANASONIC (rapporto qualità eccezionali)

  4. 14 novembre 2010 alle 18:52

    Questa è senz’altro un consiglio importante e ben accetto in quanto spesso si resta perplessi di fronte al numero di offerte di ogni tip che servono solo a rendere quelle poche idee chiare che uno ha, confuse e inconcludenti (rimani talmete perplesso che non sapendo cosa scegliere non scegli).
    Grazie!

Rispondi

Ricevi un avviso via mail se ci sono nuovi commenti a questo articolo (potrai modificare o cancellare in ogni momento l'iscrizione ai commenti seguendo le indicazioni che troverai nelle mail di notifica)

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti.


Oppure iscriviti senza commentare.

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Patrocinio Gratuito
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

VIDEO

Tutti i video di Carlo Garofolini, Presidente di Adico