Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

Diritto al recesso: i termini entro cui far valere il diritto

Perché un contratto sia conforme alla legge deve essere inserita in maniera ben evidente la clausola inerente il diritto di ripensamento (o recesso) – si legge nella nota dell'ADICO.
Ecco allora una serie di consigli ed informazioni utili, realizzate dagli esperti dell'ADICO, per aiutare il consumatore a comprendere correttamente ed in maniera semplice la normativa sul "recesso".
Infatti l’acquirente può recedere dal presente acquisto comunicando per iscritto all’indirizzo del professionista a mezzo lettera RACCOMANDATA A.R. entro 10 giorni lavorativi dalla firma del presente contratto (oppure con telegramma, telex, posta elettronica o fax, da confermare entro le 48 ore successive). Qualora in possesso della merce, essa dovrà essere restituita entro 10 giorni a proprie spese all’indirizzo del professionista.
La ditta, entro 30 gg. dal ricevimento del recesso dovrà restituire al consumatore tutte le somme ricevute, pena la denuncia alle Autorità amministrative.
Qualora la ditta non abbia fornito al consumatore l’informazione sul diritto di recesso oppure l’informazione non fosse stata corretta i giorni entro cui poter effettuare il recesso diventano 60.
Il venditore, può richiedere al consumatore, che ha esercitato il diritto di recesso, il pagamento delle spese accessorie purché queste siano indicate in contratto in maniera analitica.
 
Per contratti stipulati fuori dai locali commerciali (D.Lgs. n.206/05 ast. 45 e seguenti) si intende:
  1. vendite porta a porta
  2. visita del professionista al domicilio del consumatore, sul luogo di lavoro o di studio o di cura (ma solo per esigenze personali)
  3. per strada
  4. durante gite organizzate per scopi promozionali
Sono ESCLUSI dai contratti stipulati fuori dai locali commerciali
  1. Contratti di valore inferiore ai 26 euro
  2. Acquisto di beni immobili
  3. Valori mobiliari (azioni ecc…)
  4. Assicurazioni
  5. Fornitura di prodotti alimentari o bevande o di altri prodotti di uso domestico corrente consegnati a scadenze frequenti e regolari 
I TERMINI PER “RIPENSARCI”
  • 5 giorni per i fondi di investimento chiusi.
  • 7 giorni per i valori come azioni, obbligazioni, titoli di stato, fondi di investimento aperti, ecc., venduti fuori dai locali commerciali o a distanza.
  • 7 giorni per tutti i contratti stipulati per via telematica mediante l’uso della forma digitale.
  • 10 giorni lavorativi per i contratti firmati fuori dai locali commerciali (per strada, in albergo, a casa, ecc.)
  • 10 giorni lavorativi per i contratti a distanza (per corrispondenza, televisivi, via internet, per telefono, ecc.)
  • 10 giorni lavorativi per i contratti di multiproprietà , anche se firmati nella sede dell’agenzia immobiliare.
  • 14 giorni per i contratti a distanza aventi per oggetto servizi di natura bancaria, finanziaria e assicurativa.
  • 15 giorni per recedere da un contratto bancario di deposito se la banca decide una diminuzione del tasso di interesse corrisposto al cliente.
  • 30 giorni per le polizze vita acquistate a distanza
  • 60 giorni per i contratti stipulati fuori dai locali commerciali, quando sul contratto non figura alcuna informazione sul diritto di recesso, oppure l’informazione è stata data in modo non corretto (es. con carattere più piccolo oppure poco chiaro).
  • 90 giorni per acquisti fatti a seguito di un’offerta telefonica, televendita o internet, se il fornitore non ha dato tutte le informazioni sul diritto di recesso e sul prodotto.   

103 risposte a “Diritto al recesso: i termini entro cui far valere il diritto”

  1. beatrice ha detto:

    buongiorno vorrei una risposta alla mia domanda.due anni fa sono andata a vedere, ripeto a vedere dei mobili su misura in un negozio a titolo informativo visto che era la prima volta che entravo in quel negozio..e avevo sentito che avevano dei mobili di una certa qualità siamo entrati per ogni cosa che chiedevo mi davano informazioni gentilmente poi dopo alla fine ci siamo seduti in ufficio per parlare dei mobili e ogni cosa mi faceva firmare. el che mi sono fata la domanda e normale?e lloro dicevano que era solo a titollo informativo de non preocuparmi che e una prassi que si fa con tutti. arrivo a casa e mi accorgo che in piccolo c era scritto che se dovese non volere piu niente dovrei versare il 25 percento del importo a lloro…..dopo più meno qualche giorno mio marito chiama e gli chiede se si puo annullare tutto perchè sono troppi soldi e io ho perso il lavoro.lloro gli hanno risposto con aroganza che non possiamo tirarci indietro!!!!!!!e che quello que abbiamo firmato era un mini contratto….. cosi ho lasciato estare.pero ora non so come pagare.cosa devo fare??? ho diritto al reccesso senza pobremi in futuro????vi chiedo di rispondermi al piu presto grazie

  2. Pippo ha detto:

    Salve, vorrei sapere se il diritto di recesso è applicabile anche per contratti firmati all’interno di locali commerciali….grazie

  3. Giuseppe ha detto:

    Mi chiamo Giuseppe e ho un problema il giorno 22/04/2013 ho visto una pubblicità
    In tv della vendita stufe a pelet e così o chiamato e mi anno mandato un venditore
    Che gli ho fatto un po’ di domante .cosi poi abbiamo fatto un contratto con il finanziamento e a voluto 200.00€ di acconto ma dopo 15giorni il finanziamento non
    e stato accettato ma l’assegno l’anno incassato lo stesso .io posso richiedere la ristituzione dell’assegno grazie a presto aiutatemi

  4. Simona ha detto:

    Salve, abbiamo acquistato una cucina. Il piano cottura ed il lavello, che ci sono stati montati sono di quelli lucidi bianco anticato, non sono quelli che avevamo visto e richiesto. Volevamo quelli color avena fragranito (non materiale lucido). Questo tipo di contratto può essere considerato come vendita a distanza? In quanto non abbiamo potuto vedere il prodotto, ma solo un modello simile che era in esposizione dal mobiliere. Se si possiamo optare per il diritto di recesso? Art.48 del Codice del Consumo dice che il recesso è escluso nel caso in cui le prestazioni sono già state eseguite. La merce ci è arrivata e noi inizieremo a pagare tramite finanziamento. Il finanziamento può essere considerato come prestazione eseguita, in quanto ora il debito lo abbiamo con la finanziaria e non più con il mobiliere?
    Grazie Simona

  5. annunciata ha detto:

    Il 10 gennaio ho concluso un contratto tel. con eni luce e gas chiedendo espressamente “prima di far partire il contratto voglio il cartaceo”.
    Il 15 gennaio ho spedito una RR per rescindere il contratto allegando anche la copia NON FIRMATA del cartaceo.
    Da allora l’unica cosa che ho ricevuto è una fattura triplicata rispetto al mio consumo abituale e rispedita al mittente (eni) con la scritta “nessuno vi ha autorizzato ad emettere fatture a mio nome”.
    Contattati tel. mi rispondono che stanno elaborando la mia pratica e che hanno tempo 30 giorni per farlo, ma dal 15 gennaio ad oggi di giorni ne sono passati 50!!!
    Cosa posso fare? grazie giuseppe

  6. ROSSELLA ha detto:

    Ho stipulato un contratto con la ditta tecno impianti per un condizionatore e loro dopo un po di giorni mi telefonavano dicendomi che mi recedevano il contratto loro come ditta e che mi hanno mandato una raccomandata che ancora devo ricevere voglio sapere se sono in regola oppure no

  7. giuseppe ha detto:

    SONO UN COMMERCIANTE , VORREI SAPERE COME POSSO DISDIRE ORDINI DI FORNITURA DI CAPI DI ABBIGLIAMENTO PER LA PROSSIMA STAGIONE A/I 2013- 14,DATO CHE LA GRAVE CONGIUNTURA ECONOMICA MI HA MESSO IN GINOCCHIO ,CON QUESTO MOTIVO L’AZIENDA FORNITRICE PUO’ NEGARMI TALE RICHIESTA? (VISTO CHE SONO PASSATI MEDIAMENTE PER OGNI ORDINE 4 MESI.SPERO POSSIATE INDICARMI COME AGIRE PER SALVARE IL SALVABILE. CORDIALI SALUTI

  8. Marco ha detto:

    Buonasera sei giorni fa mia mamma dopo essere stata contattata via mail da un mobilificio per degli incentivi è andata con mia moglie a vedere lo show room e ha firmato un contratto per due cucine una sua e una per mia moglie dando una caparra di 2000 euro anche se loro ne chiedevano 8000 ma mia mamma non aveva dietro il secondo libretto per gli assegni…il giorno dopo io ho saputo che la cucina a me e mia moglie non servirà più perchè ci dobbiamo trasferire e abbiamo immediatamente telefonato per avvertire il mobilificio per confermare la cucina di mia mamma e chiedere la disdetta per l’altra ma ci hanno risposto che mia mamma deve comunque pagare i 10.000 euro della seconda cucina anche se non sono state prese misure e anche se la consegna è prevista tra due mesi e se proprio le faranno un contratto aperto in cui mia mamma si impegnerà a comprare in due anni il corrispondente di 10.000 euro…il comportamento ci sembra oltremodo scorretto ma come possiamo muoverci per annullare la cosa, se possibile non perdere la caparra ma soprattutto non far trovare la mamma ingabbiata in un contratto capestro.?..Grazie..

  9. chiara ha detto:

    Buongiorno, ho acquistato una porta dalla ditta che ha fornito gli infissi all’impresa della mia casa nuova, in quanto quella montata era troppo grande. La ditta, fidandosi dei disegni in suo possesso di tutto il cantiere mi ha proposto una porta (sulla quale ho fatto un minimo di contrattazione) e abbiamo concordato un prezzo su un contratto che non cita il diritto di recesso. Pago con bonifico bancario un anticipo di 250 euro su un totale di 550. Dopo 40 giorni dall’ordine vengono due operai a montare la porta e non va bene, nel senso che era al contrario ed impossibile da montare. Sento la ditta che mi conferma di rifarmene un’altra (con l’occasione concordiamo di ridurre la porta di 10 cm perchè avrebbe battuto contro i mobili presenti). Passano altri 40 giorni e su mio sollecito arriva un’altra porta consegnata da altri due operai che tentano di montarla, ma anche questa non calza e per montarla dovrei fare dei lavori in casa, quindi la riportano indietro. A questo punto io e mio marito decidiamo di non confermare più la porta e inviamo una mail (primi di agosto) dove spieghiamo le nostre ragioni e chiediamo la restituzione della caparra. Oltre alla mail chiamiamo anche gli uffici della ditta, ma la titolare è in ferie e quindi lasciamo detto alla segretaria. Ultima settimana di agosto, proviamo ripetutamente a chiamare ma la titolare non si fa trovare, poi con la minaccia di rivolgerci all’avvocato ci richiama e cerca di proporci ancora un’alternativa. Noi però non vorremmo finire l’acquisto e avere indietro la caparra. Come possiamo fare? Che diritti abbiamo? Grazie per la vostra risposta. Chiara Quaglia

  10. chiara ha detto:

    Buongiorno, ho acquistato una porta dalla ditta che ha fornito gli infissi all’impresa della mia casa nuova, in quanto quella montata era troppo grande. La ditta, fidandosi dei disegni in suo possesso di tutto il cantiere mi ha proposto una porta (sulla quale ho fatto un minimo di contrattazione) e abbiamo concordato un prezzo su un contratto che non cita il diritto di recesso. Pago con bonifico bancario un anticipo di 250 euro su un totale di 550. Dopo 40 giorni dall’ordine vengono due operai a montare la porta e non va bene, nel senso che era al contrario ed impossibile da montare. Sento la ditta che mi conferma di rifarmene un’altra (con l’occasione concordiamo di ridurre la porta di 10 cm perchè avrebbe battuto contro i mobili presenti). Passano altri 40 giorni e su mio sollecito arriva un’altra porta consegnata da altri due operai che tentano di montarla, ma anche questa non calza e per montarla dovrei fare dei lavori in casa, quindi la riportano indietro. A questo punto io e mio marito decidiamo di non confermare più la porta e inviamo una mail (primi di agosto) dove spieghiamo le nostre ragioni e chiediamo la restituzione della caparra. Oltre alla mail chiamiamo anche gli uffici della ditta, ma la titolare è in ferie e quindi lasciamo detto alla segretaria. Ultima settimana di agosto, proviamo ripetutamente a chiamare ma la titolare non si fa trovare, poi con la minaccia di rivolgerci all’avvocato ci richiama e cerca di proporci ancora un’alternativa. Noi però non vorremmo finire l’acquisto e avere indietro la caparra. Come possiamo fare? Che diritti abbiamo? Grazie per la vostra risposta. Chiara Quaglia

  11. patrizia ha detto:

    buonasera ho un problema ho stipulato un contratto via internet per la web cube in data 09/09/2013 ed ho esercitato il diritto di recesso in data 14/09/2013 quindi dopo 5 giorni dopo avere telefonato al call center della 3 dove mi hanno spiegato che avevo questo diritto e come poterlo esercitare, inoltre mi hanno mandato loro stessi un corriere per ritirare la web cube, cosa che è avvenuta oggi alle ore 15,00 circa. questa sera stessa mi telefonano dalla 3 dicendomi che non hanno accettato il mio recesso e che questo non è valido (cosa contraria a quanto mi ha comunicato il call center quando ho chiamato) ora la mia domanda è se questa cosa è vera o meno e come mi devo comporatre ora? grazie

  12. fabio ha detto:

    salve vorrei sapere entro quanti giorni si può revocare l’incarico di esclusiva di vendita firmato presso l’agenzia immobiliare. entro quanti giorni è possibile revocare l’incarico dal giorno della firma?

  13. antonio ha detto:

    Salve vorrei sapere se sia possibile eserecitare il diritto di recesso nel caso di un divano aquistato da quasi 7 mesi, consegnatomi un mese dopo l’aquisto portandomi un modello sbagliato che e’ stato sostituito dopo non poche proteste con il modello da me scelto che pero’ abbiamo rimandato indietro lo stesso giorno perche’ mentre lo montavano ci siamo accorti di una grossa scucitura.tutto cio’ va avanti da luglio e a tutt’oggi non abbiamo ancora nootizie del divano.Grazie.

  14. CIRO ha detto:

    Ho stipulato una polizza vita a Gennaio 2013 e ho versato la prima rata + le spese tramite assegno. Sono ormai trascorsi 11 mese ma non sono stato in grado di pagare le rate, che avrei dovuto pagare tramite bollettini postali. Cosa devo fare per disdire il contratto ? A cosa andrò in contro ? Mi verrà richiesto in maniera coatta il versamento delle rate non pagate ? Grazie e Saluti

  15. tamara ha detto:

    o fatto un contratto in buona fede a mobilandia, con la specifica che devo ancora decidere se prendo o no i mobili.per motivi personali non riesco a comprare e come il ordine non e stato fatto o chiesto la recessione del contratto. mi chiedono 40% ,4000euro per recesso. posso fare qualcosa?aiuto!

  16. gaetano ha detto:

    Il 18/06/14 ho acquistato alla Expert un frigorifero Whirlpool da incasso.Ho atteso qualche ora dopo l’istallazione a domicilio.Una volta messo in funzione mi sono accorto che il comparto frigo non raggiunge la giusta temperatura.Il tecnico della Whirlpool che è venuto a casa ha riscontrato il difetto ma vuole ordinare i ricambi per provare a ripristinare il suo funzionamento.Ho diritto alla sostituzione del frigo e non alla riparazione visto che il prodotto è risultato non funzionante alla consegna?

  17. Cetty ha detto:

    Buonasera,

    ho sottoscritto un contratto on line per un corso d’inglese sempre on line. Per motivi personali, ho chiesto la cancellazione ma mi è stata negata con la giustificazione che erano trascorsi i 90gg entro i quali avrei potuto recedere e entro i quali mi sarebbe comunque stata addebitata una penale.. io quindi dovrei continuare a pagare un corso che non ho tempo di seguire. premetto che nelle condizioni contrattuali sottoscritte all’inizio del corso, tutto cio’ non è specificato. Come mi deve comportare? E’ lecito impedirmi di chiudere il rapporto?

  18. manuela ha detto:

    Buongiorno, vorrei sapere se posso evitare di ritirare della merce acquistata telefonicamente in una televendita, acquisti su cui ho avuto dei ripensamenti.
    Posso rifiutare la consegna o sono costretta a ritirarla e poi semmai recedere rispedendo il pacco al mittente.
    Grazie.

  19. Vick ha detto:

    Salve, vorrei chiedere un parere.
    Io ho un’azienda che eroga servizi sulla sicurezza delle persone.
    È stato firmato un contratto tra la mia azienda e un’altra,da un anno per una mia prestazione.
    Ora a 10 giorni dalla data per il lavoro che devo andare a fare, mi hanno detto che non vogliono più fare questa attività.
    La domanda mia è, possono disdire?
    Grazie mille

  20. adriano ha detto:

    Salve, entro 10 giorni lavorativi ho inviato una raccomandata con ricevuta di ritorno a un mobilificio dove avevo ordinato un mobile che valutando bene non faceva al mio caso. Premetto che il mobile non era esposto e che l’avevo solo visto su un catalogo n negozio. Cosa posso fare per il recesso? Ho già versato il 30% di caparra. Sulla nota d’ordine, a carattere minuscolo, è scritto che si applicano gli artt di legge sul recesso. Cosa mi consigliate? Grazia

  21. tania ha detto:

    ciao ho acquistato un web cube in un negozio euronics in un centro commerciale firmando un contratto il 24 dicembre con il gestore della 3 ma poi ho avuto un ripensamento e volevo recedere ma mi hanno detto che no lo posso fare altrimenti devo pagare una penale non si di quanto circa 500 euro per favore aiutatemi.
    Grazie

  22. maria ha detto:

    Cara Tania, avrai firmato un contratto in cui dovrebbe esserci scritto come recedere dal contratto ed i giorni entro cui farlo.

  23. fabrizio ha detto:

    Buonasera,
    ho prenotato da una settimana un crociera, vorremmo recedere ma ci indicano da un regolamento della ditta di vendita on line (e non da quello della Costa Crociere 2015 dove si evince la possibilità di recedere entro i 60 gg data partenza con solo euro 40 a persona di penale) che la penale e’ pari al 75%. E’ impugnabile? inoltre non tutti i contratti si possono rescindere entro i 10 gg lavorativi?

  24. alessia ha detto:

    Ho acquistato una cucina.pagato acconto.hanno avuto un ritardo non giustificato.sto negoziando uno sconto ma qualora nn riuscissi e’possibile il diritto di recesso e la possibilita’di recuperare l’acconto?

  25. SARTI EMILIA ha detto:

    Buonasera ho sottoscritto una proposta di adesione per l acquisto di un fotovoltaico il 10 gennaio 2014 da un consulente venuto nel mio domicilio, ma nel
    frattempo ho avuto dei problemi lavorativi e volevo disdire il contratto ho contattato il signore che era venuto a casa e mi ha detto che essendo passati 10 giorni non potevo recedere avendo chiesto un finanziamento per pagarlo. Non avendo a tutt oggi fatto istallare il fotovoltaico posso fare qualcosa. Aspetto una vostra risposta , ringraziandovi anticipatamente.
    Latina 13/02/2015

  26. Franca ha detto:

    Ho stipulato 8 anni fa un contratto di vigilanza di durata anni5.Il contratto si è rinnovato automaticamente per altri 5 anni e mi scade tra 2 anni.
    Vorreio disdirlo.Posso?Premetto che il contratto riguarda la mia abitazione.

  27. Gem ha detto:

    Buonasera, vi chiedo cortesemente aiuto riguardo questa vicenda: il 30 gennaio 2015 ho firmato un contratto di acquisto di una cameretta presso un negozio di mobili della mia provincia per una somma di più di 2000€ versando caparra di euro 500€. Sono passati più di due mesi e mezzo e la consegna ad oggi non è ancora stata concordata perché il mobile non è mai arrivato alla ditta di trasporti. Il mobilificio ogni due giorni mi dice “Arriva domani , arriva domani” illudendomi sui tempi delle consegne. Io, fidandomi del mio venditore quando mi chiamava per dirmi “domani”, ho dovuto pagare alberghi ai miei ospiti. Vi chiedo cortesemente se posso rescindere il contratto essendo intercorsi nel frattempo diversi giorni e problemi che mi rendono urgente la disponibilità della cameretta, calcolando che ho speso molti soldi per far soggiornare persone a mie spese . Non c’è una legge che tutela il consumatore quando acquista un prodotto da una ditta fantasma? Grazie anticipatamente.

  28. jeny ha detto:

    Salve, sabato scorso io e il mio compagno siamo andati da Arredissima.Siamo in cerca di 2 camerette per i bambini.
    L’ingresso é su appuntamento e con pass. Il venditore ci ha fatto fare un giro e poi ci siamo seduti sul suo ufficio. Ha tirato giù il progetto delle camerette ecc. Ha poi parlato di prezzi. Ha stampato una proposta di vendita che io ho firmato solo per bloccare il prezzo (almeno questo é quello che ci ha detto il venditore). Al momento il contratto é intestato a me ma dovevamo dargli i dati di mio suocero per le detrazioni in quanto stiamo ristrutturando casa di sua proprietà.
    Una volta a casa , ne abbiamo parlato pure con i miei suoceri e ci siano resi conto che la cifra era troppo alta e volevamo recedere dal contratto
    Ho chiamato il venditore per informarlo si cio ma mi ha detto che non é possibile.

    Cosa possiamo fare??

  29. SIMONA ha detto:

    Buongiorno,

    lunedì scorso 20/07 contestualmente ad una seduta estetica presso un centro estetico/solarium di Roma mi è stata proposta una consulenza gratuita per effettuare delle sedute rimodellanti per il corpo. Alla fine della consulenza mi è stata fatta firmare una scheda nella quale c’erano i miei dati personali, il tipo di consulenza ricevuta e un preventivo per un pacchetto rimomdellante di € 550,00 e fissato un primo appuntamento per oggi 22/07 nel quale avrei versato una prima parte dell’importo. Oggi ho chiamato il centro estetico dicendo che non potevo più fare il pacchetto e quindi affrontare quella spesa per problemi economici. Mi è stato detto che io ho firmato un contratto (quale contratto? è una truffa….a me hanno detto che era solo una consulenza e una semplice scheda con un preventivo, infatti non ho versato nulla). Quando ho chiesto di esercitare il mio diritto di recesso dal contratto mi è stato detto prima che ormai avrei comunque dovuto versare la metà cioè € 250 perchè ormai avevo firmato il contratto e poi che forse ci potevamo mettere d’accordo per pagare solo la penale di circa € 80,00. Come mi devo comportare? grazie mille

  30. Ciro ha detto:

    Buonasera , volevo sapere se si può annullare un. Contratto per acquisto di un auto nuova …? Grazie

  31. Rossella ha detto:

    Buongiorno nel mese di aprile ho firmato un contratto in una location dove volevo festeggiare il mio matrimonio che si sarebbe dovuto festeggiare il mese di giugno del 2016 dato che questo luogo dista di parecchi km e si trova in montagna . Adesso per motivi di salute devo anticipare a dicembre il mio matrimonio e trovare un posto più vicino che mi consente di non allontanarmi, vorrei sapere se a distanza di 14 mesi posso riavere indietro la caparra di 1000 euro e non pagare la mora di 2000 euro aspetto con ansia una vs risposta.

  32. ALBA ha detto:

    Buonasera, siamo stati contattati per visitare un nuovo show room di divani,oggi nel primo pomeriggio venerdi 11/09/2015 dopo aver visionato i prodotti e parlato di prezzi abbiamo stipulato un contratto di acquisto senza dare nessun anticipo e nessun dato bancario ma solo i miedi dati personali; successivamente ritornati a casa e valutando meglio abbiamo cambiato idea.Ho comunicato subito al venditore per telefono la nostra decisione Grazie però l’azienda mi chiede una percentuale pari la 25%. Cosa posso fare?

  33. Marco ha detto:

    Salve,
    ho partecipato alla selezione per un corso privato.
    Sono stato selezionato e ho versato il 50% della quota tramite bonifico a titolo di acconto.
    Premetto che non ho firmnato nessun contratto e niente di niente. resta solo il versamento della quota tramite bonifico bancario.
    Il corso inizierà a fine ottobre e vorrei sapere se ho diritto di chiedere la restituzione dell’acconto dato che non ho intenzione di seguirlo per cause di forza maggiore.
    Grazie,
    Marco

  34. Daniela ha detto:

    Buona sera ho firmato e versato l anticipo del 30% per far frequentare un corso ,per l apprendimento veloce a mio figlio . il contratto e’ stato firmato presso la sede del corso . A casa ho letto recensioni negative su take scuola. Posso recedere dal contratto e non perdere l acconto versato ? Ma soprattutto non dover pagare la restante somma di circa 1000 euro ? In ogni caso non farei frequentare questo corso a mio figlio

  35. Daniela ha detto:

    Buona sera ho firmato e versato l anticipo del 30% per far frequentare un corso ,per l apprendimento veloce a mio figlio . il contratto e’ stato firmato presso la sede del corso . A casa ho letto recensioni negative su take scuola. Posso recedere dal contratto e non perdere l acconto versato ? Ma soprattutto non dover pagare la restante somma di circa 1000 euro ? In ogni caso non farei frequentare questo corso a mio figlio . In attesa di una vistra risposta ringrazio e salutò con cordialità

  36. Mra8912 ha detto:

    Ho chiesto un preventivo da mobilandia mi è stata fatta una proposta di contratto dicendomi che non ero vincolata nella mia ignoranza ho firmato io ero stata chiara nel dire che non volevo acquistarla dato che non avevo ancora le chiavi è non sapendo ancora bene volevo informarmi adesso mi chiama dicendomi che vado nel penale ma se io non ho ordinato e non ho dato nessuna caparra non sapendo cosa mi lega una proposta?

  37. christian ha detto:

    Ho firmato una commissione da un agente-venditore porta a porta il quale non ha saputo dirmi l’importo totale dell’ordine ma dicendo che avrei dovuto calcolarlo io, e che mi sarebbe arrivata una fattura via e-mail dove avrei potuto leggere l’importo da pagare con bonifico bancario, da parte mia, poche ore dopo, è avvenuto il ripensamento (quindi prima ancora che la merce mi sia giunta), posso semplicemente mandare una e-mail di avviso o devo spedire raccomandata con ricevuta di ritorno? nel caso che la raccomandata non venga letta per tempo, e l’ordine mi venga portato dal corriere, posso rifiutare l’ordine oppure devo per forza riceverlo e rispedirlo al mittente?
    ringrazio e saluto cordialmente.

  38. Maria festoni ha detto:

    Volevo sapere se si può recedere da un contratto di trasloco . Mio figlio ha fatto un contratto via telematica con una ditta di trasloco ,dopo il relativo preventivo . Dopo alcuni giorni l’ex compagna di mio figlio ha deciso ad insaputa di mio figlio di portarsi via la metà dei mobili . Mio figlio ha contattato sia via mail che telefonicamente ma per tre giorni niente risposte . Entro quanti gg dal contratto si può recedere ?
    Grazie tante

  39. Mel ha detto:

    Buongiorno, ho fatto un contratto con arredissima, ed è un contratto aperto quindi con il 30% di acconto..ma al mometno della sottoscrizione il commerciale mi ha detto che se versavo solo 100€ e dopo cambiavo idea perdevo solo quelli…invece ad oggi mi hanno chiamato dicendo che devo versare cmq il 30% anche se non voglio più l’armadio. Nel contratto non c’è scritto da nessuna parte il diritto di recesso di chi acquista ne tanto mento una modalità di rinuncia, ma arredissima invece può fare tutto… è una vera truffa!! Volevo capire se non pago nulla se possono ricorrere a un tribunale…grazie.

  40. alessandro ha detto:

    Salve, giorno 4 ottobre ho pagato subito e in contanti la somma di 1.500 euro all’ azienda “Dentix” per un lavoro di sbiancamento denti e otturazione. Arrivato a casa riflettendoci e parlandone con mia moglie mi ero pentito per aver pagato in anticipo tutta la somma.
    La mattina seguente ritorno alla “Dentix” per chiedere di annullarer tutto e riavere in dietro il denaro, ma questo mi è stato negato dicendomi che per restituirmi la somma dovevano contattare l’azienda madre per avere l’ok, mi hanno fatto firmare un foglio dove chiedo di essere rimborsato, e dicendomi di aspettare 30 giorni.
    è questa la procedura? è normale aspettare tutto quersto tempo per riavere i miei soldi?
    grazie

    • Adico ha detto:

      A parte il diritto di recesso/ripensamento legato agli acquisti al di fuori dei locali commerciali – per il quale esiste un termine di 14 giorni – in questo caso i termini per il recesso dovrebbero essere stabiliti nel contratto. Quella illustrata appare come una procedura adottabile.
      Gianluca Codognato
      ufficio stampa Adico

  41. Giusy ha detto:

    Salve i primi di giugno ho contattato con Salarreda (mobilificio) l’acquisto di un mobile su misura uso dispensa composto da un pezzo da 80 cm e uno da 60 cm.
    A metà luglio vengono a casa per montare il tutto…
    Mi accorgo che2 delle antine del mobile da 80 cm sono fatte male vi è un’aggiunta visibilissima alla vista e al tatto si sente proprio il solco.
    Dopo una settimana mi reco al negozio e mostro le foto fatte con il cellulare. La persona che ci ha seguito nell’acquisto mi disse di mandare un’una email con le foto che le ho mostrato ed in più dovevo fare le foto a tutto l’armadio in maniera tale da poter dimostrare il difetto. Inoltre mi comunica che in previsione della chiusura del negozio per le ferie estive (agosto ) il tutto sarebbe slittato a metà settembre.
    A metà Settembre chiamo nuovamente in negozio parlo sempre con la stessa persona la quale mi dice che c’è stato lo stesso problema è che ha rimandato il prodotto indietro per rifarlo e che i primi di ottobre mi avrebbe contatta per farmi sapere il giorno esatto per poter sostituire le antine… Telefonata mai ricevuta. ..
    Domenica scorsa mi trovavo in zona del negozio e mio marito è passato a trovato sempre la stessa persona la quale le dice che Lunedì di sarebbe infornata con la ditta e mi avrebbe telefonata. … anche questa telefonata mai ricevuta. … Stamane ho chiamato io in negozio e la ragazza era impegnata con dei clienti e che mi avrebbe contattata lei. .. temo che anche questa telefonata non avverrà mai… purtroppo il negozio e a 45 km fa casa mia e non posso andare di persona … posso avvalermi del diritto di recesso dei 90 giorni…. in caso di risposta negativa cosa posso fare?

    • Adico ha detto:

      Salve,
      a quel punto la consiglio di contattarci allo 041-5349637 dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 15-19. Le spiegheremo come funziona l’associazione e valuterà se affidarsi o meno alla nostra associazione.
      Distinti saluti
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  42. Sabrina ha detto:

    C è qualcuno che risponde in questo sito ?

    • Adico ha detto:

      Salve,
      io solitamente rispondo a tutti (come potrà vedere!) se mi viene un posto un quesito a cui si può rispondere senza entrare troppo nel merito della faccenda. Se si vuole entrare nel merito, trattandosi di argomenti articolati e che necessitano di analisi, allora bisogna affidarsi al nostro ufficio legale.
      Distinti saluti
      Gianluca Codognato
      ufficio stampa Adico

  43. Sabrina ha detto:

    Esperienza a dir poco di basso livello al neg Poltronesofà!!!!! Racconto la mia storia. Decido di trasferirmi e di rinnovare un appartamento di mio marito per la nascita della bambina , tra i tanti acquisti da fare includiamo anche un divano di grosse dimensioni, ci affacciamo al punto vendita che abbiamo a Vasto Poltronesofà per vedere qualche modello.. La prima volta solo uno sguardo e qualche domanda con l abbozzò di una composizione tipo per il mio soggiorno! Dopo un paio di settimane con la casa quasi pronta torniamo e facciamo l acquisto! Inizio della bufala , truffa, incapacità di lavorare la chiamate come volete! Entriamo e ci dirigiamo verso il modello scelto precedentemente esposto, mio marito si innamora subito del colore che il divano ha, quindi specifico gli piaceva il divano esposto così com era!!! Io titubante dal colore inizio un dibattito con lui dicendo , questo colore non mi convince perché sembra avere un riflesso grigio! La commessa interviene più volte dicendomi , no non è sul grigio è un colore che sta nel mezzo tra un colore caldo e un colore freddo si abbina benissimo su tutto ! Aggiungendomi poi!! Sentite bene ora : tantè che se lo prendi così comè hai anche una percentuale di sconto sul colore di un 5% ! Mio marito a quel punto torna alla carica dicendo , dai su vedi questo è il colore dell anno è bello ecc ecc ! La commessa per darmi ulteriore conferma prende una mazzetta colore appoggia un pezzetto di tessuto beige per dimostrazione che non cambia di molto! Ok. Mi convinco e dico vada per questo divano. Riassunto in breve .. Andiamo alla cassa per sviluppare il preventivo dove aggiungiamo un altra seduta il puff luna è un altro puff rettangolare! Insomma un divano di grosse dimensioni !! La commessa per fare questa composizione impiega quasi un ora e mentre fa la composizione a computer parla per rammentarsi quello che mette! Alla fine della fiera rilegge il tutto firma di mio marito e dopo 40 gg arriva il divano! Come tolgono il cellofan mi rendo conto quasi subito che il colore mi sembra assai diverso! Chiamo il neg riferisco alla commessa che non mi aveva servito quel giorno e mi dice di portare un cuscino per vedere se non ci sia un errore! Vado in neg come appoggiamo il cuscino lei mi dice: signora questo cuscino non solo è diverso di colore ma anche il tessuto non è lo stesso del divano! Io sbalordita dico com è possibile?mi dice andiamo a vedere il contratto e controlliamo, al momento del controllo dice: guardi sul contratto C è scritto che lei ha ordinato questo che le è arrivato! Io dico subito impossibile l ultimo colore che avrei scelto è grigio!!! Lei dice guardi il colore esposto si chiama leroi retró mentre quello che lei ha sul contratto si chiama vintage ecc, io le spiego che la collega quando feci l acquisti non menzionó nomi di tessuto in quanto scegliemmo quello esposto quindi io non potevo sapere il nome del colore! Per me poteva avere qualsiasi nome lei sapeva sicuramente come si chiamasse visto che non avevamo visto altri colori ma solo quello esposto li così com era !! Io resto basita e dico subito ; ma sta scherzando vero??? Racconto a lei la storia per farle capire che io avevo ordinato quello esposto e lei dice devi parlare con la collega che ti ha servito e di tornare dopo 2 gg! Nel mentre chiamo diverse volte rifacciamo chicchere le rispiego più volte la vicenda le dico anche che non voglio tenere quel divano in casa avendo 2 bambine per paura di danneggiarlo! Arriviamo al dunque torniamo dopo 2 gg . Ecco che arriva Susanna app entra io agitata le chiedo se si ricorda di noi e lei dice sì, poi quando le dico che si è sbagliata a scrivere il colore perché io avevo ordinato quello esposto sponsorizzato da lei e invece mi è arrivato paradossalmente un divano GarIGIo!!!!! Lei mi dice: io non ricordo queste cose lei ha firmato quindi è la sua parola contro la mia! Io quasi mi sento male incredula le rifaccio più volte il riassunto ma lei continua a dire che ho ordinato quello che lei ha scritto! In breve io quella sera di colpo sono impazzita perché dacché faccio storie per un divano che mi sembra grigio quindi non lo voglio poi ordino un divano Grigio!!!!! Assurdo assurdo!bugiarda ! farò denuncia farò presente la scarsa serietà del personale e la beffa subita e non mi fermerò qui! Vergognatevi speculare sulle persone così senza coscienza! Vergogna vergogna vergogna! Come fa a guardarsi allo specchio una persona che per salvarsi la faccia dice spudoratamente il falso!!! Mi ritrovoun divano da non poter mettere in casa perché l ultimo colore da poter inserire era il grigio e a spese mie secondo la signora in questione! Che schifo!poltronesofà altro che garanzie e serietà è uno squallore come trattano il cliente!Le chiedo posso usufruire del diritto di recesso?

  44. Rocco ha detto:

    Salve, ho fatto un contratto con REMAIL (trasformazione vasca in doccia), effettivamente sul contratto è specificato che non è possibile effettuare il recesso.
    Ho contattato la ditta che ancora non aveva effettuato i lavori, (quindi prima dei 10 giorni) e ho chiesto, dopo la loro risposta (che avevano già iniziato i lavori, il piatto doccia su misura), di inviarmi il materiale fatto per me. Non ho avuto alcuna risposta e oggi mi vedo in pagamento l’assegno da me versato…
    Posso fare qualcosa?

    • Adico ha detto:

      Salve,
      la questione è da valutare attraverso un esperto perchè bisogna capire bene cosa c’è scritto sul contratto. Le consiglio di contattarci allo 041-5349637 dal lunedì al venerdì (orario 9-13 e 15-19).
      Distinti saluti
      Gianluca Codognato
      ufficio stampa Adico

  45. GUIDO ha detto:

    buongiorno
    ho appena firmato un contratto in un centro dimagrimento versando una caparra.
    se recedo dallo stesso perdo solamente la caparra oppure ci sono altre penalità?
    grazie buona giornata

  46. Alessandra ha detto:

    Buonasera, ho acquistato una cucina ARCA e circa 6 giorni fa mi hanno montato la cucina sbagliando il montaggio e altri errori di montaggio e cioè non hanno montato la cucina a piombo, posso chiamare l’azienda e dirgli di venirsela a riprendere e farmi ridare l’intero importo e quanto tempo ho per fare questo, oppure posso richiedere il rimborso di una parte della cucina visto che ci sono parecchi errori da parte dell’azienda??e quanto tempo ho per richiedere il rimborso?
    in attesa di ricevere vostri chiarimenti in merito, porgo distinti saluti.
    Alessandra

    • Adico ha detto:

      Salve,
      la questione è da valutare meglio, le consiglio di contattarci allo 041-5349637 dal lunedì al venerdì (orario 9-13 e 15-19).

      Gianluca Codognato
      Ufficio stampa Adico

  47. Barbara ha detto:

    Buongiorno,
    A dicembre ho firmato un contratto per un corso a casa di segretaria in ambulatorio medico dove mi e stato detto che avrei avuto diritto a uno stage. Invece ieri mi hanno chiamato per informarmi; che non devo più parlare con la persona che mi ha venduto il corso e avvalendosi da una intervista hanno chiesto se era chiaro che dopo aver finito il percorso di studio sarei stata io a decidere se volevo fare lo stage e inoltre che sarebbe stato una mia responsabilità cercare lo stage.
    Loro mi avrebbero solo dato una mano con i documenti da preparare. (Ripeto la persona che mi ha offerto il contratto mi ha spiegato più volte che loro erano associati con i studi medici e che avevano modo di poter offrimi uno stage) a questo punto già io avevo cominciato il corso fiduciosa del percorso intrapreso, pertanto i tempi di disdetta contratto sono passati già da 15 giorni. Ma le condizioni sono cambiate. Potrei fare annullare il contrattto e in tal caso farmi ridare l’anticipo o almeno a non pagare le 12 rate che mi sono arrivate a casa.

    Grazie della disponibilità
    Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico