Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

L’AUTO HA CENTOMILA CHILOMETRI IN PIU’ DI QUANTO SEGNA IL TACHIMETRO. TRAMITE ADICO 41ENNE PADOVANO CONTESTA IL COMPORTAMENTO DI UN CONCESSIONARIO

Aveva comprato quell’Opel Zafira del 2006 a 3.200 euro convinto che avesse percorso 186 mila chilometri, come gli era stato assicurato dalla stessa concessionaria. Però B.T., 41 enne padovano, ha ben presto scoperto sulla sua pelle che la vettura aveva fatto molta più strada, come emerso dai troppi guasti subiti in pochi mesi e costatigli circa 1.400 euro. E così, dopo un controllo specifico effettuato dal meccanico, l’uomo ha scoperto che, in realtà, quell’Opel aveva “macinato” 100 mila chilometri in più di quanto segnato sul tachimetro subendo evidentemente una usura non trascurabile. Il 41 enne, dunque, dopo aver chiesto inutilmente al concessionario il rimborso dei 1.400 euro spesi in riparazioni, ha deciso di rivolgersi all’Adico per farsi assistere in questa spiacevole vicenda.  La vettura è stata acquistata a maggio scorso e dopo qualche settimana ha cominciato a mostrare i primi gravi segni di cedimento.  Alla fine, in estate il 41 enne padovano ha portato la macchina dal meccanico il quale gli ha sistemato un po’ di tutto: dalla scatola di guida alle rondelle, dai filtri alle convergenze, fino alla turbina. Poco tempo dopo, però, l’uomo è tornato dal meccanico perché l’Opel emetteva fumo e così ha deciso di controllare anche il chilometraggio. Risultato? Il tachimetro segnava 100 mila chilometri in meno di quelli realmente percorsi. Non proprio bruscolini. “Non è la prima volta che ci occupiamo di problemi come questi – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico -. Però in questo caso abbiamo la certificazione scritta da parte del meccanico che testimonia ciò che in altre situazioni era solo un sospetto o una certezza non messa nero su bianco. Qui abbiamo la prova provata di un comportamento non molto corretto. Alle legittime richieste del nostro socio, il concessionario ha risposto che avrebbe sborsato al massimo solo 200 euro. Noi, tramite il nostro ufficio legale, chiediamo invece che vengano ripagate tutte le spese affrontate dall’uomo per sistemare la macchina, già guasta dopo poche settimane. Ci sembra il minimo e ci attendiamo una risposta rapida e naturalmente positiva”.

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico