Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DI LUCE E GAS, LE AZIENDE FORNITRICI TORNANO ALL’ATTACCO. NEGLI ULTIMI MESI BOOM DI UTENTI, SOPRATTUTTO ANZIANI, CHE DENUNCIANO COMPORTAMENTI SCORRETTI DA PARTE DI VENDITORI PORTA A PORTA E CALL CENTER

Ebbene sì, può succedere anche questo. Un uomo bussa alla porta di casa, si presenta come rappresentante di una azienda che fornisce luce e gas, e quando il potenziale cliente conferma di essere ancora nel mercato tutelato, lo redarguisce: “ma sa che lei in questo momento è fuorilegge?”.  Tecniche di vendita, si dirà, ma scorrette se non truffaldine. Eppure negli ultimi mesi sono molte le persone, soprattutto anziane, che si presentano agli uffici dell’Adico raccontando approcci assurdi – come quello (reale) accennato qui sopra – proposti da venditori porta a porta e da call center. Dopo un periodo di sostanziale tranquillità, dovuta al rinvio della liberalizzazione scivolato da luglio 2019 (ma prima ancora da luglio 2018) a luglio 2020, la nostra associazione rileva una esplosione di “contatti” al limite del molesto: call center che telefonano a ogni ora, preferibilmente a pranzo o a cena, sabato compreso, e venditori che battono il territorio con offerte mirabolanti. “Siamo tornati ai livelli di un anno e mezzo fa – conferma Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – dopo un periodo di sostanziale tranquillità, le aziende fornitrici di luce e gas sono tornate all’attacco. D’altra parte hanno una platea molto sostanziosa su cui “lavorare”, visto che circa il 75% degli utenti si trova ancora nel mercato tutelato. Fra questi, la maggior parte è composta da persone anziane anche ultraottantenni.  Sono questi i soggetti più a rischio e ci auguriamo che le aziende, come fa già qualcuno, impediscano i propri venditori a stipulare contratti con ultrasettantenni i quali sono facilmente plagiabili e molto spesso non hanno i mezzi per valutare le varie offerte e, soprattutto, per riconoscere eventuali truffe”. Proprio le truffe o, meglio, i raggiri, rappresentano una piaga che bisogna combattere con tutte le forze: venditori che si presentano con i nomi di altre aziende più famosi, contratti con firme fasulle, call center che “stordiscono” il potenziale cliente con promesse e avvertimenti senza alcun fondamento.  “Fermo restando che, per quanto riguarda le telefonate moleste dei call center, l’unica tutela resta ancora l’iscrizione al registro delle opposizioni – conclude Garofolini – i cittadini devono sapere che la liberalizzazione è in programma fra un anno, salvo ulteriori rinvii. Non c’è alcuna fretta, dunque, anche perché, se qualcuno alla data prevista è ancora nel mercato tutelato, passerà alla “tutela simile” un forma ibrida che lo accompagnerà poi nel mercato libero. La liberalizzazione non è un male assoluto, anzi. Dovrebbe permettere un abbassamento dei costi se vi sarà reale concorrenza.  In questo momento, però, ci preme solo invocare la correttezza da parte dei venditori e predichiamo attenzione da parte degli utenti, i quali hanno tutto il tempo per decidere valutando fra varie offerte chiedendo magari consigli a persone esperte”.

6 risposte a “LIBERALIZZAZIONE DEL MERCATO DI LUCE E GAS, LE AZIENDE FORNITRICI TORNANO ALL’ATTACCO. NEGLI ULTIMI MESI BOOM DI UTENTI, SOPRATTUTTO ANZIANI, CHE DENUNCIANO COMPORTAMENTI SCORRETTI DA PARTE DI VENDITORI PORTA A PORTA E CALL CENTER”

  1. Cristina Giusto ha detto:

    Buongiorno,
    e’ successo anche a me, sono stata contattata telefonicamente per contratto luce, mi dicevano che pago troppo con ENEL, alla mia domanda di sapere dove hanno rilevato questo dato e come facciano sapere quanto pago di luce,e altri chiarimenti mi hanno messo giu’ la linea telefonica.
    Buona giornata

    • Adico ha detto:

      Salve signora Cristina, la ringrazio per la sua testimonianza e colgo l’occasione per confermarle che la vicenda dalle lei raccontata è abbastanza usuale, purtroppo…

      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  2. massimo bestetti ha detto:

    BESTETTI MASSIMO,
    Buongiorno, desidero sapere se sono in corso o in programma azioni atte a eliminare quei balzelli tipo: noleggio contatore, oneri di sistema, trasporto energia ecc.Alla richiesta i gestori sono piuttosto vaghi e alla domanda cambio fornitori rispondono che tutti applicano le stesse tariffe, non si può ipotizzare un CARTELLO.
    Grazie e cordiali saluti

    • Adico ha detto:

      Salve, le voci a cui fa cenno lei in effetti riguardando tutti gli operatori. E’ sugli oneri di sistema che continueremo la nostra battaglia, perchè si tratta di veri e propri balzelli che, a nostro giudizio, possono anche essere eliminati o comun

    • Adico ha detto:

      Salve, le voci a cui ha fatto cenno lei fanno tutte parte della bolletta e vengono applicate da tutti. Noi da tempo chiediamo di eliminare gli oneri di di sistema che rappresentano un vero e proprio balzello dalle varie sfaccettature…speriamo che in tanti si uniscano alla nostra battaglia….

  3. Luciano ha detto:

    Loro conoscono l’eta’ anagrafica del potenziale cliente perche’ durate la registrazione del contratto via telefonica l’operatrice mi ha detto: nonostante la sua eta’ lei e’ molto pronto nelle risposte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico