Gli sportelli di Adico Associazione Difesa Consumatori

Contatta gli esperti dell'Associazione per trovare una risposta rapida ed efficace ai tuoi problemi attraverso gli Sportelli tematici

TRUFFE AGLI ANZIANI, RAGGIRATI CON LA VOCE DEI FIGLI CAMUFFATA DA UNA APP

«Papà, consegna pure i soldi che ti chiedono». L’ultima versione della truffa agli anziani ha un aspetto rassicurante, una trappola nella trappola. I raggiratori usano voci pre-registrate sugli smartphone, e distorte con apposite App, per far credere ai pensionati che la richiesta di soldi arrivi direttamente dai figli. Registrazioni lampo che lasciano sorprese le vittime e pronte ad aprire subito il portafogli. L’altra mattina, un settantacinquenne agganciato sulla via Tuscolana, sentita la voce del figlio, o meglio una registrazione esca con la presunta voce del figlio, ovviamente camuffata e in lontananza, è andato direttamente col truffatore a ritirare i soldi in banca: seicento euro che sarebbero serviti al figliolo per pagare un pc. «Papà, fa come ti dice. Dagli i soldi, grazie». Gli investigatori l’hanno ribattezzata la “truffa del vocale”. Il ladro che agiva sulla Tuscolana – Vincenzo Picone, quarantenne napoletano – è stato arrestato praticamente sul fatto e per un pezzo non potrà tornare a Roma, visto che il giudice che ieri lo ha processato per direttissima (e subito liberato) ha disposto il divieto di dimora nel Lazio.

SI CERCANO I COMPLICI 
Ma ci sono altri complici in giro, o semplicemente altri truffatore del genere. Le truffe sono studiate. Agli imbroglioni basta mettersi in coda negli uffici postali, nei panifici, persino in chiesa, per conoscere i nomi degli anziani più fragili e meglio raggirabili. Apprese le generalità il lavoro è già a buon punto. Basta seguire le prede sui marciapiedi, chiamarle per nome alle spalle, e poi raccontare loro frottole. Al pensionato raggirato martedì, in via Tuscolana, a un passo dalla metro Giulia Agricola, Vincenzo Picone si era presentato come un amico del figlio. «Suo figlio ha comprato un computer da seicento euro- ha esordito – Ma poi si è accorto che non aveva soldi. Ha mandato me da lei». L’anziano deve essersi un po’ sorpreso, allora, il truffatore gli ha passato il telefonino col messaggio vocale: «Papà, tranquillo. Dai pure a lui i soldi. Grazie». L’anziano allora senza più esitazioni si è recato in banca assieme allo sconosciuto ed ha prelevato al bancomat la somma richiesta: seicento euro.

Un paio di minuti dopo il quarantenne napoletano è stato fermato dagli agenti del commissariato Tuscolano mentre risaliva in macchina. Un controllo di routine, almeno secondo quanto riferito dagli investigatori, avrebbe così portato a scoperchiare la truffa. Un fermo subito avallato dal pm Tiziana Cugini. In aula, davanti al pm Mario Pesci che aveva chiesto la misura cautelare in carcere, l’arrestato ha provato a parlare di “fraintendimenti”. Con un’altra truffa lanciata si promettono, invece, funerali low cost, con bara e vestizione compresa. Ritirato l’acconto, o peggio il saldo, i finti cassamortari poi spariscono. Al lavoro (finti) becchini telefonici che con costanza e in maniera certosina, contattano ultraottantenni, a cui promettono un servizio completo per funerale. In questo caso per sollevare i figli da spiacevoli incombenze.

Fonte: Il Messaggero.it

2 risposte a “TRUFFE AGLI ANZIANI, RAGGIRATI CON LA VOCE DEI FIGLI CAMUFFATA DA UNA APP”

  1. pino ha detto:

    che la legge preveda che la pena base venga moltiplicata per l’età del truffato!! cosi si inaspriscono le pene per i truffatori per biechi motivi!

  2. Ennio Iannaccone ha detto:

    E’ accaduto anche a mia sorella ( 80 anni )ad Avellino con la voce e ilnome del nipote di Bologna , ma per un pelo non ci è cascata !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LA NEWSLETTER

Inserisci la tua e-mail nel modulo e premi invia per iscriverti alla nostra newsletter.

Iscrivendovi alla newsletter riceverete le nostre mail contenenti notizie sulle principali tematiche consumeristiche e non solo. Oltre alle notizie, riceverete anche i nostri comunicati stampa che vengono inviati alla stampa locale e nazionale.

Accetto l'informativa sulla privacy

PROGETTI SPECIALI

  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Successioni e Testamenti
  • Sportello Diritto di Famiglia
  • Sportello Amministrazione di Sostegno

ALTRI PROGETTI

Consulta i progetti di Associazione Difesa Consumatori

Eli-net l'azienda di Spinea, Venezia che ha realizzato il sito di Adico