A Mestre i saldi cominciano l’1 agosto, alto il rischio flop. La prossima settimana il sondaggio dell’Adico

Mai come quest’anno i saldi dovrebbero rappresentare una boccata d’ossigeno per i negozi, soprattutto di scarpe e di abbigliamento, falcidiati dalla pandemia. Ma il rinvio al primo agosto, le difficoltà economiche dei cittadini, e la generale situazione di incertezza rischiano di trasformare in un flop gli sconti. Intanto, come prevedibile, le promozioni sono già iniziate con largo anticipo, come si nota in tanti negozi di Mestre e negli stessi centri commerciali.

Nei prossimi giorni Adico lancerà attraverso il proprio sito un sondaggio per capire quali saranno gli orientamenti dei cittadini mestrini nei confronti delle opportunità derivanti dal periodo di saldi. “Siamo curiosi di sapere come andrà questo periodo di offerte che, come sempre, riguarderanno per lo più abbigliamento e calzature – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico -. Potrebbe esserci anche un effetto a sorpresa visto che gli acquisti sono rimasti bloccati dal lockdown. Ma partire l’1 agosto a nostro giudizio renderà tutto più complicato e avvantaggerà forse le strutture della grande distribuzione che garantiscono una offerta variegata tutta al coperto e quindi al fresco”.

Il sondaggio dell’Adico verrà proposto la prossima settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *