Adico in prima fila nelle battaglie contro i disservizi delle compagnie telefoniche

E’ vero che le associazioni dei consumatori non intervengono nei confronti delle compagnie telefoniche lasciando soli i cittadini? Nient’affatto. Semmai è vero proprio il contrario. Eppure nel quotidiano Il Gazzettino di oggi è stata pubblicata la lettera di un cittadino che si è ritrovato nella bolletta Vodafone costi extra per servizi non richiesti. Nella missiva si accusavano le associazioni dei consumatori e l’Autorità garante di essere assenti in queste vicende. Nulla di più falso, ovviamente. Ecco dunque la risposta che abbiamo inviato al lettore del Gazzettino proprio attraverso il giornale.

In relazione alla lettera pubblicata oggi (29/gennaio/2021) dal vostro quotidiano nella prima pagina di cronaca di Mestre (XIII) e intitolata “bollette furbe, assoconsumatori assenti”, ci permettiamo di rispondere al signor ….. le cui affermazioni ci lasciano allibiti. Il lettore, infatti, contestando alla propria compagnia telefonica aumenti unilaterali per servizi non richiesti, si chiede dove siano finite le associazioni dei consumatori (e il Garante), e perché “non combattano questi mostri giganteschi delle telecomunicazioni”. Naturalmente noi come Adico (ma crediamo anche le altre associazioni) riteniamo quella del signor …. una accusa del tutto infondata e ci sembra pure superfluo dirlo. Noi seguiamo settimanalmente decine di utenti che hanno problemi con le compagnie telefoniche e con i call center. Inviamo decine di diffide, assistiamo i nostri soci innanzi al Co.Re.Com e all’Agcom, portando a casa risultati straordinari che fra l’altro noi siamo soliti comunicare anche agli organi di informazione (come sapete bene) e pubblicare nel nostro sito. Non solo. Noi, ma ripeto, anche le altre associazioni dei consumatori, segnaliamo sempre i disservizi al Garante il quale interviene spesso bacchettando e multando le aziende delle telecomunicazioni, come fra l’altro viene evidenziato molte volte anche dai giornali locali e nazionali.

Non sappiamo se il lettore si sia rivolto a qualche associazione prima di affermare che  i rappresentanti dei consumatori non fanno nulla. Di certo se si fosse rivolto a noi lo avremmo assistito in tutte le fasi della contestazione. Ci spiace che vengano “sparate” sentenze e accuse senza conoscere evidentemente il lavoro che svolgono associazioni come la nostra, anche perché in questo modo si mostra poco rispetto per il lavoro svolto all’interno di tali realtà. Direi anzi che le problematiche con le compagnie telefoniche assieme a quelle legate alle forniture di luce e gas, rappresentino oltre il 60% del lavoro dell’associazione.

Speriamo dunque che il signor …. abbia la possibilità di conoscerci meglio perché avrà modo di ricredersi di sicuro. La cosa certa è che noi siamo in prima fila tutti i giorni contro i giganti della telefonia. E’ ingiusto e ingeneroso dire che siamo assenti perché semmai è vero l’esatto contrario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *