ADICO: saldi, grandi interesse ma pochi affari: solo il 43% ha già fatto acquisti di cui il 63% donne. Il 79% ha speso meno di 300 euro

Nel primo week end di saldi appena trascorso non si registra il boom di affari che molti attendevano – si legge nella nota diffusa dall’ADICO – anche se la gente comunque manifesta grande interesse.
La diretta conseguenza della crisi economica in corso e la concorrenza di outlet e centri commerciali, capaci di offrire tutto l’anno vendite a stock a prezzi contenuti – spiega il presidente dell’ADICO Carlo Garofolini – inducono le famiglie a tagliare soprattutto sui beni secondari, quali abbigliamento e calzature. Per quanto riguarda i giovani si segnala un altro fenomeno: “un boom degli acquisti di capi d’abbigliamento online. In rete esistono negozi virtuali che offrono sconti anche fino al 50% su prodotti di qualità e non, con la possibilità di cambiare i prodotti senza spese aggiuntive”.
Un’opportunità di risparmio e un nuovo modo di acquistare che si sta consolidando sempre di più tra gli internauti italiani. Insomma, bene i saldi che però non bastano a compensare un’altra annata terribile per i negozianti.
Intanto da un’indagine effettuata dall’ADICO, relativa all’andamento dei saldi di questi giorni, è emerso che il 43% del campione monitorato ha approfittato degli sconti di questi giorni per fare acquisti, che un ulteriore 34% dei soggetti ne approfitterà per farlo nelle prossime settimane, mentre al restante 23% non interessa al momento fare acquisti particolari.
Del 43% delle persone che hanno approfittato fare acquisti, risulta che il 63% sono femmine, il 37% maschi.
Un dato curioso che emerge dall’indagine ADICO, riferito ai maschi che hanno fatto acquisti, il 59% è stato accompagnato dalla moglie, mamma, sorella, o amici.
Per quanto riguarda la fascia d’età riferita al 42% dei soggetti che hanno approfittato degli sconti di questi giorni per fare acquisti, risulta: 33% fino ai 30 anni; 45% dai 30 ai 40 anni; 22% restanti..
Sempre secondo l’indagine dell’ADICO, risulta che il 27% del campione, (su un campione generale del 100% di chi ha acquistato) ha approfittato dei saldi per comprare prodotti per bambini.
A fare la parte del leone, come sempre è stato l’abbigliamento 57%, calzature 23%, intimo 8%, biancheria per la casa 7%, accessori 5%.
Da ultimo il valore della cifra spesa: il 65% ha speso una cifra compresa tra i 100 ed i 300 euro, il 21% oltre i 300 euro, il 14% inferiore le 100 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *