Al via i saldi invernali, ma gli sconti sono cominciati da tempo. Il vademecum dell’Adico per una spesa consapevole.

I saldi invernali sono cominciati oggi senza particolare entusiasmo da parte dei consumatori. D’altra parte, come confermato da una indagine pre-natalizia di Adico, gli sconti nei negozi sono già partiti da tempo. Anzi, è il caso di dirlo. In alcuni settori, abbigliamento e calzature in testa, le promozioni durante l’anno non sono mai mancate proprio a rimarcare la crisi che perdura nel commercio. “Una volta i saldi invernali rappresentavano per le famiglie il miglior momento per portare a casa merce di qualità a prezzi ribassati – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’associazione -. Da tempo, invece, le offerte, vere e presunte, durano tutto l’anno disorientando il consumatore anche sul reale valore dei prodotti. Un mese prima dei saldi le promozioni, se non adeguatamente motivate per esempio dalla chiusura dell’attività, non sono permesse. Invece abbiamo constatato ancora una volta con i nostri occhi che già prima di Natale tantissimi commercianti mestrini proponevano sconti alla cassa o tramite sms ai clienti più affezionati. Le regole sui saldi sono da rivedere”.  Quel che sarà, sarà. Ecco intanto un breve vademecum “antitruffa” riservato alle famiglie che decideranno di fare shopping in queste settimane. 1) Non farsi prendere dalla frenesia del voler comprare a tutti i costi. 2) Fare sempre un giro di perlustrazione per essere sicuri di non comprare resti di magazzino. 3) Confrontare sul cartellino il prezzo vecchio con quello ribassato. 4) Verificare scrupolosamente le taglie riportate in etichetta ed eventuali difetti. 5) Nel caso di capi di abbigliamento provare sempre l’articolo. 6) Ricordare che i prezzi esposti vincolano il venditore che in cassa non può applicare sconti diversi da quelli dichiarati. 7) E’ bene sapere che il negoziante convenzionato con una carta di credito è tenuto ad accettarla sempre anche in periodo di saldi. 8) Accertarsi sempre che il prodotto esposto in vetrina e quello offerto in negozio coincidano. 9) Diffidate degli sconti superiori al 60%. 10) Non superare il budget che ci si era imposti per evitare ripensamenti una volta tornati a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.