BLACK OUT NELLE ISOLE VENEZIANE, ADICO ASSITE I RESIDENTI DANNEGGIATI DAL GUASTO ELETTRICO

“Dopo il black out più di qualche residente ci ha chiamato denunciando di aver subito danni e chiedendoci consigli. Fermo restando che bisogna poi analizzare ogni singolo caso, c’è chi può avere la possibilità di inviare una richiesta risarcitoria. I nostri esperti sono naturalmente a disposizione dei cittadini danneggiati dall’improvviso stop della fornitura”. Carlo Garofolini, presidente dell’Adico, conferma la disponibilità dell’ufficio legale dell’associazione  a seguire quei residenti di Burano, Mazzorbo e Torcello che nella serata di venerdì si sono ritrovati da un momento all’altro senza energia elettrica a causa di due guasti. “E’ possibile valutare la richiesta risarcitoria – prosegue Garofolini – come succede sempre quando un utente si ritrova senza energia da un momento all’altro e per diverso tempo senza avere colpe. I principali problemi sono legati al cibo conservato in frigo o in freezer ma ovviamente tutto dipende da quanto dura la sospensione della fornitura”. Chiunque avesse bisogno di consigli o assistenza, può contattare la segreteria allo 041-5349637 dal lunedì al venerdì (ore 9-13 e 15-19).

Di seguito l’articolo sul black out tratto dal giornale on line Veneziatoday.

Due guasti alla linea elettrica venerdì sera hanno causato un blackout a Burano, a Torcello e a Mazzorbo. I vigili del fuoco, insieme ai tecnici dell’Enel, hanno lavorato tutta la notte per individuare con precisione il malfunzionamento e adottare le soluzioni di emergenza per ripristinare l’energia elettrica. 

Sul posto è arrivato anche il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, che ha assistito alle operazioni alle quali ha partecipato anche la protezione civile. I guasti sono stati individuati entrambi sott’acqua. In mattinata sono arrivati i primi due grandi generatori, che sono entrati in funzione intorno alle nove. Lo ha confermato Brugnaro in un tweet: «Consegnati nella notte quattro gruppi di elettrogeni piccoli per eventuali esigenze della popolazione. Altri sono in arrivo». I due grandi generatori alimentano sei cabine su dieci. 

Dal Comune informano che la sede Protezione Civile di Burano è aperta e operativa per i cittadini sia per avere informazioni che per generi di conforto. I tecnici di Enel intanto stanno proseguendo con i lavori per la riparazione dei guasti. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.