Cancellazioni dei voli e disservizi, per molti viaggiatori si profila un’estate di disagi. Garofolini: “già tante segnalazioni, pronti a stilare un dossier”

VENEZIA. Voli cancellati all’improvviso e con scuse a volte assurde, proposte di voucher al posto dei rimborsi. Quello che si temeva a causa delle restrizioni emanate per il Coronavirus si sta purtroppo verificando sempre più spesso. Quasi ogni giorno, infatti, Adico riceve segnalazioni da parte di viaggiatori che denunciano problemi con il proprio aereo, soprattutto con i vettori low cost. Le vicende raccontate sono molteplici e a volte incredibili. “L’altro giorno ci ha chiamato un signore dalla Sicilia – spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – spiegandoci che suo figlio doveva raggiungerli da Venezia con una compagnia low cost. Alla fine il ragazzo è rimasto a terra perché alla compagnia risultava una richiesta di cancellazione e di rimborso inviati alle tre di notte dal diretto interessato. Una situazione assurda che non abbiamo avuto modo di verificare ma che la dice lunga sul caos di questo periodo. Proprio ieri un’altra persona che doveva partire sempre dal Marco Polo, si è ritrovata con il volo d’andata cancellato e il volo di ritorno confermato. Ma sono tante le cancellazioni dell’ultimo minuto, legate probabilmente al fatto che le compagnie non riescono a riempire il mezzo e quindi non ritengono economico viaggiare”. Al di là di questo, sono ancora troppi i vettori che dopo una cancellazione propongono il voucher al posto del rimborso. Ricordiamo invece che dal 3 giugno in poi, per quanto riguarda i voli europei, va riconosciuto il rimborso e non modalità alternative. La situazione è destinata a peggiorare in queste settimane per questo Adico invita i cittadini a segnalare eventuali disagi con il proprio volo scrivendo direttamente a ufficiostampa@associazionedifesaconsumatori.it e spiegando la problematica. “Il nostro scopo – conclude Garofolini – è quello di stilare una classifica delle compagnie aeree meno virtuose di questa estate 2020”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *