Banche e Finanziarie

Dal 1988 a fianco dei consumatori

“Non ha garantito la sicurezza della cliente”. L’Arbitro finanziario intima a Poste Italiane il rimborso dei 20 mila euro rubati dal conto di una correntista mestrina. Adico: “grande risultato ma la truffa va fermata”

MESTRE. Non ha garantito la sicurezza della propria cliente. O, meglio, non è riuscita a dimostrare di averlo fatto. E così l’azienda Poste Italiane dovrà rimborsare a L.C., 50enne correntista mestrina, i circa 20 mila euro rubati dal suo conto con il consueto stratagemma del

Leggi tutto »

Truffa del finto sms, pensionato mestrino alleggerito di 60 mila euro. Garofolini: “la banca deve garantire la sicurezza dei propri clienti, chiediamo il rimborso totale di quanto sottratto”

MESTRE. Cambia la banca ma la truffa resta la stessa. Un finto sms, un finto allarme-sicurezza, una chiamata da un finto operatore dell’istituto di credito. Tutto finto, insomma, tranne l’importo rubato all’ignaro correntista vittima del raggiro che purtroppo è più che reale. In questo caso,

Leggi tutto »

“Falle nei sistemi di sicurezza”, Poste Italiane condannata a rimborsare 2mila euro rubati dal conto corrente di una pensionata di Mirano. Vincente il ricorso all’Abf presentato dall’Adico.

MIRANO. Quando si subisce una truffa bancaria tramite sms o mail “contraffatta”, chi ha ragione fra l’istituto di credito, che accusa il cliente di leggerezza se non di ingenuità, e il correntista raggirato, che accusa l’istituto di carenze nei sistemi di sicurezza e di autenticazione?

Leggi tutto »

Mancanza di informazione sulla validità dei suoi buoni, risparmiatore veneziano chiede aiuto ad Adico per recuperare dalle Poste 9 mila euro (più interessi) prescritti

VENEZIA. Immaginatevi la sorpresa. Avete acquistato alcuni buoni fruttiferi, dopo qualche anno andate alle Poste per ritirare gli importi investiti e vi sentite dire dallo sportellista che in mano avete carta straccia, perché quei “titoli” sono ormai prescritti. Beh, per M.D., ora socio Adico, la

Leggi tutto »

Le truffe bancarie non si fermano, nel 2022 i casi seguiti da Adico sono una trentina. Garofolini: “da fine 2020 abbiamo aperto 300 pratiche e recuperato circa 300 mila euro”

VENEZIA. Avevano conosciuto una impennata nel 2020, erano esplose nel 2021, proseguono imperterrite anche nel 2022. Le truffe informatiche (soprattutto bancarie) a danni di ignari cittadini veneziani non accennano a fermarsi neanche nell’anno dei rincari e della guerra a dimostrazione che gli hacker sono ormai

Leggi tutto »

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.