Comunicati stampa

Dal 1988 a fianco dei consumatori

Canali tv “oscurati” in centro storico, alla Giudecca parte la raccolta-firme. Garofolini: “anziani disperati, minacciano di non pagare più il canone”. L’associazione scrive alla Rai e al Comune.   

VENEZIA. Quando sei anziano, hai una mobilità ridotta, non possiedi il computer e non hai più l’età per bere lo spritz con gli amici o per andare a “ballare”, la televisione si rivela un bene di prima necessità più che un optional. E’ per questo

Leggi tutto »

Truffa del finto sms, pensionato mestrino alleggerito di 60 mila euro. Garofolini: “la banca deve garantire la sicurezza dei propri clienti, chiediamo il rimborso totale di quanto sottratto”

MESTRE. Cambia la banca ma la truffa resta la stessa. Un finto sms, un finto allarme-sicurezza, una chiamata da un finto operatore dell’istituto di credito. Tutto finto, insomma, tranne l’importo rubato all’ignaro correntista vittima del raggiro che purtroppo è più che reale. In questo caso,

Leggi tutto »

Televisioni “oscurate” dalle 19 in poi, il misterioso caso di Castello. Adico: “il problema sussiste da un anno e mezzo in diversi appartamenti del sestiere”. Appello al Comune e alla Rai.

VENEZIA. In alcune zone del sestiere di Castello a Venezia vedere la televisione dopo le sette di sera è un’impresa. Da quell’ora, infatti, in molte case, soprattutto nella zona della “Bragora”, non si vedono i canali della Rai e, qualche volta, anche quelli di Mediaset.

Leggi tutto »

Televisioni guaste e box elettrici bloccati, i timori delle famiglie di Marcon: “colpa del ripetitore, terrorizzati per i nostri figli”. L’appello di Adico al Comune

MARCON (VENEZIA). Una decina di giorni fa avevano denunciato il potenziamento dell’antenna che si trova di fronte le proprie case a pochi passi dalle finestre. E da quel momento, nelle abitazioni, succedono cose imprevedibili e dai contorni “sovrannaturali”: le televisioni non funzionano più, i basculanti

Leggi tutto »

“Suo figlio ha provocato un terribile incidente”, 95enne romana “alleggerita” di 7 mila euro da squallidi malviventi. Adico: “prelevati importi rilevanti in un solo giorno, per noi la banca ha palesi responsabilità”

ROMA. Com’è possibile che in così poco tempo siano stati prelevati 7 mila euro, a fronte di un massimale giornaliero di 2 mila euro? Perché la banca non ha allertato la propria cliente, fra l’altro molto anziana, di fronte a operazioni così rilevanti e anomale?

Leggi tutto »

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.