Chiamate da cellulari e voci registrate, il telemarketing diventa sempre più selvaggio. Si moltiplicano le proteste degli utenti.

Mentre dal 27 luglio, salvo rinvii, dovrebbe essere possibile bloccare le chiamate commerciali anche nel telefono cellulare tramite il Registro delle Opposizioni – che attualmente permette di limitare quelle sul telefono fisso -, si stanno moltiplicando le proteste degli utenti per un telemarketing sempre più subdolo esploso soprattutto negli ultimi mesi. Come segnalato quotidianamente alla nostra associazione, ormai molte aziende, soprattutto della telefonia, contattano i potenziali clienti quasi esclusivamente con numeri di cellulare proponendo poi voci registrate. Un comportamento alquanto odioso perché, come ricorda Carlo Garofolini, presidente dell’ associazione, “fra i pochi strumenti di difesa per l’ utente contro queste continue incursioni telefoniche, almeno prima del 27 luglio, c’è quello di non rispondere a numeri fissi anomali, con prefissi di province lontane, che sono quasi sempre chiamate commerciali. Come succede spesso le principi vittime sono gli anziani che tendono a rispondere per abitudine, ingenuitá ma soprattutto per apprensione, temendo che possa essere capitato qualcosa a figli o nipoti. Fra l’ altro le chiamate in questione avvengono spesso negli orari della pennichella o in giornate prefestive”. In attesa di regole più rigide contro il telemarketing, Adico consiglia di non rispondere a numeri di cellulare sconosciuti e non registrati. È sufficiente richiamare subito dopo il numero stesso: se si tratta di un venditore, al 90 per cento il numero risulterà inesistente.

2 risposte

  1. Il registro delle opposisizioni non serve a nulla ma proprio a nulla. Ti chiamano lo stesso. Stanco di essere disturbato ho cambiato contratto di casa per cui non ho più il telefono fisso ma solo internet. E sul cellulare stessa vergognosa situazione.

  2. Lo stato deve fare una legge dove se non c’è la firma del malcapitato non vale…. anzi ci dovrebbe essere la querela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.