“DA DUE ANNI CON LA DENTIERA”, LA DENUNCIA DI UN 43ENNE MESTRINO NEI CONFRONTI DI IDEA SORRISO. VENTI PERSONE SI SONO RIVOLTE ALL’ADICO DOPO LA CHIUSURA DELLA SEDE MESTRINA.

MESTRE. Uno dei casi più clamorosi seguiti dall’ Adico riguarda un 43 enne mestrino che doveva subire sei estrazioni e un intervento di implantologia ma da due anni si ritrova invece con la dentiera. In realtà, però, più di qualcuno lamenta di essere stato curato male e di essersi rivolto ad altri studi per ricevere le terapie adeguate. Insomma, la chiusura definitiva della sede mestrina di Ideasorriso fa emergere molte situazioni di disagio che vanno oltre il lavoro mai eseguito o lasciato a metà proprio per la cessazione della struttura. In generale sono una ventina le persone che si sono rivolte all’Adico per farsi assistere nei confronti di questa clinica odontoiatrica “multipoltrona” che nel 2019 ha subito un vero e proprio tracollo andando a chiudere varie sedi sparse in Italia compresa appunto quella mestrina. Le cifre in ballo variano dai mille ai 15 mila euro: soldi già sborsati dai pazienti spesso tramite finanziamento ma impegnati per lavori eseguiti in parte o ancora non eseguiti. “Oltre a contestare il fatto di essere stati “abbandonati” – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – alcuni soci denunciano di aver subito cure non adeguate o errori di valutazione iniziale. Un 43enne mestrino ci ha raccontato di aver firmato un contratto da 7 mila euro per 6 estrazioni e quattro impianti. Quando è arrivato il momento dell’intervento, questo è stato eseguito da un medico diverso rispetto a quello che aveva visitato il paziente all’inizio. E, secondo quanto ci riferisce il nostro socio, il risultato è stato disastroso: da due anni porta la dentiera. Il fatto appunto risale al 2017 e dimostra che evidentemente un certo modo di lavorare alla fine porta alla crisi della struttura. Per quanto riguarda Ideasorriso di Mestre, riceviamo commenti contrastanti. La cosa certa è che, come spesso succede con le cliniche low cost, in queste cliniche si alternano bravi professionisti a persone meno capaci. Da sempre consigliamo di stare attenti alle strutture multi-poltrona che, pur garantendo costi inferiori rispetto a uno studio dentistico classico, hanno modi di agire che spesso lasciano a desiderare”. In questo momento l’associazione dei consumatori sta chiedendo a Ideasorriso di portare a termine i lavori pattuiti (ovviamente in un altro luogo dato che la sede mestrina ha chiuso i battenti) o di restituire quanto pagato. “A chi vuole contestare anche lavori mal eseguiti – conclude Garofolini – consigliamo di procedere con una perizia degli interventi subiti prima di iniziare qualsiasi azione legale”.

2 commenti su ““DA DUE ANNI CON LA DENTIERA”, LA DENUNCIA DI UN 43ENNE MESTRINO NEI CONFRONTI DI IDEA SORRISO. VENTI PERSONE SI SONO RIVOLTE ALL’ADICO DOPO LA CHIUSURA DELLA SEDE MESTRINA.”

  1. Io sono forse uno dei tanti fregati da Idea sorriso , ho messo 6 impianti nell’arcata superiore e 6 nell’arcata inferiore, per montare una protesi fissa , il problema è che questa protesi si rompe in continuazione in pratica da quando l’ho messa nel 2014 non è mai durata più di quattro mesi da una riparazione all’altra , volevo fare causa ma a quanto pare non ci sono dentisti disposti comunque a dichiarare che il lavoro è fatto male in più adesso idea sorriso non esiste più ma ha preso il nome di centro Leonardo (ma sono gli stessi )

    1. Salve, se vuole ci contatti allo 041-5349637 (siamo aperti dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 15-19).
      Distinti saluti
      Gianluca Codognatro
      uff. stampa Adico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *