Debiti e Crediti

Dal 1988 a fianco dei consumatori

Ricevere una cartella esattoriale per una multa non pagata, non sapere a cosa si va incontro se si salta il versamento di alcune rate del mutuo per la casa, o ancora essere vittime dell’invio di “cartelle pazze”, cioè richieste di pagamento senza fondamento, e che quindi è necessario contestare: sono tutti episodi che possono creare disagi e stress al cittadino. L’associazione fornisce le informazioni necessarie per affrontare tutte queste difficili situazioni e segue i soci nelle richieste di rateizzazione di accordi saldo e stralcio.

Tutte le notizie sull’argomento

ZERO BRANCO. E’ giusto pagare la retta scolastica (istituti privati e paritari) per i mesi del lockdown, marzo e aprile? Sono molti i genitori che si stanno facendo questa domanda di fronte alle lettere, a volte minacciose, che le scuole hanno inviato alle famiglie le scorse settimane, nella fase di …
Sede chiusa definitivamente o temporaneamente? Resta ancora avvolta nel mistero la sorte della clinica Dentix di Mestre le cui serrande sono abbassate dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Adico aveva annunciato lunedì che la chiusura è definitiva, visto che sul web da qualche giorno la scritta “sede chiusa temporaneamente” è stata sostituita dalla …
Mentre è iniziato il conto alla rovescia per l’invio (in programma il 15 ottobre) da parte dell’Agenzia delle Entrate delle cartelle esattoriali bloccate dall’emergenza Coronavirus, il governo ha previsto delle agevolazioni per chi ha debiti in sospeso e ha già definito la modalità di pagamento. Ieri abbiamo pubblicato le novità …
Avete chiesto un pagamento con il “saldo e stralcio” e avete le rate in scadenza nel 2020? Bene, è giusto sapere che il decreto Rilancio pubblicato in gazzetta lo scorso 18 luglio nell’ambito dell’emergenza Coronavirus, contempla, almeno sulla carta, una maggiore flessibilità a favore dei contribuenti. In particolare, come recita …

In Evidenza

Prosegue senza sosta la “battaglia” da parte del governo Conte per arginare la nuova, temibile ondata di Coronavirus che ha
MESTRE. Trentasei operazioni in soli tre giorni con prelievi massimi di 500 euro ripetuti a pochi minuti di distanza l’uno