Dichiarazione dei redditi, ultimi tre appuntamenti con il servizio offerto da Adico. Pochissimi i posti ancora disponibili

Restano ancora tre appuntamenti per il servizio di assistenza alla compilazione del modello 730 proposto anche quest’anno da Adico dopo il grandissimo successo ottenuto negli anni precedenti. Nel 2022 sono circa 250 i contribuenti che si sono avvalsi dell’apporto dei nostri collaboratori per compilare la dichiarazione dei redditi, un numero davvero considerevole che ci condurrà quasi sicuramente ad ampliare per il 2023 le giornate dedicate a questo prezioso servizio.

I prossimi appuntamenti in programma sono lunedì 27 giugno, dove si registra già il tutto esaurito, nonché lunedì 4 e venerdì 15 luglio, due date che contemplano ancora qualche posto libero ma in numero davvero limitato. Il consiglio è dunque il solito: contattateci il prima possibile (041-5349637 dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 15-19) per non rischiare di rimanere “a piedi”.

Qui di seguito, la documentazione necessaria (originali e fotocopie) per redigere il 730

E’ necessario portare sia la documentazione originale che fotocopiata. I nostri collaboratori terranno solo le fotocopie, NON verranno ritirati documenti originali.

(Si specifica che coloro che hanno già usufruito del servizio tramite Adico non dovranno ripresentare la documentazione relativa al risparmio energetico e alle ristrutturazioni edilizie fatte negli anni precedenti).

  • Delega per l’accesso alla dichiarazione
  • Copia documento di identità e codice fiscale
  • Copia dichiarazione redditi anno precedente (solo se si presenta la dichiarazione per la prima volta da noi) e ricevute Irpef per acconti pagati.
  • Dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio.
  • Copia dei contratti di acquisto o di vendita di terreni, fabbricati, completi di dati catastali e copia contratto di mutuo.

Redditi:

  • Affitti: il totale degli affitti percepiti nell’anno precedente suddivisi per immobile.
  • Modelli Cu per redditi di lavoro dipendente e collaborazione .
  • Altri redditi: collaborazione occasionale (prospetti imponibili e ritenute effettuate)

Oneri deducibili:

  • Spese mediche, chirurgiche: prescrizione ,fatture o ricevute e scontrini.
  • La fotocopia degli scontrini deve permetterne la lettura completa.
  • Spese mantenimento cani guida.
  • Spese veterinarie.
  • Interessi sui mutui ipotecari o agrari pagati nell’anno: dichiarazione della banca o un documento analogo attestante sia l’ammontare degli interessi pagati nell’anno, sia il titolo per il quale sono stati pagati tali interessi.
  • Premi per assicurazione vita, infortuni e contributi previdenziali volontari.
  • Contributi e premi versati alle forme pensionistiche complementari e individuali.
  • Spese per rette relative alla frequenza di asili nido.
  • Spese di frequenza a corsi di istruzione secondaria o universitaria.
  • Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede.
  • Spese funerarie.
  • Spese per assistenza personale per soggetti non autosufficienti.
  • Spese per attività sportiva praticata dai ragazzi.
  • Erogazioni liberali e contributi versati al Clero, Paesi in via di sviluppo, Stato, Onlus, Amministrazioni pubbliche, ecc.
  • Contributi versati per addetti ai servizi domestici familiari.
  • Assegni corrisposti al coniuge (ad esclusione di quelli destinati al mantenimento dei figli) in conseguenza di separazione legale, scioglimento o annullamento del matrimonio. Oltre alle ricevute degli assegni, allegare la fotocopia dell’atto e codice fiscale del coniuge.
  • Contributi consortili (Consorzio bonifica).
  • Documentazione relativa alla detrazione per ristrutturazione edilizia, e relativa attestazione Enea nei casi previsti dalla normativa.
  • Documentazione relativa alla detrazione per interventi finalizzati al risparmio energetico, e relativa attestazione Enea nei casi previsti dalla normativa.
  • Contratti di locazione di immobili adibiti ad abitazione principale; contratti di locazione convenzionali ( L. n. 431 del 1998).
  • Abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico (ACTV, Trenitalia, ecc.)
  • Documentazione relativa alla detrazione per interventi finalizzati alla sistemazione a verde delle aree scoperte di pertinenza delle unità private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.