DIRITTI E ROVESCI, ADICO E BLURADIO INSIEME PER I DIRITTI DEI CONSUMATORI. MARTEDI’: RESTA UN MESE SENZA LA FIBRA OTTICA APPENA INSTALLATA, TELECOM GLI RICONOSCE 10 EURO DI RIMBORSO. TRAMITE ADICO UN ISCRITTO MESTRINO CHIEDE ALL’OPERATORE 200 EURO COME RISARCIMENTO PER IL DISSERVIZIO SUBITO. GIOVEDI’: AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO, PER FARNE RICHIESTA IL TRIBUNALE DI VENEZIA CHIEDE IL MANDATO DELL’AVVOCATO MA LA LEGGE NON LO PREVEDE, ADICO CHIEDE SPIEGAZIONI. GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA.

Prima, le immediate problematiche di connessione, risolte in quattro giorni. Poi, un’altra interruzione della linea per due settimane consecutive. E tutto in un periodo “caldo” come quello natalizio.La linea “fibra” installata da Telecom in casa di Antonio V., socio mestrino dell’ Adico, ancora il 25 novembre scorso, ha creato grandi disagi all’ utente. Il quale alla fine, dopo varie contestazioni, è riuscito a ottenere un rimborso…di 10 euro. Questo è l’argomento è al centro dell’appuntamento di martedì, ore 10.10 (in replica alle 17.10).  Per nominare l’amministratore di sostegno serve un avvocato? La legge dice chiaramente di no, il Tribunale di Venezia, invece, dice di sì. Chi avrà ragione? Se lo chiede, non senza un po’ di ironia, l’ufficio legale dell’Adico che, tramite il proprio sportello amministratore di sostegno, segue e assiste decine di soci. Il tema sarà dibattuto nella puntata di giovedì ore 10.10 (in replica alle 17.10).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.