DIRITTI E ROVESCI, ADICO E BLURADIO INSIEME PER I DIRITTI DEI CONSUMATORI. MARTEDI’: RICEVE 35 BOLLETTE IN DUE GIORNI PER UNA UTENZA “CHIUSA” NEL 2008. MEDICO TREVIGIANO SI RIVOLGE ALL’ADICO PER FARSI TUTELARE NEI CONFRONTI DI ENEL GAS. VENERDI’: RESTA USTIONATA A CAUSA DELL’INATTESA REAZIONE CHIMICA DI UNO “SGORGA-LAVANDINI”, 33ENNE MESTRINA SI RIVOLGE ALL’ ADICO PER FARSI RISARCIRE DALL’ AZIENDA PRODUTTRICE.

Se non è un record poco ci manca. Ricevere 35 bollette in due giorni non è decisamente un fatto usuale, tanto più se le fatture in questione riguardano una utenza che otto anni fa è passata a un altro soggetto, a seguito di una voltura. Eppure Maria Alessandra Geremia, 63 anni, medico di base che fino al 2008 aveva uno studio dentistico a Treviso, in due giorni ha ricevuto proprio 35 bollette di Enel gas per un importo che si aggira attorno ai 7 mila euro. La vicenda è stata raccontata nella puntata di oggi. Quel prodotto chimico doveva aiutarla a sgorgare il lavandino. Invece, appena versato, il liquido l’ha investita con uno zampillo bruciandole una parte del volto e delle braccia, oltre alla maglietta che indossava e ai mobili della cucina. Per questo una 33enne mestrina ha deciso di rivolgersi all’ all’Adico per richiedere all’azienda che commercializza il prodotto il  risarcimento dei gravi danni subiti. Se ne parlerà nell’ appuntamento di venerdì alle 12.10 (replica ore 17.10).

I podcast delle rubriche sono poi sempre disponibili sul sito di BluRadio Veneto all’indirizzo Internet http://bluradioveneto.it/categorie/tag/adico.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.