Il Giudice di Pace annulla due multe nella zona a traffico controllato dell’aeroporto Marco Polo. Adico: “quelle telecamere vanno tolte”

Sulla zona a traffico controllato (ztc) dell’aeroporto Marco Polo di Tessera, Adico è intervenuto più volte contestandone l’utilità e il coretto funzionamento. Ora, come riportato dal quotidiano La Nuova Venezia, il Giudice di Pace ha annullato due multe ad altrettanti conducenti ncc visto che la localizzazione satellitare nei mezzi ha svelato l’errore di registrazione delle telecamere. Riportiamo qui di seguito l’intervento del nostro presidente Carlo Garofolini contattato proprio da La Nuova Venezia.

“L’annullamento delle multe da parte del Giudice di Pace è la logica conseguenza di ciò che diciamo da tempo: la ztc dell’aeroporto Marco Polo è solo una slot machine mangia soldi travestita da pista di go kart. Otto minuti di permanenza sono una tempistica ridicola che l’automobilista rischia di sforare per mille motivi magari anche quando è convinto di potercela fare. C’è solo una cosa da fare e credo lo sappia anche l’assessore Boraso che aveva sollevato il problema anche se poi non ha fatto nulla: quella telecamera va eliminata, punto. Si trovi un altro modo per regolare l’afflusso delle auto in aeroporto.

Da quando è stata istituita in modo sperimentale, nel settembre 2019, Adico ha ricevuto tantissime segnalazioni e proteste. L’ultima in ordine di tempo, segnalata alla nostra associazione da una professionista veneziana, è l’emblema di quanto l’associazione afferma da tempo sulle problematiche connesse alla ztc. Il fatto risale ancora a novembre scorso. L’infrazione, accertata dalla telecamera, è avvenuta verso le undici di sera ma ha un risvolto che lascia dubbi sulla legittimità della sanzione: la permanenza nella zona a traffico controllato è effettivamente durata più dei sette minuti, più due di tolleranza, concessi. Ma il motivo è semplice: c’era un’autovettura senza conducente che bloccava l’unico varco di uscita. E a quanto pare in quella stessa situazione si trovavano una trentina di vetture. Probabilmente nessuno di loro ha presentato ricorso perché la multa “scontata” costa poco di più del contributo unificato del Giudice di Pace. Ma sono soprattutto gli ncc i più tartassati. A novembre 2019 una conducente ncc ci ha raccontato di avere ricevuto ben 5 multe che si aggirano attorno ai 90 euro l’una, se non si pagano entro 5 giorni. Dai tabulati che si è fatta stampare, però, appare palese l’anomalia. In area ztc avrà sostato sì e no due minuti.

La sosta da dieci minuti e la “waiting area” da 60 minuti a disco orario per 60 persone Sono misure del tutto insufficienti per il terzo scalo italiano. La ztc, invece, viene presentata come strumento necessario per la sicurezza dei passeggeri e dei conducenti, a noi sembra solo l’ennesimo balzello per l’automobilista. E’ una presa in giro perché è stata istituita senza fornire alternative: fuori dall’aeroporto non ci sono parcheggi adeguati, le soste a pagamento sono costosissime, i mezzi pubblici da Mestre per il Marco Polo, pure. Intanto all’esterno è scoppiato il business dei parcheggi privati. Tutto questo suona solo come una beffa!Carlo Garofolini su La Nuova Venezia

2 risposte

  1. Buongiorno, sono transitato sabato 23 aprile per accompagnare una docente olandese in partenza che aveva problemi a seguito di un incidente automobilistico per cui ho chiamato l’assistenza con la sedia a rotelle. Non ero al corrente della zona ZTC e pur essendo automobilista esperto la cartellonistica sospesa che avvisava devo dire che è immensa ma la ho scambiata per pubblicità. Solo all’uscita mi sono reso conto e quindi attendo la multa per lo sforo di qualche minuto. Poi ho visto che a non vedere la cartellonistica sono in tanti automobilisti fermi e in vettura in attesa nella strada dio accesso dopo il varco con la telecamera, in attesa di una telefonata che il volo è atterrato. In pratica per non pagare la sosta in aeroporto di 5-10€ poi si paga l’infrazione ZTC e credo che la maggior parte la scopre solo quando arriva la sanzione. Sarebbe secondo me almeno opportuno colorare e scrivere a terra avvisando che si entra in ZTC, poichè tantissimi automobilisti nonostante il cartello enorme non vedono l’avviso, cosa ne pensate? Un balzello salato ma in aeroporto con una docente con problemi di mobilità ci dovevo pur arrivare …

    1. Salve, mi scuso per le tempistiche di risposta ma abbiamo avuto alcuni problemi con il sito. Contestiamo la ztc come fanno molti automobilisti e chiediamo da tempo di togliere quell’assurda telecamera. Speriamo di essere ascoltati, anche se allo stato attuale sconsigliamo il ricorso. Se ha bisogno ci contatti pure allo 041-5349637 (dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 15-19).
      Un caro saluto
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.