Il Tribunale di Milano decreta il fallimento della Dentix srl, Adico invia ai soci il modulo per l’insinuazione al passivo

MESTRE. E alla fine la (brutta) notizia è arrivata. Il Tribunale di Milano ha dichiarato il fallimento della Dentix srl con una sentenza che era nell’aria da tempo ma che qualche paziente sperava non venisse mai decretata. Ora, quindi, i giochi sono davvero finiti nel senso che la speranza di rivedere all’opera le cliniche sparse in ogni parte d’Italia è definitivamente crollata. “Qualche tempo fa – racconta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico che segue circa 200 pazienti della Dentix – avevamo comunicato la chiusura definitiva della clinica  mestrina. Dalla sede centrale, però, ci avevano detto che l’azienda era in concordato preventivo e che avrebbero fatto di tutto per riaprire. Non ci siamo illusi anche perché le nostre lettere di messa in mora non hanno mai ricevuto risposta e, anzi, sono tutte adagiate per terra, all’entrata della clinica. Ora non si parla più di concordato preventivo ma di fallimento”. La sentenza del Tribunale di Milano (n. 496/2020 del 30.10.2020, a firma del Giudice Dott. Francesco Pipicelli), interessa chi ha pagato in contanti tutti o parte dei lavori. Queste persone possono cercare di ottenere la restituzione di quanto versato insinuandosi al passivo entro il 18 gennaio 2021. “Lo diciamo subito – sottolinea ancora Garofolini – non sarà facile per i pazienti ottenere qualche cosa ma l’insinuazione è caldamente consigliata anche per una questione di principio. La nostra attività a favore di chi ha pagato tramite finanziaria sta andando bene e stiamo ottenendo ottimi risultati. Ora ci auguriamo che pure chi ha pagato in contanti possa tornare a sorridere anche se la battaglia non sarà semplice”.

Nei prossimi giorni Adico fornirà ai propri soci tutti i dettagli in merito alla procedura di insinuazione al passivo.

Di seguito il link della procedura così come pubblicata sul portale dei creditori.  

http://www.portalecreditori.it/procedura?id=rJM0pqpvMa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *