INTERVENTO AI DENTI TOTALMENTE SBAGLIATO, TRAMITE ADICO COMMERCIANTE MESTRINA INTIMA LA RESTITUZIONE DEI SOLDI ALLA VITALDENT DI VIA CARDUCCI

Prima l’incidente in auto, che l’ha costretta ha installarsi due impianti per ricostruire le arcate dentarie, poi un infortunio sul lavoro che l’ha obbligata a un nuovo intervento in bocca. L’odissea di D.B., commerciante mestrina, è cominciata alcuni anni fa per concretizzarsi lo scorso anno, quando, dopo l’incidente sul lavoro e il distacco di uno dei due impianti, sì è rivolta alla Vitaldent Centro Odonotoiatrici di via Carducci, clinica in franchising che fa capo a una società spagnola i cui vertici nei giorni scorsi sono stati indagati per frode ed evasione fiscale. In via Carducci, racconta la donna, “mi è stato eseguito un lavoro assolutamente inadeguato. Alla fine del primo intervento, il risultato è stato disastroso, sia a livello estetico che a livello di dolori e di sanguinamento delle gengive. Un trattamento assolutamente inadeguato da tutto i punti di vista”. A questo punto la commerciante ha insistito per interrompere una terapia per la quale aveva chiesto un finanziamento di 12 mila euro. “I responsabili di Vitaldent, però, mi hanno detto di pensarci, di attendere almeno una settimana prima di decidere. Io purtroppo ho seguito le loro indicazioni, per poi decidere di non proseguire con il trattamento. A quel punto, però, la finanziaria mi ha detto che non potevo più estinguere il finanziamento, ma che se lo avessi chiesto sette giorni prima sarebbe stato possibile. Insomma, la clinica mi ha tolto la possibilità di bloccare il prestito”.
Ora la donna s’è affidata all’ufficio legale dell’ADico per far valere i propri diritti. “Abbiamo chiesto al centro ci via Carducci di restituire l’importo già incamerato tramite il finanziamento alla finanziaria – spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Amico -. Per ora abbiamo ricevuto risposte evasive. Intanto la nostra assistita, che ha bloccato il pagamento alla finanziaria tramite la propria banca e ha già sborsato 800 euro, dovrà affrontare altri interventi. Il comportamento della clinica ci lascia davvero basiti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.