L’AUTO E’ A METANO MA “VA” SOLO A BENZINA: L’ODISSEA DI UN 31ENNE MESTRINO SI CONCLUDE DOPO SEI MESI GRAZIE ALL’INTERVENTO DELL’ADICO

Quell’ auto, una Mercedes classe B a metano, la sognava da tempo. E per acquistarla, praticamente full optional, ha dovuto sborsare 36 mila euro (contro i 45 mila euro da listino) accendendo un impegnativo finanziamento. Ma per P.M., 31 anni, studente-lavoratore residente in via Piraghetto a Mestre, le sorprese si sono materializzate a ottobre 2016, pochi mesi dopo l’acquisto e si sono trascinate fino a qualche giorno fa quando, in seguito all’’intervento dell’ufficio legale dell’Adico, l’anomala situazione è stata risolta. In pratica l’auto, una volta accesa, passava da metano a benzina in modo automatico, senza un motivo e creando non pochi problemi al 31enne di Mestre. “Come ci ha riferito il nostro socio – spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – dallo scorso ottobre, quando metteva in moto la vettura, questa cominciava a vibrare passando da metano a benzina. Un bel problema, anche perché il serbatoio per la verde è limitato a une decina di litri”. A questo punto per P.M. è cominciata una odissea che si è protratta fino a qualche giorno fa. La Mercedes è stata portata all’officina di Santa Maria di Sala dove è rimasta tre giorni  ma, una volta restituita al proprietario, il problema si è manifestato nuovamente. L’auto, dunque, è finita in officina altre tre volte e l’ultima è rimasta più di un mese. Nel frattempo al 31enne è stata fornita un’auto sostitutiva con la quale però non si può andare all’estero, cosa che l’uomo fa spesso. A fine febbraio, dunque, P.M. si è rivolto all’Adico che è intervenuta tramite il proprio ufficio legale sia nei confronti di Mercedes Benz Italia sia dell’officina. “Qualche giorno fa – conclude Garofolini – è arrivata la comunicazione che attendevamo: l’auto ora è a posto e siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto. E’ stato necessario il nostro intervento ma comunque sia l’officina che Mercedes benz Italia si sono dimostrati interlocutori seri e affidabili”. Intanto i problemi con le auto usate (ma anche nuove) si confermano molto diffusi. Nell’anno nuovo Adico ha seguito in media un caso ogni 4 giorni per vizi sulle vetture appena acquistate con un aumento di circa il 30% sul primo trimestre 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.