Multe e Sanzioni

Dal 1988 a fianco dei consumatori

Adico ha combattuto molto battaglie sul fronte delle multe stradali ritenute ingiuste o sproporzionate ottenendo molte importanti vittorie. L’annullamento di una multa o di una sanzione illegittima richiede grande competenza da parte di chi presenta il ricorso. Ed è proprio grazie all’esperienza maturata negli anni che Adico può considerarsi fra le associazioni più preparate su questo argomento. Dopo aver analizzato la situazione e aver fornito la necessaria consulenza, i legali dell’associazione predispongono l’eventuale ricorso e seguono la pratica dell’automobilista passo dopo passo.

Tutte le notizie sull’argomento

FOSSO’. Quando ha letto la comunicazione non poteva credere ai propri occhi: “La S.V. si è resa responsabile della violazione dell’articolo 49 del dl 21 novembre 2007…per aver trasferito denaro contante per un importo complessivo di euro 4 mila senza il tramite di banche, istituti di moneta elettronica e Poste …
Sulla zona a traffico controllato (ztc) dell’aeroporto Marco Polo di Tessera, Adico è intervenuto più volte contestandone l’utilità e il coretto funzionamento. Ora, come riportato dal quotidiano La Nuova Venezia, il Giudice di Pace ha annullato due multe ad altrettanti conducenti ncc visto che la localizzazione satellitare nei mezzi ha …
Una vittoria degli utenti consumatori e delle associazioni che li rappresenta, come Adico, che da tempo denuncia comportamenti anomali da parte delle Poste Italiane nella consegna delle lettere raccomandate. E’ una buona notizia, insomma, quella comunicata ieri dall’Antitrust che ha comminato all’azienda una multa di 5 milioni di euro per …
MESTRE. Una pioggia di sanzioni che nessuno si sarebbe mai aspettato. A Mestre, in via Metauro, zona parco Bissuola, lunedì pomeriggio i residenti avevano un diavolo per capello. Le loro auto, infatti, erano quasi tutte tappezzate da multe, lungo una strada, via Metauro appunto, dove parcheggiare l’auto è una vera …

In Evidenza

Prosegue senza sosta la “battaglia” da parte del governo Conte per arginare la nuova, temibile ondata di Coronavirus che ha
MESTRE. Trentasei operazioni in soli tre giorni con prelievi massimi di 500 euro ripetuti a pochi minuti di distanza l’uno