Nuovo codice della strada, “ci voleva più coraggio”. I voti di Adico

Multa per guida con smartphone

Multa per il conducente che durante la guida utilizza “smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante“.  

Voto. 4,5 Ci si attendeva molto di più. In pratica, il nuovo codice specifica quali sono i dispositivi che non devono essere utilizzati alla guida, oltre al classico telefonino. Le multe restano invariate, la patente e il mezzo non si toccano. Bisognava essere più “cattivi”.

Parking posto disabili

Aumentano gli importi delle sanzioni che andranno da 168 a 672 euro (prima da 84 a 335 euro) e il numero di punti decurtati, che da 2, triplicheranno a 6.

Voto 5,5. Come sopra, serviva maggiore severità perché questa violazione è fra le più odiose. Ma almeno le multe raddoppiano. Servirà come deterrente?

Parcheggi “rosa” per le donne in gravidanza e i neo genitori

Istituiti i “parcheggi rosa”, destinati alle donne in stato di gravidanza e genitori con figli fino a due anni, dietro l’esibizione del rispettivo contrassegno.

Voto 6,5. Provvedimento interessante ma non sarà così facile procedere con i relativi controlli. Caos in vista.

Strisce pedonali

La riforma ha introdotto nuovi obblighi di condotta in prossimità delle strisce pedonali: gli automobilisti dovranno dare la precedenza non solamente ai pedoni che risultino aver principiato l’attraversamento delle corsie, bensì pure a quelli che risultano in procinto di farlo.

Voto 6. Riforma appena sufficiente, chiediamo sanzioni esemplari per chi non rispetta il passaggio dei pedoni sulle strisce e pene superiori per i conducenti di mezzi pubblici.

Passeggero senza casco

Il guidatore di una moto sarà multato se il proprio passeggero non indossa il casco, indipendentemente dall’età, in quanto finora la multa era prevista solo per il passeggero minorenne.

Voto 6. Decisione che non rivoluzione il codice della strada ma in parte condivisibile.

Monopattini

Il casco continua a non essere obbligatorio, sarà tuttavia obbligatorio l’uso delle frecce e l’assicurazione per i monopattini a noleggio, e dovranno circolare a non oltre i 20 km/h (non più a 25).

Voto: 4. Perché non è stato introdotto l’obbligo del casco? Perché l’assicurazione solo per i monopattini a noleggio? Perché non si parla mai del sequestro del mezzo per chi corre sui marciapiedi?  

Sosta auto elettriche

I parcheggi con le colonnine di ricarica potranno essere occupati unicamente per il periodo necessario per ricaricare l’accumulatore. Trascorsa un’ora scatta il divieto di sostare oltre. Esclusa dal divieto la fascia oraria tra le 23 e le 7 del mattino.

Voto 6,5. Scelta giusta, scoraggia i profittatori.

Telecamere su passaggi a livello

L’omesso ossequio al divieto di attraversamento del passaggio a livello potrà essere rilevato per il tramite di appositi dispositivi, dedicato all’accertamento e al rilevamento automatico delle violazioni, installati dal gestore dell’infrastruttura ferroviaria.

Voto 6,5. Non è un provvedimento rivoluzionario ma ci può stare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *