Nuovo decreto anti-Covid, ecco le limitazione in vigore da domani nel Veneto (zona gialla)

Da domani entra in vigore il nuovo Dpcm emanato dal governo per contenere la seconda ondata del Coronavirus. Allo stato attuale il Veneto (che però oggi registra un preoccupante aumento dei contagi) è relegato nella zona “gialla”, quella con il più basso grado di allerta e quindi con le misure meno restrittive rispetto alla zona arancione e soprattutto alla rossa. Ecco di seguito le principali misure imposte dal nuovo decreto.

Vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute. Raccomandazione di non spostarsi se non per motivi di salute, lavoro, studio, situazioni di necessità. Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno. Chiusura di musei e mostre.

Didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori.

Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico.

Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie. Chiusura di bar e ristoranti alle ore 18. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. 

Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *