Speranze terminate, la sede Dentix di Mestre è definitivamente chiusa. Garofolini: “ora restano solo le azioni legali”. Adico segue oltre cento pazienti

MESTRE. La speranza di alcuni pazienti era alimentata da quel cartello, che tutt’ora campeggia in bella vista sulla vetrata del civico numero 35 in piazza Ferretto: “si informa che gli ambulatori si stanno attrezzando con tutti i dispositivi di sicurezza per garantire il servizio odontoiatrico in piena sicurezza: riapriremo non appena finalizziamo la messa in sicurezza degli ambulatori”. Purtroppo, però, la clinica odontoiatrica Dentix di Mestre non riaprirà più i battenti, come prevedibile. Sul web, infatti, da qualche giorno la sede risulta “chiusa definitivamente” mentre prima la chiusura veniva annunciata come temporanea.  Cade dunque anche l’ultimo appiglio per un “happy-ending” che non ci sarà e per i tanti pazienti dell’ormai ex clinica non resta altro che continuare la propria battaglia legale per la sospensione delle rate, l’annullamento di quelle pagate senza ricevere alcun intervento e la richiesta di restituzione dei soldi sborsati a fronte di cure mai eseguite. “A noi si sono rivolte oltre cento persone – commenta il presidente dell’Adico, Carlo Garofolini – Stiamo parlando di pazienti che hanno pagato migliaia di euro, anche dieci o dodici mila e ora sono rimasti con lavori lasciati a metà o neppure mai iniziati. Noi stiamo procedendo con la messa in mora della Dentix, che non ha mai risposto alle nostre diffide, e con la richiesta di sospensione delle rate alle finanziarie che invece ci stanno rispondendo positivamente. Anche noi speravamo che la situazione si risolvesse a settembre con la riapertura della sede mestrina. E’ però sempre stata una speranza flebile dato che nessuno ha mai risposto alle nostre lettere. Andando a vedere la sede in piazza, poi, si possono vedere i tanti avvisi postali adagiati per terra da mesi ormai. A noi non resta che continuare l’attività legale che sta portando ottimi frutti soprattutto con le due principali finanziarie coinvolte, FidiTalia e Cofidis che stanno accordando la sospensione delle rate e, contemporaneamente, stanno analizzando le posizioni dei nostri soci a fronte della presentazione di una perizia che indica a che punto sono i lavori per ogni singolo paziente. Cercheremo di ottenere il massimo per queste persone che sono disperate sia per i soldi sia per la propria situazione di salute. Il nostro timore è che nei prossimi mesi, a causa del lockdown, altre realtà di vari settori dei servizi alla persona possano fare la stessa fine di Dentix”.

2 commenti su “Speranze terminate, la sede Dentix di Mestre è definitivamente chiusa. Garofolini: “ora restano solo le azioni legali”. Adico segue oltre cento pazienti”

  1. Santina Rostellato

    Mio marito ha la protesi consegnata due anni fa che necessita di riparazione, ed abbiamo ancora sei rate da pagare, chiedo se ci sono i presupposti per la sospensione delle rate, visto che ci dovremmo rivolgere altrove con ulteriori spese per la riparazione, o se possiamo rivolgerci ad altre sedi dentix. Grazie.

    1. Salve, in questa fase così delicata il consiglio è quello di contattare noi o qualsiasi altra associazione dei consumatori che segua con serietà e costanza questa annosa vicenda. Se vuol noi siamo allo 0415349637 (dal lunedì al venerdì con orario 9-13 e 15-19).

      Distinti saluti
      Gianluca
      uff. stampa Adico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *