cancellazioni

Dal 1988 a fianco dei consumatori

Voli cancellati, troppe compagnie propongono il voucher invece del rimborso. Garofolini: “dal 3 giugno i vettori non possono più offrire coupon al posto dei soldi”. Interviene anche l’Enac.

MESTRE. Nel mondo dei viaggi aerei comincia a regnare l’anarchia e il motivo è semplice. Sulla scia dell’emergenza sanitaria e del decreto Cura Italia, troppe compagnie propongono come ristoro per voli cancellati un voucher, quando invece il regolamento comunitario prevede in questi casi la riprotezione

Leggi tutto »

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.