UTENTI “TRUFFATI” DA FINTI OPERATORI TELECOM, SEMPRE PIU VENEZIANI SI RIVOLGONO AD ADICO PER DENUNCIARE L’INGANNO : “CI HANNO RAGGIRATO FACENDOCI CONCLUDERE CONTRATTI CON ULTRACOM, COMPAGNIA TELEFONICA CANADESE”

VENEZIA. L’ultimo caso segnalato di recente riguarda un ristoratore di Noale che da un giorno all’altro si è ritrovato con un nuovo contratto telefonico ottenuto con un raggiro. Ma da un paio di mesi a questa parte le segnalazioni ad ADico sono una ventina, e tutte dello stesso tenore. Insomma, anche a Venezia è sempre più diffusa la “truffa” di Ultracom, compagnia telefonica con sede a Toronto che, spacciandosi per Telecom e promettendo un piano tariffario da sogno, sta creando disagi in tutta Italia. La strategia è sempre uguale. Alcuni operatori, spacciandosi per dipendenti Telecom, chiamano i possessori di una linea fissa Telecom, elogiando l’utente per la puntualità nei pagamenti e offrendo un nuovo contratto “vantaggiosissimo”. Alla fine, il contratto è reale, ma presto ci si accorge che si è passati da Telecom a Ultracom, senza saperlo. E se il diretto interessato intende ritornare a Telecom, deve sborsare 100 euro per il recesso e convivere almeno per due mesi con disagi di ogni genere, prima di poter aver effettuato definitivamente lo switch. “Siamo stati contattati da una persona che si spacciava per operatore Telecom – spiega il ristoratore -. Ci abbiamo creduto perchè sapeva tutto del nostro piano tariffario, dei nostri consumi, del nostro contratto. Poi ci è stato proposto un nuovo piano, definendoci clienti affezionati. Abbiamo accettato ma alla prima fattura ci siamo accorti di essere passati a Ultracom, compagnia canadese che non conosciamo minimamente. Abbiamo chiesto di ritornare a Telecom e ci hanno spiegato che avremmo dovuto affrontare dei costi e che avremmo avuto problemi almeno per due mesi nel passaggio da una compagnia all’altra”.

“I casi Ultracom a Venezia sono sempre più frequenti – avverta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico -. Alla fine si tratta di un raggiro, tanto che come prima cosa invitiamo i soci a presentare denuncia per truffa alla Polizia postale. Monitoreremo la situazione per valutare possibili azioni contro questa compagnia. La cosa strana è che gli operatori conoscono alla perfezione i contratti dei clienti che contattano. Come mai? Non saranno mica operatori Telecom che lavorano anche per questo operatore canadese?”.

Una risposta

  1. Stesso problema anche alla nostra azienda, si sono presentati per conto di Telecom, e spiegando nei dettagli la fattura Telecom come se ne fossero in possesso, propongono sconti perché clienti da tempo, dopo diversi giorni arriva l’attivazione naturalmente quando non si può più recedere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.