Venerdì su RaiDue si parla di truffe informatiche, in studio un socio Adico raggirato dal finto sms di Intesa San Paolo

Il phishing (o, meglio, lo smishing), di cui sono rimasti vittime centinaia di correntisti di banca Intesa San Paolo, sarà al centro della rubrica “occhio alle truffe” (all’interno del programma I Fatti Vostri) condotta dal giornalista Salvo Sottile in programma venerdì prossimo alle 12.40 circa su Rai Due.

La puntata ruoterà attorno alla storia di un nostro socio che sarà presente in studio e che racconterà la propria disavventura con il raggiro subito a causa del finto sms a nome della banca torinese.  “Siamo contenti che una trasmissione torni a parlare di questa truffa capace di svuotare i conti a una miriade di correntisti – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico -. Noi stiamo seguendo ormai oltre 200 soci per una somma totale di circa un milione di euro sottratti. Nella rubrica si parlerà di phishing in generale ma il riferimento al finto sms di banca Intesa San Paolo sarà ovviamente palese dato che la vicenda è ormai arcinota. Ci auguriamo che l’istituto di credito torinese decida finalmente di intervenire ammettendo le proprie responsabilità che per ora sta respingendo pur di fronte a colpe che a noi sembrano evidenti”. Durante la puntata il conduttore Salvo Sottile fornirà anche i consigli di Adico per non incappare in questa trappola e, in generale, per non restare vittime delle truffe informatiche che nel 2020 hanno subito una impennata vertiginosa.

“In questo momento – conclude Garofolini – dopo un tentativo fallito di mediazione con Intesa, stiamo presentando i ricorsi all’Abf, l’Arbitro bancario finanziario, per ottenere il risarcimento di quanto rubato dai truffatori. Noi continueremo senza sosta la nostra battaglia, puntando anche alla denuncia mediatica che risulta sempre molto utile, se affiancata a una attività legale di ampio respiro come quella che stiamo conducendo noi”.  

14 risposte

    1. Grazie davvero, i vostri complimenti sono la cosa più gradita, non per scherzo. Siete in più di 200 con noi, può capire cosa possa rappresentare per noi questa battaglia. Di recente abbiamo ottenuto un ottimo successo con il caso Dentix e anche in questo caso seguivamo oltre 200 persone. Speriamo di proseguire su questa scia anche con Intesa, ora come sa ci affidiamo all’Abf.
      Buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  1. Bene finalmente qualcuno che ci aiuta, questa è una truffa legalizzata! Mi avevano detto che l’ufficio sicurezza aveva bloccato i miei soldi. Aspettavano dai Carabinieri l’ok a risarcirmi. Tutte balle! Aiutatemi grazie! 9000 euro non sono pochi……. io sono già una vostra iscritta.

    1. Salve signora, una cosa è certa faremo tutto ciò che è possibile, sia mediaticamente che legalmente, per ottenere giustizia. Per noi sarebbe un grandissimo successo stia sicura che porteremo avanti questa battaglia fino alla fine. Le auguro una buona serata.
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  2. Grazie per quello che state facendo. Sono una dei truffati e mi sento non tutelata dalla banca nel quale ho il conto da 30 anni e ancora di più tutta la mia famiglia.
    Sono vostra associata e mi affido a voi per ottenere giustizia e tutela

    1. Grazie a lei signora Giachin, mi spiace solo che la giornalista mi ha già avvertito che no0n citeranno direttamente Intesa…Sa ovviamente che stiamo procedendo con i ricorsi all’Abf, abbiamo molta fiducia anche perchè siete in più di 200 con noi e sarebbe davvero bello poter dare buone notizie a tutti. Le auguro una buona serata.
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  3. Questa banca a mio parere è diventata la peggiore della zona ho perso la fiducia una decina di anni fa causa di questi due fatti: con la proprietà di ben 350.000,00 euro tra investimenti e deposito in conto ho necessità di avere in 48 ore 100.000,00 per aiutare un parente a garanzia lascio tutto l’investimento 330.000,00 circa come garanzia. No dice il direttore deve eseguire tutta la prassi burocratica chiedere autorizzazione alla direzione,presentare la denuncia dei redditi,magari anche quella di mia moglie e di qualche altro famigliare così si può accelerare la pratica. E’ pacifico che ho ritardatol’operazione di aiuto al parente. Successivamente mi sono stati addosso per circa 5 mesi a propormi l’acquisto di diamanti ottimo investimento anche per il futuro al mio continuo diniego mi hanno giudicato poco interessato ai rapporti con la filiale. Convinto delle mie idee ho chiuso il conto e non ho più voluto saperne della banca

    1. Salve signor Schiatello, grazie per il suo racconto molto eloquente ed emblematico. Abbiamo seguito anche molti soci vittime del terribile investimento in diamanti (in questo caso non mi ricordo se fosse coinvolta anche Intesa San Paolo). La gente sta perdendo fiducia negli istituti bancari e questo può diventare un problema, speriamo che le cose cambino e perché cambino ci vuole una rivoluzione nel mondo del credito.
      Grazie e buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  4. La speranza è una cosa buona, forse la migliore delle cose, e le cose buone non muoiono mai…dal famoso film “le ali della libertà”….ecco io ripongo molta speranza in questa associazione, dopo che la truffa Bancaintesa ci ha portato via i risparmi di una vita di lavoro. Con voi mi ritengo in “Buone mani”. Certissimo del fatto che ogni strada sarà tentata, come farebbe il “buon padre di famiglia”. Non riesco a comprendere come nell’era del digitale e della tracciabilità non si riescano a seguire i soldi”e far sparire i denari di un numero così elevato di correntisti. Come non capisco come una banca conceda con leggerezza l’uscita di cifre importanti senza contattare il cliente..devo segnalare oltretutto l’assoluta incapacità/negligenza dei dipendenti della banca che nulla hanno fatto sull’imediato per fermare i pagamenti ..nonostante il il fattore tempo fosse fondamentale.

    1. Salve signor Claudio, e grazie davvero per le belle parole che ciò ha riservato. Naturalmente sono anche d’accordo con tutto ciò che dice di Banca Intesa, anche noi ci stupiamo che un istituto così “importante” possa comportarsi in questo modo con il loro più importante patrimonio, il cliente. Tornando a noi di una cosa può stare certo: faremo TUTTO ciò che si può fare per farvi recuperare quanto sottratto dai malviventi. Ovviamente sa che siamo sempre a vostra disposizione per qualsiasi dubbio, perplessità, richiesta di informazione.
      UN saluto
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  5. sono contentissimo di essermi iscritto alla vostra associazione con il caso banca san paolo che mi è successo a me che sono cliente da oltre 45 anni ma la poca serietà della assicurazione che uno si paga mi hanno rimborsato i soldi poi dopo tutta la trafila fatta da me denuncia dai Carabinieri e 20giorni di ospedale perche la pressione mi è andata alle stelle mi sono visto prelevare i soldi dalla assicurazione perchè mi è stato detto che hanno fato i loro controlli che praticamente la colpa sarebbe la mia ,allora meglio ladri che onesti.grazie del vostro interessamento per me e da quello che leggo da tutti i truffati ,una banca che mista scadendo.un saluto a tutti.

    1. Grazie signor Marco, complimenti molto graditi. Sappiamo purtroppo come sta agemdo la banca ma ci auguriamo davvero che presto emergano le responsabilità della stessa e che voi possiate essere finalmente risarciti. Il nostro avvocato sta praticamente lavorando solo su questo. Non molliamo.
      Buona serata
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *