Zaia: «Curve in decrescita, ma è finito il calo importante anche in terapia intensiva»

«Continuiamo ad avere una decrescita nella curva dell’infezione, ma da un po’ di giorni si è interrotto il calo più importante, anche in terapia intensiva. La vera preoccupazione sono gli assembramenti, evitiamo di esporci ai contagi e rispettiamo le norme». Queste sono le prime parole del presidente del Veneto Luca Zaia nel corso del punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera.

La conferenza è stata l’occasione per Zaia di lanciare l’ennesimo appello sul fronte vaccinazioni: «Da stamattina abbiamo in magazzino 275mila dosi. – ha detto – Ora come ora possiamo arrivare fino a 50mila prenotazioni e quindi somministrazioni al giorno. Invito gli ultrasessantenni che ancora non l’abbiano fatto a prenotarsi, ci sono slot liberi anche per domani. Se non riusciamo a tenere le 40/45mila dosi al giorno con questa fascia d’età, dovremo aprire le vaccinazioni agli ultracinquantenni». Intanto le aziende sanitarie questa settimana daranno fondo al magazzino, ma specie sul fronte AstraZeneca cominceranno ad accantonare una parte delle dosi per cominciare con i primi richiami.“

Fonte: Veneziatoday.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *