Adico avvia il servizio “Emergenza coronavirus”. Assistenza, consulenza, informazioni.

MESTRE. Dai rimborsi alle sospensioni dei pagamenti, dalle problematiche lavorative alle risoluzioni dei contratti. L’emergenza coronavirus – oltra al dramma sanitario – porta con sé innumerevoli altre conseguenze per i cittadini. In questi giorni decine di persone chiamano Adico per avere informazioni e per chiedere assistenza in relazioni a vicende legate alle restrizioni emanate dal governo. Per questo, l’associazione – che continua regolarmente la propria attività pur mantenendo la sede chiusa al pubblico – ha deciso di avviare il nuovo servizio “Emergenza coronavirus”, totalmente dedicato ai problemi scaturiti in questo periodo di “quarantena” forzata.

“Il nuovo servizio di Adico – spiega Carlo Garofolini, presidente dell’associazione – nasce dall’esigenza di un confronto diretto fra i cittadini e i nostri esperti. I tanti provvedimenti adottati in questo periodo possono ingenerare grande confusione. Dedicheremo dunque una parte della nostra attività ai cittadini “vittime” delle restrizioni con uno sportello riservato a questo delicatissimo tema”.

 Nel sito dell’Adico (www.associazionedifesaconsumatori.it) si potrà accedere al link “emergenza coronavirus” dentro il quale, oltre a materiale informativo scaricabile e alle news, si potranno consultare i vari ambiti di intervento.

“Le richieste più frequenti riguardano i rimborsi – continua Garofolini -. Devo pagare la retta della scuola? E l’abbonamento annuale del bus? E quello della palestra? Queste le domande più frequenti. Innumerevoli poi le persone che vogliono il rimborso per biglietti aerei e per i pacchetti vacanza non utilizzati. C’è poi tutta la questione delle sospensioni e dei rinvii. Posso rinviare le bollette? Devo pagare il bollo auto? Per non scordare, poi, tutta la partita legata al mondo del lavoro. Ecco, tramite il servizio “emergenza coronavirus” il nostro ufficio legale fornirà una consulenza – gratuita per tutti i soci – sulla questioni poste e, se necessario e in accordo con l’iscritto, avvierà una attività per ottenere ciò che si richiede”.

Lo scopo del nuovo servizio è quello di fornire con competenza e in modo diretto un quadro dei diritti dei consumatori e di valutare una eventuale azione. “Vogliamo spiegare ai cittadini – conclude il presidente dell’associazione – che al di là di ciò che viene previsto per tutti in questo momento di emergenza, è sempre necessario valutare i singoli casi perché ognuno è diverso dall’altro e in molte situazioni si può agire anche quando le prospettive sembrerebbero altre. Un esempio su tutti. Per le prenotazioni in hotel è previsto un voucher da sfruttare entro l’anno, in alternativa al rimborso. E chi non avrà l’occasione di utilizzare il voucher perché impossibilitato? Ecco, in questo caso si può intervenire per richiedere il rimborso integrale”.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *