Arrivano i “rimborsi-Covid” per gli abbonati Actv, Adico esulta. Garofolini: “una grande soddisfazione, ora vigileremo sulle modalità di ristoro”

VENEZIA. La notizia è arrivata ieri, nel tardo pomeriggio, dopo che Adico, nella mattinata, aveva denunciato l’assenza di indicazioni a riguardo. Da oggi, dunque, gli abbonati (e, in generale, i pendolari) Actv potranno chiedere il cosiddetto ristoro per il periodo di mancato utilizzo del titolo di viaggio dovuto al lockdown. L’azienda, con un comunicato stampa, ha finalmente annunciato che si possono presentare le domande tramite la pagina dedicata e creata ad hoc nel loro sito.  “Per noi questa è una grandissima soddisfazione – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico -. Abbiamo cominciato la battaglia per i rimborsi subito dopo il lockdown, prima che l’argomento venisse affrontato a livello governativo nel decreto Rilancio. Ringraziamo le tante persone che hanno avuto fiducia in noi e che hanno sostenuto la nostra battaglia cominciata con una diffida collettiva inviata ad Actv e conclusasi ieri con la comunicazione da parte della stessa azienda di trasporto pubblico. Al di là delle tempistiche un po’ troppo lunghe, a nostro giudizio, dobbiamo riconoscere ad Actv di aver mantenuto con noi un dialogo sempre costruttivo. Siamo contenti che anche i giornali abbiano riconosciuto la nostra caparbietà in questa battaglia”.

Naturalmente è presumibile che ci saranno ancora dei malumori da parte delle famiglie per le modalità di ristoro proposte dall’azienda e Adico è pronta a seguire i casi particolari anche se naturalmente le eventuali iniziali contestazioni dovranno essere rivolte direttamente ad Actv. “Invitiamo i cittadini a leggere bene tutto ciò che c’è scritto nel portale della società di trasporto pubblico locale – conclude Garofolini – ricordando che i primi ristori riguarderanno gli studenti. Monitoreremo la situazione, forti anche del rapporto instaurato in questi mesi con i vertici dell’azienda. Siamo sempre a disposizione degli utenti per informazioni relative a questo provvedimento”.

3 risposte

  1. Bravi! Sopratutto grazie al vostro interessamento ha preso avvio questo necessario rimborso. Adesso sarà utile vigilare sulle modalità del rimborso affinché tutte le casistiche di uso e di utenza abbiano il giusto ristoro. Vi chiedo particolare attenzione per i residenti nelle isole. Grazie

    1. Certamente, attendiamo ovviamente anche vostre eventuali segnalazioni.

      Distinti saluti
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

  2. Tuttavia ci sono studenti universitari come me che almeno per il prossimo semestre (fino a Febbraio 2021) avranno tutte le lezioni online e non intendono rinnovare l’abbonamento annuale inutilmente e che quindi non riusciranno a ricevere il ristoro in modo adeguato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.