Bollette, scattano gli aumenti: +4,5% per l’elettricità e del +5,3% per il gas

Bollette, scattano gli aumenti per luce e gas. Con la fine dell’anno arriva la consueta revisione delle tariffe dell’energia per famiglie e piccole imprese. E non sono buone notizie: per il gas l’aumento sarà del 4,5%, mentre è ancora più elevato per l’energia elettrica, pari al 5,3%. 

In realtà, i rincari potrebbero essere letti sotto una lente più ottimista: le prospettive per una ripresa dell’economia, grazie all’inizio delle campagne vaccinali, hanno fatto salire i prezzi delle materie prime. Il petrolio, come si è visto nelle ultime settimane, è tornato verso quota 50 dollari. Così come le quotazioni del gas naturale, tornate ai livelli di un anno fa, sulla spinta della domanda della Cina e dai paesi asiatici, i primi a uscire dall’emergenza Covid.

La ripresa  economica ha, però, come contraltare l’aumento delle tariffe per le famiglie, le partite Iva e le piccole imprese, causato dall’aumento delle materie prime. Lo spiega in una nota l’Arera, l’authority che regola i settori energia, reti e ambiente e che è indicata per legge a rivedere ogni tre mesi le tariffe di elettricità e gas. Nell’ultimo trimestre dell’anno il prezzo “unico” dell’energia su base nazionale è salito del 15% rispetto all’anno precedente ed è tornato in linea con i prezzi dello stesso periodo del 2019. Per il gas naturale, si prevede un aumento del 23% dei prezzi all’ingrosso nel primo trimestre del 2021: il che si ribalta sulle bollette, perché il periodo preso in esame per la revisione trimestrale è proprio quello che va dal primo gennaio al 30 marzo 2021.

Ma tutto ciò come impatta sulle bollette di famiglie e piccole imprese? Dipende dal periodo che si prende in considerazione. Per l’elettricità la spesa per la famiglia-tipo nell’anno “scorrevole” (compreso tra il primo aprile 2020 e il 31 marzo 2021) sarà di circa 488 euro, in calo del 10,2% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente, corrispondente a un risparmio di circa 55 euro/anno. Nello stesso periodo, la spesa della famiglia tipo per la bolletta gas sarà di circa 950 euro, con una variazione del -8,8% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente, corrispondente ad un risparmio di circa 91 euro/anno.

Diverso il discorso se si guarda agli ultimi mesi: si è quasi annullato il calo delle bollette avvenute nei mesi più duri del lockdown, quando il fermo parziale delle attività economiche aveva portato a una frenata della domanda di energia. In particolare nel secondo trimestre dell’anno, quando le bollette erano scese del 18,3% per l’energia elettrica e del 13,5% per il gas naturale.

Fonte: LaRepubblica.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *