Bonus di 600 euro, bisogna attendere domani per il modulo e le domande

Per il bonus da 600 euro bisognerà attendere domani 1 aprile. Il modulo per la richiesta, fino a ieri scaricabile, rimanda ora a una pagina non attiva. Per avere dunque informazioni in merito e per orientarsi subito domani, cliccate QUI. Da questa pagina dovrebbe (il condizionale è d’obbligo visto che la situazione è in continuo divenire) essere possibile compilare la domanda.

Ricordiamo che in questi giorni il sito dell’Inps è alquanto intasato quindi è possibile che per caricare le pagine serva del tempo.

Vista l’importanza dell’argomento, ribadiamo i requisiti per ottenere il bonus.

Le indennità possono essere presentate da:

  • professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa (es. amministratori di società, professionisti NON ISCRITTI AD UNA CASSA PRIVATA*, ma all’ Inps gestione separata);
  • lavoratori autonomi iscritti alle gestioni artigiani o commercianti (es. ditte individuali, soci lavoratori di snc , soci lavoratori di srl);
  • NON possono essere presentate da chi è già titolare di pensione o iscritto ad altre forme previdenziali obbligatorie (es. lavoratore dipendente), ad eccezione della gestione separata Inps;
  • NON sono cumulabili tra loro le indennità previste dal Decreto Cura Italia (es. socio lavorante di srl e anche amministratore iscritto alla gestione separata).

* nb: gli iscritti a casse private (es. avvocati, medici, psicologi, ingegneri, architetti, ecc) devono attendere aggiornamenti, in quanto il Decreto Cura Italia all’art. 44 prevede indennizzo ad hoc che verrà stabilito con apposito Decreto a breve.

13 risposte

  1. E’ vergognoso che l’inps non permetta l’uso del sito e ha disattivato ogni tipo di contatto, le solite soluzioni all’Italiana tanto per…. come i tovaglioli- antivirus di Zaia , solo promotion politica, le domande presentiamole direttamente a Dio.

    1. Salve, capisco il suo rammarico, oggi è stato un caos ma mi auguro che nei prossimi giorni la situazione migliori. L’Inps doveva organizzarsi meglio, questo è fuori discussione. Per quanto riguarda le mascherine “di Zaia”, concordo in pieno.

      Distinti saluti
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

      1. E possibile ricevere il modulo per la richiesta disoccupazione non so a chi rivolgermi con il fatto che sono pure bloccato a casa e senza risorse

        1. Salve, noi purtroppo non possiamo esserle d’aiuto su questo fronte le conviene contattare un sindacato.
          Distinti saluti
          Gianluca Codognato
          uff. stampa Adico

  2. Buongiorno.
    Non trovo nessun riferimento agli agenti di commercio….non sono in diritto di percepire il contributo?

    1. Salve, se ne sta parlando in questi giorni credo e spero che per la sua categoria venga previsto un indennizzo (reddito di emergenza?) con il prossimi decreto economico che dovrebbe essere emanato attorno al 10 aprile. Vi aggiorniamo, seguiteci sul sito.

      Distinti saluti
      Gianluca Codognato
      uff. stampa Adico

      1. Ho ricevuto da voi una risposta che dovevo essere contattato ma non ho avuto seguito sono in grande difficoltà ho una partita iva non ho nessuna attività ne reddito e nemmeno un soldo per sopravvivere chiedo un aiuto urgente sono un cittadino italiano da sempre non ho mai chiesto nessun aiuto allo stato e sempre lavorato e pagato i miei contributi adesso ho bisogno che qualcuno mi aiuti urgente

        1. Salve, non so come era d’accordo con la segreteria, in ogni caso in questo momento sa che come possibili “sussidi” abbiamo i 600 euro per partite Iva e la solidarietà alimentare…inutile dire che nel suo caso deve essere assistito dal suo Comune comunque se è una partita Iva le consiglio ci contattare l’associazione di categoria an cui appartiene.
          Intanto le auguro in bocca al lupo
          Gianluca Codognato
          uff. stampa Adico

  3. penso che in gran parte sia dovuta alla solita furbizia italiana, non credo che ci siano migliaia di persone che non possano fare la spesa per i prossimi giorni, ma molto meno….

  4. L’Italia è impreparata in qualsiasi settore del servizio pubblico. Ormai è dal 1982 che ho a che fare con i sistemi informatici e una cosa ho capito che gli “squali” dell’informatica hanno creato disguidi affinchè possano usarli a discapito delle persone per fare denaro: più disguidi ci sono e più i cittadini sono taglieggiati.
    Questo lo chiamo “pizzo” ovvero stesso sistema che usa la mafia.

  5. Che strano questo governo, l’avvocato del popolo quando parla sembra una tele novella ,
    tanti discorsi ma i fatti non corrispondono alla realta’ per esempio non se ne parla più
    fra le tante cose -come la riduzione delle
    bollette : gas e luce togliendo le accise, il trasporto, l’Iva tutte quelle voci che fanno aumentare
    le bollette aumento di costi per i consumatori
    soldi che vanno nelle casse dello stato dal momento che la gente è costretta a rimanere in casa consuma di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.