La crisi a tavola, crollano le vendite della carne rossa

Meno carne e meno pesce, e più prodotti bio. La crisi ha cambiato le abitudini di consumo degli italiani, e nel carrello della spesa finiscono con maggiore frequenza i prodotti meno costosi, o, se proprio si deve spendere di più, quelli salutistici. A rimetterci è soprattutto il mercato delle carni rosse, le più “pregiate” e per questo più care.

Pollo su del 14,4%

Secondo i dati del rapporto Coop 2013, nel nostro paese il consumo di manzo e vitello è precipitato dal 2008 al 2013 del 12,9%. Una percentuale due cifre paragonabile solo dal calo del pesce, (-11,3%). A salire è invece il consumo di pollo (+14,4%), la carne più economica per eccellenza, mentre scende lievemente persino la quantità di maiale (-1,4%). “Il carrello degli italiani è sensibilmente mutato negli ultimi anni, e a guidare questo cambiamento è soprattutto la crisi economica, che costringe i consumatori a cercare il risparmio”, spiega Albino Russo, responsabile ufficio studi Ancc Coop.

Più vecchi e più attenti

Ma non è solo questo. I comportamenti sono in trasformazione perché a modificarsi è anche la popolazione, e i suoi interessi. “Se l’80% del cambiamento è dovuto alla necessità di spendere meno, il resto lo fanno l’invecchiamento progressivo della popolazione – gli italiani sono sempre più vecchi, e hanno un’alimentazione differente rispetto ai giovani – , e la cresciuta attenzione per i prodotti salutistici”, continua Russo. Si spiega così il perché, accanto al crollo dell’acquisto di manzo, sia cresciuta altrettanto rapidamente il volume dei prodotti biologici (+17%), certamente non economici. Ed ecco perché, di pari passo al crollo dell’acquisto di pane (-11,2%), si scopre un rinnovato interesse per le farine (+9,9%), usate per pane e biscotti fatti in casa, o di prodotto salutistici ma costosi come il Kamut (+7% nell’ultimo anno). E così, con il portafoglio sempre più vuoto, gli italiani si riconoscono parsimoniosi e attenti.

Fonte: ilsalvagente.it

Una risposta

  1. Il PD pensa alla salute degli italiani, oggi che questo partito a tutte le cariche dello stato, può finalmente pensare alla nostra salute, fisica, ed economica, la formula è semplice, dare solo i soldi per la sopravvivenza agli ITALIANI, è noto a tutti che meno si mangia, e meglio è per la nostra salute, inoltre ci guadagna anche il servizio sanitario nazionale, con risparmi impensabili, chi non è d’accordo su questo come CASALEGGIO O GRILLO, O, I PARLAMENTARI DEL MOVIMENTO 5 STELLE, tranquilli c’è l’arma segreta del PD, ha domato anche il CAIMANO, AVETE CAPITO QUALE? ALLORA! RINGRAZIAMO RE GIORGIO, IL PENSIONATO D’ORO SECONDA CARICA DELLO STATO, CHE CONTINUA A LAVORARE PER IL NOSTRO BENE, IL CAPO DEL GOVERNO, IL NCD, CHE CAMBIANDO IL MANDATO DEI SUOI ELETTORI PERMETTE,IL TUTTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.