DIVANI E POLTRONE CON DIFETTI, IN AUMENTO I CASI SEGUITI DALL’ADICO

Pelle che cede e che si macchia, cuscini che convergono, imbottiture assolutamente inadeguate. Sono sempre più numerosi i casi di persone che si rivolgono all’Adico per contestare difetti nei divani e nelle poltrone acquistate nei negozi. Tali arredamenti, denunciano i nostro soci, quando arrivano a casa sono spesso ben diversi da quelli esposti nel locale commerciale. Di recente sono tre i casi eclatanti seguiti dalla nostra associazione e i venditori chiamati in causa sono due note ditte molto presenti con la loro pubblicità in televisione. In un caso, il nostro socio ha evidenziato come sia la poltrona che il divano presentino grossi difetti. In particolare, le pelli di entrambi, dopo i primi utilizzi, risultano svuotate come se l’imbottitura fosse insufficiente rispetto al rivestimento. Il cliente ha provato, senza successo, a farsi cambiare sia il divano che la poltrona ma, di fronte al diniego da parte dell’azienda, ha deciso di affidarsi all’ufficio legale dell’Adico. Per quanto concerne il secondo caso seguito dalla nostra associazione, nel divano da 3 mila euro appena comprato i cuscini convergono al centro, formando una conca. In più la pelle si macchia con i vestiti. Nel terzo caso, ancora una volta è la pelle al centro del problema: cede senza alcuna spiegazione. “Stiamo parlando di merce che ha un costo non indifferente – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico -. In più i tre casi seguiti in questo periodo fanno riferimento a mobilifici che puntano molto sulla pubblicità anche a livello nazionale. Siamo stupiti dal fatto che troppe volte i mobili che arrivano a casa non corrispondano a quelli esposti in negozio. Ma, al di là di questo, ci aspettiamo una maggiore disponibilità da parte delle aziende. Divani e poltrone hanno un costo notevole e sono elementi fondamentali nell’arredamento di una abitazione, per questo non si può pensare di inviare nelle case prodotto non conformi a quelli esposti e ordinati dal cliente”.

Una risposta

  1. Molto d’accordo con chi lamenta troppa pubblicità , poca cura nei particolari e delle parti non visibili(imbottiture dei sedili e dei braccioli).Vero è che si trova differenza sedendosi o straiandosi sui divani consegnati a casa ,differenza consistente da quelli in esposizione . A me attualmente hanno dovuto sostituirmi l’imbottitura di un bracciolo , ma prossimamente dovrò farmi riparare anche l’altro che è deformato. Non faccio nomi , spero solo che i settori post vendita funzionino regolarmente e che considerino il disagio causato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *