Dopo più di un anno riaprono i centri commerciali nel week end. Ecco le nuove regole

Con le riaperture stabilite dal nuovo decreto Covid novità in arrivo anche per i centri commerciali. Da quando sono stati chiusi sottolineano l’inadeguatezza delle misure di sostegno varate a ristoro delle perdite subite e dei costi sopportati a causa della pandemia.

Centri commerciali, a quanto ammontano le perdite

Le chiusure dei centri commerciali e di tutti i negozi al loro interno, parchi commerciali e factory outlet, nei mesi cruciali dello shopping natalizio di novembre e dicembre scorso nelle zone rosse e in tutti i giorni festivi e prefestivi di dicembre, su tutto il territorio nazionale, hanno comportato perdite quantificabili in circa 15 miliardi di euro.

Solo per citare il mese che più di tutti porta guadagno, su un totale di 31 giorni a dicembre i centri commerciali ne sono rimasti aperti solo 13 e questo ha avuto un impatto sul fatturato che gli esperti del settore definiscono “devastante”, con evidenti ripercussioni future sui livelli occupazionali. Una perdita di almeno il 75% rispetto allo stesso periodo del 2019.

A Natale i numeri dicevano chiaramente che, se prolungate anche a gennaio, queste disposizioni non avrebbero permesso agli operatori del settore di beneficiare pienamente del periodo dei saldi invernali, con un ulteriore aggravamento delle loro già precarie condizioni economiche. E così è stato.

Centri commerciali, dove e quando riaprono

Ora, con il ripristino delle zone gialle, a partire dal 15 maggio (e non dal 26 aprile come per altre aperture), i centri commerciali riaprono i battenti anche nei weekend.

Sabati, domeniche e festivi, solo in zona gialla, le attività degli esercizi commerciali presenti all’interno dei mercati e dei centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali e altre strutture assimilabili potranno svolgersi regolarmente, naturalmente nei limiti e con le modalità previste dai relativi protocolli.

L’altra buona notizia è che all’interno dei centri commerciali, sia nei supermercati che nei negozi che ne faranno richiesta, potremo presto trovare anche il kit low cost per effettuare il tampone rapido Covid fai da te. Uno strumento rapidissimo ed economico per l’autodiagnosi.

Quando ripartono le fiere

Bisognerà invece aspettare ancora un po’ per la ripartenza delle fiere, anche se ospitate all’interno di grandi centri commerciali.

Per queste attività la data della ripartenza è fissata al 1° luglio 2021, solo in zona gialla e salvo il rispetto delle linee guida definite dal Cts, ferma restando la possibilità di svolgere, anche in data anteriore, attività preparatorie che non prevedono afflusso di pubblico.

L’ingresso in Italia per partecipare a questi eventi è consentito, fermi restando gli obblighi previsti in relazione al territorio estero di provenienza.

Fonte: QuiFinanza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *