Il caro-bollette “aggredisce” la didattica, una famiglia su due in difficoltà nell’acquisto dei libri

MESTRE. Mai come quest’anno comprare i libri scolastici sarà un’impresa. Colpa del caro-scuola? Nient’ affatto, visto che libri e accessori hanno subito un’inflazione quasi impercettibile, attorno al 5%. La colpa, piuttosto, è ancora una volta del caro bollette che, secondo una simulazione di S4 Energia per Adico, costerà a una utenza “tipo” veneziana 1.250 euro in più rispetto all’anno prima. Risultato? Secondo un monitoraggio realizzato dall’associazione fra i propri soci mestrini (130 le persone coinvolte), una famiglia su due è in difficoltà ad acquistare il corredo scolastico – libri, zaini, astucci – e una su tre comprerà i testi in più tranche, puntando questo mese su quelli ritenuti più importanti a livello didattico. In linea di massima la spesa complessiva media a studente si aggira attorno ai 500 euro ma tutto dipende dalla classe in cui è iscritto.   

Ma quanto costerà quest’anno mandare i propri figli a scuola? Adico ha analizzato il costo dei libri in alcuni istituti superiori e secondari (ex medie) mestrini, sezioni A. Alla fine per i testi la stangata è riservata soprattutto alle classi prime, visto la necessità di acquistare tutti i libri: 335,80 euro per chi va in quarta ginnasio del Franchetti, vocabolari esclusi, 340,15 euro per lo scientifico Bruno, 319,10 euro al Pacinotti, 312,30 allo Zuccante, 333,95 allo Stefanini mentre chi va in prima media, alla Silvio Trentin, dovrà sborsare 328,10 euro. Negli anni successivi la spesa si riduce di molto proprio perché gran parte dei libri è in dotazione dalle stagioni precedenti, tranne in terza dove molti gli istituti richiedono altri testi.

Come detto, non si registra un vero e proprio caro-scuola dato che le differenze rispetto allo scorso anno si attestano attorno a un più 5%. Le nuove adozioni sono fortunatamente limitate, ma il numero di libri in dotazione è a volte eccessivo: in alcuni istituti sono richiesti anche 17 testi. Per gli accessori invece i costi sono circa invariati. Fra i 50 e i 120 euro per uno zaino, fra i 10 e i 20 euro per un astuccio, fra i 5 e i 15 euro per un diario (sempre meno utilizzato dagli studenti). Per chi deve fare l’abbonamento Actv, le tariffe sono le stesse dell’anno passato: dai 250 ai 530 euro annuali a seconda della tratta.  

“Il vero problema di quest’anno è rappresentato dall’inflazione e in particolare dal caro-bollette che renderà molto più oneroso comprare libri e accessori per la scuola – spiega Carlo Garofolini, presidente dell’Adico -. La spesa è in linea di massima uguale a quella dello scorso anno e si aggira attorno ai 500 euro soprattutto per chi iscrive i figli in prima superiore o in prima media. Da questo punto di vista invitiamo chi diffonde i dati a non creare allarmismi, dato che abbiamo letto di alcune previsioni che parlano di una spesa di circa 1.300 euro a studente, totalmente irrealistica. Ciò non toglie che per le famiglie sarà molto più complesso degli anni passati comprare la dotazione scolastica”.

Per risparmiare, suggerisce Garofolini, “bisogna anzitutto puntare sui libri usati e sugli acquisti scontati. I discount e la grande distribuzione per l’appunto stanno registrando un boom di acquisti perché propongono sconti importanti e rendono molto facile l’ordine on line. Naturalmente insistiamo perché si vada sempre più verso la digitalizzazione del libro in modo da rendere meno pesante la spesa scolastica che incide in modo rilevante nelle tasche delle famiglie. Per quanto riguarda gli accessori, solito consiglio: i genitori non cedano ai capricci dei figli: non è proprio il caso di spendere cifre da capogiro per i prodotti griffati”.

Istitutiprimo annosecondo annoterzo annoquarto annoquinto anno
Franchetti classico335,80173,40359,25311,60281,40
Bruno scientifico340,15203,55329,25242,97326,50
IIS Pacinotti319,10167,40273,00168,35138,50
Itis Zuccante312,30165,50182,60156,00167,00
Stefanini linguistico333,95184,55335,15225,55271,20
medie Trentin328,10124,40131,50

Monitoraggio effettuato sui siti delle rispettive scuole, simulazione dei costi su sezioni A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.