Il caro-bollette mette in ginocchio le famiglie. La denuncia di Adico: “ma dove sono gli interventi del governo?”

La domanda sorge spontanea. In che modo gli interventi del governo stanno influendo sul contenimento del caro-bollette? Difficile (se non impossibile) rispondere visto le segnalazioni continue che sta ricevendo ADico da utenti disperati che si ritrovano con fatture stratosferiche, soprattutto del gas. “Ogni giorno riceviamo richieste di aiuto e di assistenza da parte di persone disperate – conferma Carlo Garofolini, presidente dell’associazione – che arrivano in sede con bollette da capogiro. Il doppio se non il triplo rispetto all’anno precedente, e con consumi identici. Ma, d’altra parte, sembra che tutti stiano vivendo questo problema. Certo, il caro-energia è stato annunciato da tempo e in pompa magna però ci si attendeva che le misure dell’esecutivo riuscissero a rendere meno pesante la situazione. Invece sembra che non sia cambiato proprio nulla”.

Adico invita gli utenti a segnalare i rincari anche con documentazione fotografica della bolletta (senza dati sensibili, ovviamente) tramite la propria pagina facebook (https://www.facebook.com/associazionedifesaconsumatori).

“Abbiamo visto situazioni al limite – prosegue Garofolini -. Soprattutto persone anziane che ricevono pensioni di importo identico a quello della bolletta. Inutile sottolineare quanto ciò possa creare una situazione di grave disagio economico che deve essere affrontato di petto. La guerra non aiuta, certo, ma gli interventi del governo devono essere ancora più incisivi altrimenti per molte famiglie sarà il default”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.