Stangata sui voli aerei, il caro carburante fa schizzare all’insù il prezzo dei biglietti

Con l’arrivo dell’estate sono milioni gli italiani che si preparano a fare le valigie per partire per le ferie, verso mete esotiche e non solo. Dopo due anni di difficoltà legate al Covid, c’è infatti voglia di evadere dalla quotidianità, volontà ribadita anche dal boom di prenotazioni per spiagge e mete turistiche nelle ultime settimane.

Ma chi partirà dovrà fare anche i conti con la crisi e prepararsi a mettere la mano al portafogli per affrontare quella che sarà una vera e propria stangata per il trasporto aereo.

Caro-aerei, la stangata per l’estate

Con le ferie che si avvicinano e le valigie pronte a essere riempite, a ostacolare le partenze per le vacanze di milioni di italiani potrebbe essere il drastico rincaro sulle tratte aeree. Come riferito dall’Istat, infatti, nell’ultimo mese le tariffe sui voli hanno subito un incremento del 91% rispetto allo stesso periodo del 2021, dati che si vanno a sommare ai già annunciati rincari che subiranno le spiagge italiane.

Secondo quanto riferito dall’Istituto Nazionale di Statistica infatti, analizzando i prezzi esercitati dalle compagnie aeree lo scorso anno, i voli hanno subito un sovrapprezzo non di poco conto. A essere aumentate sono quasi tutte le tratte, da quelle intercontinentali alle internazionali, ma anche quelle nazionali.

Nello specifico, secondo i dati redatti, il costo dei voli intercontinentali sono aumentati del 35,7%, mentre quelli nazionali risultano in crescita del 15,2%. Gli aumenti, va specificato, rientrano nel generalizzato rincaro della crescita dei listini dei carburanti e delle conseguenze del caro-bollette, e si riflette in modo diretto sulle tasche dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.