Truffatori sempre piu’ spudorati, fallito il raggiro nei confronti di un legale dell’Adico

ZERO BRANCO. Una cosa è certa, ai truffatori non manca di sicuro la faccia tosta. Quella stessa faccia tosta che ha permesso a un anonimo lestofante di contattare – ovviamente inconsapevolmente – un legale dell’Adico, per proporre un cambio del contratto di luce e gas con motivazioni a dir poco ridicole. Il tutto, presentandosi come rappresentante di una associazione dei consumatori. La storia si sviluppa a Zero Branco e proprio il luogo del tentato raggiro non è ininfluente. Ci spieghiamo meglio. Il nostro avvocato ha ricevuto una chiamata nella quale il sedicente rappresentante dei consumatori segnalava all’interlocutrice che stava pagando troppo per le forniture, rispetto alle consuete tariffe applicate nel Comune di Zero Branco. Naturalmente, la nostra legale ha subito rivelato il proprio ruolo nell’ambito dell’ associazione. E, a quel punto, l’imbroglione è passato a un tono minaccioso, annunciando che avrebbe cambiato radicalmente il contratto di luce e gas del nostro avvocato. Dopo di che, ha chiuso la telefonata, evidentemente spiazzato dalla situazione. “Abbiamo voluto raccontare questa storia più che altro per allertare i cittadini di fronte a queste telefonate/truffa – spiega Carlo Garofolini, presidente di Adico -. Tra l’altro, riteniamo inquietante che venga utilizzato il nome di una associazione dei consumatori per raggirare le persone. Chiariamo subito che è impossibile che associazioni di questo tipo chiamino i soci per proporre contratti di fornitura, perché questo sarebbe un conflitto di interessi talmente spudorato da apparire surreale. Ci teniamo comunque a mettere in guardia gli utenti, soprattutto quelli più anziani e vulnerabili: di fronte a telefonate di questo tenore, meglio mettere giù il telefono senza dire una parola”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *