CASO RYANAIR, ADICO CHIEDERA’ ANCHE I RIMBORSI PER EVENTUALI DANNI DA “VACANZA ROVINATA”

Il caso Ryanair sta creando panico e malumori fra i viaggiatori che hanno prenotato un volo con la compagnia irlandese e che ora rischiano di restare a terra a causa della “fuga” dei piloti verso compagnie che offrono condizioni contrattuali migliori. In molti hanno contattato Adico per chiedere informazioni sui diritti in capo al viaggiatore quando si verificano situazioni di questo genere. Le tutele, è giusto dirlo, non mancano e, dato che Ryanair ha ammesso da subito i propri torti, non sarà difficile farle valere. Rimborsi per il viaggio non effettuto, o collocazione in altri voli, compensazioni pecuniarie chilometriche, l’assistenza in caso di ritardi e cancellazioni. “Tutti diritti che dovrebbero essere soddisfatti in modo semplice e immediato – commenta Carlo Garofolini, presidente dell’Adico – ma cha spesso richiedono meccanismi più complessi del dovuto. Con il nostro ufficio legale ci mettiamo a disposizione dei viaggiatori che necessitino di una assistenza per la presentazione della pratica”. Al di là di quello, prosegue Garofolini, “il nostro sportello “vacanza informata” seguirà i viaggiatori che, oltre ai soldi del biglietto e alla assistenza, intendono chiedere alla compagnia un rimborso extra, in caso di perdite economiche determinate da tale situazione o di danni in casi di vacanza rovinata per disservizi e disagi vari, nel caso di vacanza rovinata a causa di queste cancellazioni o di questi ritardi. Il consumatore ha diritto a un risarcimento totale del danno subito che molto spesso non può essere limitato al costo del biglietto”.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continuando a navigare nel sito acconsenti all'uso di Cookie Tecnici neccessari che permettono di offrire la migliore esperienza di navigazione, come descritto nell'informatva sulla privacy.